28/09/08

Teatro- Museo Dalì, l'apoteosi della stravaganza

image

Non troppo lontano da Barcellona c'è un piccolo paese che probabilmente avrebbe contribuito ad allungare la lista dei numerosi piccoli luoghi sconosciuti della terra, se non avesse dato i natali all'eccelso, indiscutibilmente geniale quanto stravagante Salvador Domingo Jacinto Dalì Domenech che a Figueres l'11 Maggio 1904 ci è nato e... c'è anche morto. Pittore del surreale, dei mondi onirici, dell'assurdo , la sua vita è stata segnata dalla stranezza, dal successo, dall'amore ossessionato per la moglie, la femme visible, sua modella e musa per tutta la vita. Colui che amava dire"Ogni mattina mi sveglio e, guardandomi allo specchio, provo sempre lo stesso ed immenso piacere: quello di essere Salvador Dalì" è sepolto proprio lì, nella cripta del teatro Museo di Dalì, in rispetto alle sue volontà ed è lì, che oggi vi porterò...

DSCF0665

Se come me, vi arrivate dalla piccola stazione e percorrete la stretta strada un po' in salita che giunge al Museo, rimarrete sbalorditi davanti a quello che troverete. No, non siete a Disneyland o su qualche set hollywoodiano, questo è proprio l'incredibile Teatro Museo. Questo capolavoro fu costruito nel 1974 sopra le rovine del vecchio teatro, distrutto da un bombardamento durante la guerra civile spagnola eh, si quelle che vedete sul tetto sono proprio uova; grandi, gigantesche uova bianche!!

Se da fuori il Museo appare strano, aspettate di entrare all'interno, dove, vi assicuro, non verrete in alcun modo delusi. Oltre ai notissimi e fantastici dipinti anche collage, marchingegni elettronici, mobili attaccati alle pareti e quanto di più assurdo potete immaginare. assurdo ma come ho già deto geniale. Rimarrete incantati dalla particolarità delle tele, fino a guardarene il più piccolo particolare. Appena entrati, nell'atrio, noterete una grande macchina nera.

DSCF0655

Non stupitevi se notate un po' d'umidità"all'interno, perchè in questa macchina piove dentro!!. Basterà inserire 1 euro e potrete godervi l'immagine del pilota inondato da un perfetto temporale.

E ancora interi e meravigliosi soffitti dipinti,

DSCF0682

quadri con illusioni ottiche, ologrammi (da grandissima ammiratrice li ho fotografati

praticamente tutti!!).

DSCF0661

Un giorno Dali' disse:" L'unica differenza tra me e un pazzo, è che io non sono pazzo".

Camminando per i corridoi, scendendo e salendo le scale del Museo, che è esso stesso una grande unica opera d'arte celo chiediamo anche noi. Pazzia? Non so ma senza dubbio se la follia l'ha portato a fare questo allora ne sono felice. Che lo sia stato. Continuiamo ad aggirarci per le sale, illuminate, quasi storditi da tanta stranezza e meraviglia. Ad un certo punto mi guardo intorno e quasi mi sembra di vedere due grandi baffi, un viso simpatico, un

sorriso.

DSCF0706

Chissà, forse dalla sua cripta, dentro al Museo, l'artista sta ridendo e nella sua infinita vanità, godendo ancora un po' dell'estasi che continua a far provare ai suoi ammiratori.

Informazioni pratiche:

Sia che veniate da Girona che da Barcellona potete facilmente raggiungere figuers con il treno, anche dallo stesso aeroporto. Per orari e prezzi cliccate qui . Io ho approfittato del volo serale da Girona per lasciarmi Figueres come ultima tappa prima di tornare all'aeroporto. In tal caso considerate che il Museo ha un ampio guardaroba dove potrete tranquillamente lasciare i vostri bagagli.

Per la mappa di Figueres e altre notizie utili clicca qui.

Per vedere il sito web del Museo clicca qui.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin