22/11/11

Riserva Africana di Sigean

 
Un trionfo di colori.
Una naturale sinfonia cromatica  che attraversa il giallo della sabbia come le spine di un grano maturo. Il beige e l'ocra della rena fresca,  il grigio delle rocce, il verde che si perde nell'azzurro del cielo.
Procediamo lentamente con le ruote che scivolano su una striscia d'asfalto mentre i nasi  sono già  incollati al vetro del finestrino.
Solo pochi metri e non siamo più soli.

Intorno a noi compare   un primo gruppo di struzzi.
Dapprima ci osservano incuriositi e poi nonostante la  leggendaria prudenza cominciano ad avvicinarsi ,  lentamente e qualche attimo dopo sempre più veloci.
Corrono, si corrono.
Fino ad arrivare nel mezzo alla breve fila di auto che adesso si è formata dietro di noi.
I più grandi pennuti viventi al mondo si specchiano sulle carrozzerie, piegano il collo nudo e magro per affacciarsi al vetro, sfiorano gli sportelli con la punta piatta del becco.
Non sono leoni imponenti o tigri strabilianti eppure è ugualmente straordinario.
Un po' come allora un formidabile osservare da vicino, la suggestione di un incontro ravvicinato e  inusuale tra uomo e animale.
Un incontro scontro di emozioni forti.
Una ballata di comprensibile timore, eccitazione, stupore, sbalordimento, sorpresa,emozione e altri innumerevoli sentimenti più facili da leggere che da scrivere.
E quella poesia io l'ho letta sul suo viso, quello di un bambino che comincia un'avventura straordinaria.

Non è l'Africa la Riserva di Sigean, eppure  ci si dimentica di essere a pochi chilometri dal centro di Narbona.


Oltre trecento ettari di savana, stagni, laghi e pianure che ospitano innumerevoli specie in semilibertà. Animali in via d'estinzione in uno spazio talmente vasto da consentire il mantenimento di un comportamento naturale e uno spirito selvaggio.
Il Safari
Si comincia con il safari grazie al quale si ha la possibilità di entrare con la propria macchina nel cuore del Parco.

 Immergersi nelle meraviglie della savana guidando tra antilopi e rinoceronti bianchi, insinuarsi nel Parco degli orsi, osservare bufali, gnu e giraffe tra la boscaglia, ammirare le gazzelle che vanno ad abbeverarsi al fiume, costeggiare l'enorme etang che ospita migliaia di sorprendenti fenicotteri rosa.


Non ci sono gabbie, sbarre o recinti ma solo il vetro del finestrino da cui guardare con meraviglia  un incredibile documentario en plein air.
Percorso a piedi
La visita della Riserva prosegue poi a piedi, in totale libertà, camminando per infinite strade e viottoli che offrono tanti diversi punti di osservazione sulle diverse specie e aree del Parco.

Caprette da accarezzare, coccodrilli, scimpanzè, ippopotami e l'incredibile distesa della pianura africana davanti alla quale sedersi e rimanere un tempo infinito ad osservare incantati.
E alla fine della giornata fatelo.
Sedetevi su una della panche di legno e guardate oltre.
Riempite i vostri occhi e quelli dei vostri bambini dello straordinario fascino della natura che si svela.

Informazioni Pratiche:
La Riserva africana di Sigean si trova in Francia a 15 chilometri a Sud di Narbonne (GPS:43° 03' 46.25 Nord
· 02° 56' 59.43 Est)
Oltre trecento ettari da visitare con due percorsi differenti, il primo in auto e il secondo a piedi.

Nel caso non abbiate la macchina è possibile comunque effettuare il percorso safari con un minibus privato (vi suggerisco di chiamare prima per prenotare).
La Riserva è aperta tutto l'anno ad orari variabili. Vi consiglio di tenervi l'intera giornata a disposizione perchè il parco è veramente immenso.
All'interno troverete aree picnic, diversi bar e un Ristorante caffetteria selfservice con diversi tipi di menù.
Parchi simili in Italia:
Parco Natura viva di Bussolengo (Vr)
ZooSafari di Fasano (Br)
Safari Park di Novara
*****
Per chi non l'ha ancora visto su Piccolini trovate il nostro video Firenze itinerario gioco per bambini.

10 commenti:

  1. Ma guarda che combinazione! Facendo il mio solito giro per i siti di viaggi in offerta ne ho trovata una per un parco safari vicino a Novara,
    http://www.safaripark.it/
    Bellissime foto e come al solito ottimo suggerimento!!

    RispondiElimina
  2. @L: Non lo conoscevo grazie! L'ho inserito subito tra i links, se vai facci sapere com'è!;-)

    RispondiElimina
  3. ciao anche il safari park di murazzano (cn)è molto bello e ha tantissimi animali che possono essere toccati (anche le zebre!!!)
    www.parcosafari.com
    ciao Marina

    RispondiElimina
  4. che bello... senza parole quando vedo tanta natura... :)

    RispondiElimina
  5. mi hai fatto ritornare indietro nel tempo, alla mia breve vacanza Keniana, quando qui c'era solo neve e tanta neve, io sporca di terra rossa che entrava dal finestrino e lei (la natura) lì in tutto il suo splendore. Ci accorgeremo mai di quanto sia preziosa?
    Chiarina è stata questa primavera in gita con l'asilo al SafariPark, è tornata a casa entusiasta, continuava a parlare parlare parlare...
    Simona

    RispondiElimina
  6. Pensa che a Narbonne io e mio marito abbiamo fatto tappa in viaggio di nozze!
    Saremo costretti a tornarci allora ;) !

    RispondiElimina
  7. Ciao,
    sono una tua accanita lettrice ma è la prima volta che mi trovo a commentare ;)
    io ci passo spesso accanto (mio marito è di barcellona e andiamo diverse volte l'anno da quelle parti in macchina) ma non ci siamo mai fermati, a Barcellona le persone che l'hanno visitato ne hanno fatto racconti decisamente diversi, sopratutto mi avevano detto che era piuttosto squallido e che gli animali sembravano sofferenti e addirittura un po' denutriti... Magari è passato qualche anno!
    Ma mi fido molto dei tuoi giudizi e mi hai fatto venir voglia di visitarlo, abbiamo un bimbo di 2 anni che sicuramente apprezzerà ;)
    Consiglio inoltre la visita di Narbonne se non siete già stati, ha una cattedrale e castello medievale bellissimi, visitati poi d'inverno con la nebbiolina e le luci di natale sono veramente da sogno!
    Un caro saluto,
    mariella

    RispondiElimina
  8. @Marina: grazie marina inserisco subito il link!
    @ideamamma: Si, una meraviglia per bambini ma anche per grandi. E' stata una giornata bellissima!
    @Simona: Un immagina bellissima Simone. Vorrei veramente che tutti imparassero ad amarla e forse se educhiamo i bambini alla natura il futuro potrebbe essere migliore. Chissà...
    @Lacasettadelleidee: Uh Narbonne è bellissima, si si dovete tornarci!;-)
    @Mariella: innanzitutto piacere di conscerti Mariella. ;-)Ti ringrazio tanto per la fiducia e sono sincera, mi sembra imporssibile che l'abbiano trovato come dici. Non so com'era qualche anno fa ma tutto tranne che trascurato o con animali sofferenti e mi pare dalle foto qualcosa potete vedere anche voi. Gli spazi sono davvero immensi e tutto tenuto e curato nei minimi dettagli. Se ci andate mi raccomando fammi sapere, mi interessa avere conferma della mia opinione anche da te! A Narbonnne ci siamo fermati e merita davvero(ci farà un post prossimamente)! Si d'inverno deve essere magico!
    @Maria Inniciello: Grazie!

    RispondiElimina
  9. Ho avuto delle giornate veramente difficili, e ho rischiato di perdermelo... E sì che lo aspettavo da tempo questo post!! ;)
    Caterina

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin