28/05/12

Weekend con la valigia


E' stata una settimana incredibilmente intensa, tra Roma e Firenze, con cene, feste, gelati, concerti, vecchi e nuovi amici.


Il Piccolo violoncellista in concerto a Roma
E in mezzo a tanta allegra confusione siamo riusciti a incastrare anche una mostra con la valigia, tutti insieme questa volta, per trascorrere un pomeriggio a giocare, ridere, imparare, sorprendersi l'un l'altro di come l'Arte possa provocare sensazioni profonde e intense e  di come condividerla tra genitori e figli sia uno sbalorditivo modo per crescere. 


Unitamente, alla scoperta di un mondo fatto di colori che scivolano magicamente su una tela creando opere straordinarie.
Cerca il dipinto di Sargent da cui è stato tratto questo dettaglio


"viaggiando" insieme le cose appaiono ancora più belle.


Come quando si condivide un sogno, un paesaggio, un tramonto, un'idea.


Collega ogni materiale a uno o più dipinti esposti in questa sala.

Un pomeriggio, un Museo, una valigia, una famiglia. 


Una tempo da attraversare lentamente inebriandosi di ogni istante, consapevoli di quanto sia prezioso.
Consci di come sia fondamentale oggi sempre più, fermarsi e stare DAVVERO insieme ai propri cari.

Informazioni Pratiche:
Americani a Firenze, fino al 15 Luglio2012  a Palazzo Strozzi.
Moltissime le iniziative per chi visita il Museo con la propria famiglia.
Nelle foto in alto la cartella del pittore, prenotabile tutti i giorni a questo numero, +39 055 2645155 oppure direttamente al punto info di Palazzo Strozzi.
Come gli artisti americani  nelle loro passeggiate nella campagna toscana portavano l'occorrente per disegnare così bambini e adulti possono trovare nella valigia diversi materiali per interagire con la mostra, scrivere, disegnare, giocare, imparare a osservare.
La mostra ospita i quadri di 32 pittori americani che soggiornarono a Firenze e in Toscana nel periodo che va da metà ottocento alla prima guerra mondiale.

11 commenti:

  1. Ti devo dire due cose:
    1) questo week end ho preso esempio da te... siamo partiti per un viaggio lampo, a Palermo, abbiamo passato due giorni bellissimi... presto pubblicherò il resoconto, credo mercoledì... sto anche cercando di rendere più personali le foto, un po' come fai tu ;-)
    2) oggi ho pubblicato un link party dal tema "imparare viaggiando", non è che condivideresti un tuo post? Se ti riesce difficile linkare il post puoi anche lasciarlo nei commenti o su FB e poi ci penso io...

    RispondiElimina
  2. Interessante l'idea di rendere divertente ma anche istruttiva una mostra pittorica ai bambini

    RispondiElimina
  3. Mi sono letta anche il post su Bronzino ma ci credi se ti dico che abito a 5 minuti da Firenze e non sapevo niente di queste belle iniziative di Palazzo Strozzi?Adesso so dove portare mio figlio la prossima Domenica!Grazie!

    RispondiElimina
  4. ecco spiegato il mistero! il commento sulla cartella del pittore mi aveva incuriosito ma non lo avevo capito!!!!! sapevo che sarebbe arrivata la spiegazione....e adesso?!?!? dobbiamo troppo venire a Firenze!!!!! sembra DAVVERO divertente! :)

    RispondiElimina
  5. Bellissime le tue riflessioni! Ti ho appena scoperta, complimenti per il blog davvero stupendo!
    Elena

    RispondiElimina
  6. "consapevoli di quanto sia prezioso".... hai proprio ragione Dani!!! anche se sono solo dieci minuti mano nella mano... (parlo del mio papà).. e cercare di godersi anche il resto della giornata, al di fuori dell'ospedale, nonostante le preoccupazioni... perchè ogni attimo è prezioso e non va sprecato!
    Ti abbraccio!
    Roby

    RispondiElimina
  7. ti seguo da molto e scopro solo ora che il tuo bimbo studia violoncello e mia figlia, anche lei 5 anni, invece violino!
    La passione per la musica è davvero arricchente, non trovi?
    Io per ora i viaggi li faccio solo con la fantasia.... con due bimbe piccole e un solo stipendio non è facile, però complimenti al tuo musicista, metodo suzuki come la mia?
    Buoni viaggi e buone sonate! :)

    RispondiElimina
  8. Mi piace questa mostra "con la valigia", ci andremo sicuramente! Grazie!
    E che bello Aj al violoncello!!! Complimenti piccolo artista!!!

    RispondiElimina
  9. Ma che bello AJ al violoncello! Caspita è davvero bravo! UN abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ma dai... ma quando ha cominciato a suonare il violoncello? Davide ama molto gli strumenti e la musica...bella la mostra con la valigia!

    RispondiElimina
  11. Io non ho figli ma ho tanta paura lo stesso e queste storie fanno comodo anche a me!
    Gina

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin