Speciale Mare:impariamo a riconoscere le conchiglie



Abbiamo aperto i quattro barattoli di vetro e loro sono scivolate fuori riempiendo l'aria di mare, un po' come Grikonis con i tramonti. Le ultime, quelle di Jesolo avevano ancora bisogno di essere pulite, spazzolate con cura per togliere i segni di un tempo incalcolabile. Giorni, mesi, forse anni, a ballare tra le onde di mari vicini o lontani. E allora mi è tornato in mente quel libro, ve lo ricordate? Quello dove una vecchia macchina fotografica subacquea va in giro per gli abissi a catturare altri mondi.
E mentre le conchiglie prendevano ordinatamente posto sulla carta assorbente noi immaginavamo le loro storie e quelle delle loro metà...
Uno spazzolino è utilissimo per rimuovere le incrostazioni più ostinate


Poi abbiamo cominciato a studiare.
La malacologia è una scienza affascinante che rivela straordinarie curiosità e offre l'occasione per guardare gasteropodi e  bivalvi da un altro punto di vista.
Lo sapevate ad esempio che il foro che si trova su alcune conchiglie altro non è che la testimonianza di un brutale assassinio?

La vittima di un  brutale assassinio 
Ci sono molluschi come ad esempio il murice (foto qui sotto) che riescono a penetrare con una sorta di lingua/proboscide che emette sostanze acide, attraverso lo spesso strato di carbonato di calcio di una conchiglia  Una volta terminato  il passaggio  la povera preda viene letteralmente succhiata... 
Alcuni esempi di Murice, un "temibile predatore" marino

Ma il mondo della malacologia non è fatto solo di curiose bizzarie ma richiede il duro lavoro di un'analisi ordinata, sistematica ed esaustiva...

Si confrontano immagini, si controllano coste, spirali, tubercoli e cerniere.
Confrontare 

Misurare e contare


E solo quando si è assolutamente certi di aver verificato tutto con esattezza, solo allora si procede con la registrazione e  la catalogazione.
Catalogare

Il risultato di questa lezione  en plein air è stato formidabile.
Il nostro bimbo giramondo si è appassionato a tutto quello che riguarda il mare e i suoi abitanti. Passa le ore a sfogliare libri, disegnare pesci, osservare conchiglie e direi che ha assunto quell'aria un po' trasandata un po' intellettuale che hanno tutti gli scienziati.
Sabato sera  poi stavamo leggendo  di quando Jim Bottone e Luca il ferroviere sono in mare, e c'è questo nugolo di pesci volanti che giocano ad acchiappino e che io credevo ingenuamente  fossero un'invenzione di Ende, un po' come Ping, la capitale della Cina. E invece no, lui sapeva tutto sui pesci volanti, dal nome scientifico alla forma dell uova. E ieri mattina quando si è svegliato mi ha persino portato a vedere una fotografia.
E insomma questa lezione di biologia marina ha avuto un tale successo che ho pensato di preparare delle schede sulle conchiglie più comuni che magari potete portare con voi in spiaggia


Cliccate sull'immagine per ingrandirla, ritagliate le schede e raccoglietele con un anello. Se le portate al mare rivestitele con della carta adesiva trasparente.

Clicca sull'immagine per aprire, salvare e stampare le schede


Perchè viaggiare è anche imparare ad osservare, mescolare sapere e fantasia incantandosi davanti a storie e piccoli dettagli. 
Guardando il mondo con stupore e  meraviglia, il seme della conoscenza.
Links utili:
Biologia marina: tantissime informazioni utili sulla biologia marina.
Nomi delle conchiglie Un utilissimo elenco di immagini di conchiglie e le loro caratteristiche. E' quello che ho utilizzato per cercare informazioni per le nostre schede.
Conchigliando dove Jantina e Mr. Shells spiegano l'affascinante mondo della malacologia.


-->

Commenti

  1. Wow, me lo sono chiesta anche io quando ho trovato le conchiglie bucate!!!
    Grazie per l'informazione e per le schede!!!
    BRAVISSIMA COME SEMPRE!!!
    vania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu pensa che da piccola credevo che servisse per mettere il filo delle collane!:-)
      Grazie cara e buona giornata!

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. ciao non riesco a capire dove sbaglio, ma quando pubblichi queste cose (come il gioco nomi/cose/animali) e cerco di stamparle non ci riesco. Praticamente se clicco sull'immagine mi stampa comunque tutto il testo del post e le schede nel testo.....succede solo a me?

    elisabetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisabetta, quello che devi fare è:
      -cliccare sull'immagina da stampare
      -cliccare nuovamente sull'immagine con il tasto destro e poi su salva con nome.
      -indicare la cartella dove desideri salvare l'immagine.
      A questo punto puoi aprire l'immagine direttamente dalla cartella dove l'hai salvata e stamparla.
      Fammi sapere se così funziona!
      Un saluto!

      Elimina
  4. Partiamo Venerdì per Cesenatico, conchiglie aspettataci!!!!!!
    Grazie, io ti adoro!!!
    P.S Ah davvero il buco non serve per fare le collane hihihihihi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai!!! Siamo stati a Cesenatico un paio di weekend fa e mi è piaciuta tantissimo! Mi raccomando non perderti una passeggiata a al tramonto sul canale, il musee della marineria e... ma aspetta che per domani dovrei farcela a fare il post!!:-)

      Elimina
  5. Grazie per tutte queste belle informazioni! Porteremo le tue carte al mare con noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta!! Fammi sapere se hanno avuto successo!

      Elimina
  6. Dalla nonna abbiamo fiumi di conchiglie dobbiamo proprio farcene prestare un po'per fare questo gioco!! Grazie per le schede!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa nonne sono ineasuribili fonti di tesori. Tu pensa che il murice viene proprio da lì, a noi ci mancava!!:-)

      Elimina
  7. bellimo! ma sai che non la sapevo quella del buchino??? la racconterò sicuramente a Davide!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella del buchino è fantastica!! Cioè, insomma, non per la povera preda, s'intende!:-)

      Elimina
  8. Non posso non stampare le schede per i nipoti!!!Sono bellissime!
    Ciao Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!! Ma ascolta un po', sentiti responsabile perchè ho dato un'occhiata ai tuoi post sulla Norvegia (devo trovare un momento per leggermeli con calma) e sono già in fibrillazione perchè ci sto facendo un serio pensiero...

      Elimina
  9. Grazie mille per i tuoi innumerevoli suggerimenti!!!! Spero di poterti conoscere personalmente un giorno o l'altro, in Trentino ci siamo andate vicine, la prossima volta verrò io dalle tue parti. Un abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah davvero!! Vedrai che ricapita sicuro l'occasione! Venerdì si ritorna dalle tue parti ma si continua un po' più su per Siusi. Però se venite qui più che volentieri!!

      Elimina
    2. Siusi....bellissima! Ci sono andata un sacco di volte, voi dove sarete di preciso? Restate per il weekend? Magari una capatina la facciamo, devo vedere con mio marito lui voleva fare un giro in alta montagna sulle Dolomiti di Brenta, vicino Lago di Tovel.

      Elimina
    3. Noi dormiamo proprio a Siusi e rimaniamo per il weekend! Sabato andiamo al mulino Malanger mentre domenica saliamo sull'alpe per fare un paio di escursioni! Io non vedo l'ora di fare quella a piedi nudi alla sorgente delle streghe! Sentiamoci allora che magari è la volta buona!!

      Elimina
    4. Ciao, ho parlato con mio marito e niente, non rinuncia alla camminata in montagna, a Siusi mi porta, ma fra una settimana quando è in ferie (uff....). Venerdì noi siamo in un maso vicino casa (Senale), dove si autoproducono tutto loro, andiamo a vedere che fanno il pane con pasta madre, hanno un piccolo caseificio, il mulino ed un sacco di animali. Sabato il mio bimbo grande va ad un compleanno nel tardo pomeriggio, mentre la mattina penso di essere a Cavareno fanno rievocazione storica di antichi mestieri con laboratori per bimbi. Peccato sarà per un'altra volta. Siusi è stupenda, ho dei ricordi fantastici e felici, nella piazza c'è una microscopica chiesetta.......

      Elimina
  10. Ti sto leggendo dalla spiaggia! Non posso stampare le schede ma intanto organizzo una spedizione a caccia di conchiglie! Grazie non ne potevo più di fare castelli!
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai!!! Fantastico, fammi sapere come è andata la caccia!!!

      Elimina
  11. Che idea splendida!!! Io ho sempre adorato raccogliere conchiglie! Ora il passatempo preferito da Chiara e Francesco sarà un pò più istruttivo!! Baci
    Carmy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh mia cara divertitevi tanto tanto e tu riposati mi raccomando!! Un bacione a tutta la famiglia e ci sentiamo presto!

      Elimina
  12. che lavorone, sia di raccolta che di catalogazione bella idea e bravi nel realizzarla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh la raccolta è frutto di tante diverse gite al mare ma la catalogazione è stata divertentissima. Lo dovevi vedere l'ometto come era serio e impegnato... :-)

      Elimina
  13. Fantastico lavoro, sei bravissima! Grazie mille!

    RispondiElimina
  14. Fantastiche grazieeeeee!
    Simona

    RispondiElimina
  15. Ma che bel lavoro impegnativo e originale!
    Io sono tra quelle che raccoglie le conchiglie ma mai mi sono posta domande sui vari tipi....e proprio qualche giorno dopo aver letto questo tuo post, ho scoperto casualmente che nella mia regione (Marche) c'è un bel museo Maracologico che espone circa novecentomila conchiglie e molto altro.
    Si trova a Cupra Marittima, provinci di Acoli Piceno...tante volte non lo conoscessi, ti lascio il link http://www.malacologia.org/index.htm
    Jessica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie mille Jessica! No, non lo conoscevo affatto e devo dire che mi sembra davvero interessante. La parte degli squali poi, in questo momento di passione di Aj per tutti gli abitanti del mare gli piacerebbe tantissimo! Quando capitiamo in zona ci andremo sicuramente.

      Elimina
  16. Che meraviglia, sono senza parole! In questi giorni raccogliamo le conchiglie sulla spiaggia e pensavo di far fare ai bambini un librettino con i disegni delle conchiglie fatte da loro. Integrerò sicuramente con le tue schede, sono bellissime, grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima l'idea del librino delle conchiglie! Brava!

      Elimina
  17. mi ricorda tanto la ricerca fatta alle medie...tante conchiglie un tabellone e tantissimi nomi! Ho giusto un secchiello pieno di conchiglie...e prossimamente altre due settimane di ferie a casa...
    Io non ero stata così precisa però, complimenti al tuo ricercatore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh fantastico!! Poi fammi sapere come è andata! E per le ferie a casa ho in serbo un sacco di altre idee... stay tuned!:-)

      Elimina
  18. Molto interessante! Dovrebbero fare l'album di figurine o di sticker con le conchiglie e i piccoli abitanti della spiaggia. Grazie per aver condiviso!
    Paola

    RispondiElimina
  19. Ma pensa mi ero persa questo interessantissimo post. Avevo intenzione di fare un lavoretto con Stefano, ma prima volevo spiegargli un po' il significato delle conchiglie, ero alla ricerca disperata di un libro e ho trovato te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma bene!! benvenuta a bordo allora!:-)

      Elimina
  20. wow, ma che meraviglia!! il mio bambinello è un pò piccino... inizio a studiarle per l'anno prossimo, pero!

    RispondiElimina
  21. Complimenti per la passione con cui avvicini il tuo bambino alla natura. Sostengo da sempre che il modo per infondere il rispetto per la natura è la sua conoscenza.. i bambini hanno sempre sete di imparare e tocca a noi "dargli da bere". Tu sei stata bravissima! Citerò questo tuo post (con link) nel prossimo mio sul mio blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie milla Lallabel, sono pienamente d'accordo con te!

      Elimina
  22. grazie mi siete stati molto d'aiuto con i compiti di scienze

    RispondiElimina

Posta un commento