07/08/12

I ♥ Alpe di Siusi

 Alpe di Siusi
Come si fa a non innamorarsene subito.
Un susseguirsi di  balconi fioriti, persiane colorate, masi isolati e chiesette dal campanile a bulbo. E poi tutt'intorno quelle torri di roccia, maestose e solenni cattedrali che si perdono dentro a pascoli, praterie e   specchi d'acqua dove i colori cambiano tonalità con il tempo e l'umore dell'aria.
Abbiamo trascorso quattro giorni d'incanto: corteggiati dalla montagna, dai sentieri a misura di bambino, dal fascino degli artigiani e dei mestieri di una volta.
Stregati dai castelli e dalle leggende ascoltate al tavolo di un maso  mentre fuori dalla finestra si accendevano le stelle.
E quando il profilo dei monti si faceva più tenue la pace scendeva sulla valle... 

Spighe. 
Spighe di grano, d'avena, d'orzo di farro. Spighe da accarezzare e sfregare per poi aprire la mano e vedere con meraviglie quello che rimane.  Dalla spiga al chicco, dal chicco alla farina.Un vero mulino. Come una volta...

Un tuffo tra ingredienti freschi e regionali. Quaderni di ricette e i colori e piaceri della tavola

Il profumo dei boschi e delle storie che si intrecciano ai rami sinuosi degli alberi. Sentieri a misura di bambino per scoprire il fascino di storia e natura come in una favola...
Sospesi tra cielo e terra. E quando si oltrepassano le nubi appaiono paesaggi da sogno.
La meraviglia di un bambino sospeso tra l'immensità e le piccole grandi cose 
Il legno sotto i piedi nudi, le note di un ruscello, il vento tra fili di fiori


Un nuovo amico. Il piccolo Riki di Roberta, come se ci conoscessimo da sempre


I colori. Quelli che sfumano e cambiano tonalità con l'umore dell'aria. Quelli che ti entrano nell'anima e ti fanno battere il cuore.

Storie di streghe. Quelle che agitano i temporali e ballano sulle vette dello Sciliar. Quelle che fanno sorridere e anche un po' di paura...

Una regione a misura di bambino. Dove il gioco e il divertimento di fondono perfettamente nella natura.

Un sogno. Quello di volare sopra torri e montagne, foreste e valli, sempre più in alto fino a toccare il cielo con un dito...


La mia famiglia.   

Oggi solo una manciata di foto prima di raccontarvi tutto. Qualche istante del nostro Südtirol , quello che ci ha fatto sorridere ed emozionare, commuovere e meravigliare.
E vorrei che queste immagini fossero come  i meravigliosi disegni di Bert. E bastasse solo contare fino a tre per saltarci dentro...

E voi siete mai stati sull'Alpe?
Continua a leggere sull'Alpe di Siusi:
Visita al Mulino Malenger
Le sorgenti delle streghe
Il sentiero di Oswald






-->

45 commenti:

  1. E lo sono cara Daniela, lo sono davvero. Perchè fanno venire i brividi e si percepisce l'amore che trasmettono, quello per un posto e per la tua famiglia. Ti ammiro, sinceramente e grazie. Grazie per le emozioni che ci regali ogni giorno e per tutti i tuoi preziosissimi suggerimenti. Rimango in attesa del resto!
    Serena

    RispondiElimina
  2. Sono stata a Castelrotto e sull'Alpe di Siusi tanti anni fa senza figli. Sono posti davvero stupendi e devo proprio portarceli. L'ultima foto mia ha fatto commuovere!!!!!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così Sandra posti stupendi e a misura di bambino!! L'ultima foto commuove anche me;-)

      Elimina
  3. Noi siamo stati di passaggio, in camper (di passaggio perché non abbiamo trovato da dormire) per una giornata e siamo rimasti davvero incantati, proprio come ora a guardare queste tue foto!

    RispondiElimina
  4. noi partiamo giovedì! grazie per questo "aperitivo" dell'altopiano! io nelle tue foto ci sono entrata davvero!!! grazie mille;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico!! Ho un sacco di cose da consigliarti!!

      Elimina
    2. Anche noi stiamo per partire, con cane a seguito se no la famiglia non è completa. Splendide foto!
      Sonia

      Elimina
  5. Andrò in Val Pusteria 4/5 giorni dal 18 agosto. Queste foto sono splendide, ma l'ultima è veramente da incorniciare!
    Grazie per i tuoi racconti, mi sono sempre stati utili (l'anno scorso sono stata in Provenza e molte cose le ho viste grazie al tuo blog);prima del Sudtirol andrò qualche giorno a Cervia, e grazie ai tuoi racconti mi hai fatto ricordare di Oltremare, che volevo far vedere a mia figlia, ma me ne ero dimenticata e rischiavo di non farglielo vedere :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco quella parte lì mi manca ancora...
      Mi fa tanto tanto piacere Mikki! Buon viaggio allora!!!

      Elimina
  6. Io incrocio le dita che forse a Settembre ci andiamo qualche giorno anche noi! Non vedo l'ora di leggere tutti i tuoi consigli!! Foto come sempre stupende, la prima e l'ultima sono meravigliose!!
    Miriam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma benissimo!! Incrocio insieme a te allora! Grazie, sono anche le mie preferite!:-)

      Elimina
  7. Bellissime foto, l'ultima è davvero unica... e racconto meraviglioso! Sono stata l'anno scorso in una fattoria a Castelrotto e ovviamente siamo stati sull'Alpe, ma in inverno. ed è magica anche in quella stagione con la neve fresca e le slitte trainate dai cavalli.... Ma adesso aspetto i tuoi racconti perchè voglio assolutamente tornarci in estate!!! Sono davvero luoghi rigeneranti per gli adulti e decisamente a misura di bambino! Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. ...
    io non ho più parole! rimango a bocca aperta e incantata come una bimba!
    per i luoghi magici e come li racconti...per le tue foto sempre più belle...
    io da ragazzina ho girato le dolomiti con alcune amiche e una guida scout, zaino in spalla e le montagne come cornice....una delle più belle esperienze della mia vita!!! spero di portarci presto i miei pupi!
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. ...nonostante il caldo due canederli li mangerei!
    Divertitevi Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah certo che te dalla Norvegia è qui, la botta è stata dura eh?:-)

      Elimina
    2. Si il rientro è stato duro e non solo per il caldo!
      Ci siamo innamorati della Norvegia o forse era il momento giusto della nostra vita per andare in un paese così magico!E' stato un viaggio perfetto! Un viaggio silenzioso e lento, noi e la natura...
      Ripartirei adesso!

      Elimina
    3. Che meraviglia cara, sono contentissima...

      Elimina
  10. Foto stupende, aspetto con ansia tutti i consigli sulle cose da fare con i bambini!!

    RispondiElimina
  11. Qui tutti a nanna sono tornata a vedere le foto...non vedo l'ora di partire...il 19...ora attendo le altre tue dritte...che belli i tuoi tesori immersi nell'alpe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai che manca pochissimo!!! Un bacione

      Elimina
  12. Si dici bene a misura di bambino e che meraviglia quelle sculture intagliate nel legno! adesso che abbiamo scoperto la montagna d'estate l'Alpe di Siusi sarà una delle prossime mete;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si le sculture di legno sono incredibili!! Quello è il sentiero delle sorgenti delle streghe, una vera meraviglia!! Hai perfettamente ragione cara, quando la scopri non la lasci più!

      Elimina
  13. Ma che bei posti, io sono stata solo due giorni ma non vedo l'ora di tornarci. Spero presto
    Bellissime foto come al solito

    RispondiElimina
  14. Non ci credo!!! Noi siamo tornati domenica scorsa dalle Alpi di Siusi, in particolare eravamo a Fiè. Anche noi abbiamo passato una bellissima mini-vacanza (eravamo su x il weekend). Di sicuro ci torneremo!!! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiii!! Noi eravamo a Siusi ma siamo venuti a Fiè al lago. Voi avete fatto il bagno? Noi abbiamo preso la barca a remi e ... le risate!!:-)

      Elimina
    2. Volevamo fare il bagno, ma anche se l'acqua si vedeva che era pulita... non ci ispirava molto:)))

      Elimina
    3. Ahahah si l'acqua lacustre fa sempre un po' quest'effetto! Mi ricordo il mio primo bagno al lago in Austria da bambina a casa della moglie di mio padre. All'inizio avevo una paura... :-)

      Elimina
  15. Noi abbiamo deciso in famiglia da quest'anno di boicottare le regioni e le province a statuto speciale. Bellissime, niente da dire, ma dopo avere saputo quanto costano a noi italiani "normali" quei gerani, quei campi rasati, quei balconcini, gli chalet con mutuo a tasso zero (paga pantalone...) ci rivolgiamo alle altrettante belle valli alpine del Piemonte, della Lombardia, della Svizzera...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno in Trentino fanno buon uso di questi soldi, si vede dove vanno a finire, la qualita' della vita e' molto migliore ad esempio del mio Piemonte. Io pagherei piu' volentieri le tasse se vedessi che le cose funzionano come lassu'...

      Elimina
    2. Mamma Betta capisco cosa vuoi dire, anche se in parte mi ritrovo d'accordo con Sergio. Senza togliere nulla alle bellissime valli piemontesi e lombarde dove devo assolutamente andare perchè conosco pochissimo!

      Elimina
    3. Cara Mamma Betta,
      per cortesia si informi prima di dare questi giudizi, non veritieri, falsi, perchè è vero il contrario di ciò che Lei afferma, per quanto riguarda il Trentino Alto Adige. Sono molto dispiaciuto di questa Sua affermazione.

      Elimina
  16. Vi consiglio anche il bellissimo "Sentiero di Oswald" che parte da Siusi e ha fatto appassionare le mie bambine di 5 e 11 anni, un percorso interattivo con racconti, giochi e sorprese; splendida anche la giornata trascorsa sull'Alpe con la Strega Martha, che ci ha raccontato un sacco di leggende sulle Dolomiti e ci ha portati alle Panche delle Streghe...
    Grazie Daniela per ricordarci di apprezzare l'incanto di ogni piccolo momento trascorso con i nostri affetti !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sergio anche a noi è piaciuto tantissimo il sentiero Oswald (sto giusto preparando un post con le diverse attività che abbiamo fatto) anche se non ho avuto il piacere di conoscere Martha che mi dicono sia una strega straordinaria!!;-)Grazie mille per la tua testimonianza!!

      Elimina
  17. Ciao, noi viviamo in montagna e viviamo la montagna, siamo stati a Ortisei lo scorso autunno e i miei bambini volevano trasferirsi là! Al ritorno però hanno capito che anche nella nostra Magnifica Terra si sta benissimo! Vieni una volta anche in Alta Valtellina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah quella del volersi trasferire là la conosco bene!;-) Accetto l'invito molto molto volentieri!:-)

      Elimina
  18. Ciao Mammagiramondo!
    Sono capitata fra le tue bellissime foto e mi sono innamorata dei tuoi viaggi!

    L'Aple di Suissi sarà certamente una meta sicura per la prossima estate!!
    Splendidi paesaggi che trasmettono una serenità e una pace unici!
    E splendidi quei canederli!!!

    Francesca

    (Dimenticavo, l'ultima foto è uno spettacolo! Romanticissima!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona sera a tutti,

      sono altoatesina e mi rivolgo in particolare alla Signora che vuole boicottare le regioni a statuto speciale senza conoscere come stanno le cose.
      Ci tengo solo far presente per correttezza che i "campi rasati" non vengono rasati con i soldi degli italiani ma dalle braccia dei contadini di montagna che faticano giornate intere sotto il sole e su pendii spesso pericolosi.
      E i balconi sono fioriti non perchè li pagano gli italiani ma perchè c'è chi ha buon gusto di piantar qualche fiore e la pazienza e la costanza di curarli. Anche per chi viene in ferie in Alto Adige.

      Mi dispiace veramente che nel resto d'Italia le regioni a statuto speciale vengano viste in questo modo distorto.
      In ogni modo inviatiamo tutti a farci visita e a provare di persona la calda accoglienza altoatesina!

      Elimina
    2. Gentile Anonima, invece di suggestionarci con il "buon gusto" degli altoatesini (e, per contro, con il cattivo gusto e inospitalità degli altri italiani) scriva i dati reali governativi.
      A noi "Italiani di serie B" ogni 1000 euro di tasse che paghiamo ritornano meno di 200 alla regione. Al Tirolo no. Le tasse rimangono in loco. Con questo fiume di denaro si pagano i contadini per rasare i campi, piantare gerani, spalare la neve, costruire belle casette con la bioedilizia, spendere milioni di euro per la promozione turistica, ecc.
      Lei comprende che anche le altre province d'Italia sarebbero bellissime se non pagassero di tasse a Roma e spendessero tutto il gettito per il turismo.
      I contributi per il commercio al 70% a fondo perduto, i mutui a tasso zero, i contratti integrativi, i buoni benzina...sono veri o no? La mia opinione è che preferisco un sentiero nelle montagne piemontesi, piuttosto che un superpagato sentiero valdostano o siciliano, che, essendo mantenuto con le tasse di tutti mi fa un effetto "gardaland".

      Elimina
  19. ehhhh sì... è stata proprio una settimana da sogno quella all'Alpe di Siusi!! Ci siamo riossigenati i polmoni, e abbiamo trovato un po' di pace!Per non parlare del magico incontro nella valle delle streghe! ;-P
    Un abbraccio a tutti!
    ROby

    RispondiElimina
  20. ci siamo stati, ci siamo stati!!! i miei figli e mio marito - mentre io resto in città a lavorare - ogni luglio passano 2 settimane a fiè allo sciliar, ai piedi dell'alpe. ogni volta in un maso diverso, e finora ne abbiamo collezionati quattro. è sempre un'emozione tornare sull'alpe a camminare, passeggiare, a stare. il nostro sogno è dormire in qualche rifugio o in qualche maso direttamente sull'alpe. ci riusciremo prima o poi. ciao!!!

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin