A spasso per il Ducato II


Il ponte del diavolo a Bobbio
Ancora una volta a spasso per il Ducato.
Per scoprire altri borghi e altri castelli, altre leggende e altri sapori  perchè non c'è un angolo di questa terra che non parli di cose eccezionali.
Un weekend quasi autunnale e per questo intriso del fascino che regalano i passaggi di stagione, i raggi ancora caldi e l'inebriante profumo  delle foglie dopo un temporale.
Abbiamo scoperto un villaggio incantevole e  un ponte magico, ammirato le vetrine traboccanti di fossili di un piccolo e affascinante Museo e sorseggiato il primo tè della stagione. Assaporato il piacere della cucina emiliana e conosciuto nuovi amici. Abbiamo giocato tra le pietre di  un vecchio ponte leggendario e vissuto una giornata da veri cavalieri, tra boschi incantati, streghe, orchi, tini e un castello che cela segreti e storie vecchie di secoli e secoli.



Brugnello dopo un breve temporale,  incantevole scoperta

Fiori 

Sapori unici. Qui un risotto dentro ad un cestino di grana

Cavalieri sotto le volte dei borghi, nelle vetrine e tra le pagine di un libro. Cavalieri per giocare, immaginando avventure straordinarie
Quasi autunno...

Il fascino dell'uva che scivola tra le dita
Una straordinaria avventura al Castello di Gropparello
Oggi solo qualche scatto ma  nei prossimi giorni il reportage sulle straordinarie attività del castello di Gropparello e naturalmente anche tutti i consigli su cosa fare, vedere, dormire, mangiare per trascorrere una mini vacanza o un weekend in queste terre magiche per grandi e e bambini.

Commenti

  1. E per una volta sono stata in un posto che hai visitato...Al castello di Gropparello anche Gabbi ha vissuto un'avventura unica ed è stato investito cavaliere. Esperienza che rifaremo, tanto ci è piaciuta! Lo consiglio a tutti i bambini, e ai grandi che non vogliono smettere di sognare.

    Cia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo Cia è stata un'esperienza bellissima per tutti noi grandi e bambini.
      Davvero ben studiato e organizzato in modo da risultare una straordinaria esperienza a tutte le età! E poi che risate con le battute degli attori nel bosco. C'era anche quando siete andati voi il frate pellegrino?:-)

      Elimina
  2. I luoghi della mia infanzia, grazie per avermeli ricordati con le tue bellissime fotografie. Sono commossa!!!

    RispondiElimina
  3. E' da un sacco di tempo che diciamo di andare a Gropparello! Aspetto con ansia il post!!
    Miriam

    RispondiElimina
  4. Scusate l'ignoranza, dove si trova?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Palmy è in provincia di Piacenza, ti lascio il link ma presto faccio il post con tutte le spiegazioni. Merita davvero!!
      Castello di Gropparello

      Elimina
  5. mi piace molto questa zona, poi essendo milanese è anche vicina, purtroppo i proprietari di alcuni castelli li hanno fatti diventare luoghi assai kitsch per matrimoni rovinando tutto.
    (Per fortuna non tutti!!!) per non dire che si mangia anche molto bene. baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto credo sia dovuto al fatto che quasi tutti i castelli del Ducato siano appunto, privati. Oggi come oggi mantenere strutture di quel tipo non è cosa semplice e immagino che i proprietari si siano in qualche modo ingegnati per trovare soluzioni più o meno accettabili. Poi c'è chi oltre al castello ha anche buon gusto e... chi non ce l'ha. :-)

      Elimina
  6. E' da una vita che diciamo di andarci! Che questa sia la volta buona?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deve esserlo!! Poi fammi sapere se andate!

      Elimina
  7. Il mio ometto mangialibri è in piena fase cavalleresca perciò grazie ai tuoi preziosi consigli il prossimo week end visiteremo Castell'Arquato dove è in programma un evento "rivivi il medioevo" e domenica tutti al castello di Gropparello!
    Grazie ai tuoi bellissimi reportage questa estate siamo andati nella foresta nera (esperienza favolosa) e a Triberg abbiamo trovato in un negozietto vicino al museo un bellissimo elmo di cartone con piuma che sembra vero! Il nonno tuttofare aveva già realizzato la spada e lo scudo di legno ma ora con l'elmo conviviamo felicemente con il cavaliere dalla piuma gialla che non vede l'ora di incontrare il cavaliere nero e l'orco cattivo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ne sono felicissima!!! Uh, il tuo ometto lo adorerà!! Sto giusto giusto finendo il post su Gropparello. Dammi un'oretta e se ti va vieni a dare un'occhiata!
      P.S Un consiglio: se il piccolo cavaliere vuole portare con sè elmo, spada e scudo ricorda di lasciarli in macchina prima di entrare per l'avventura. Dopo la magica passeggiata nel bosco i bambini vengono addestrati, vestiti e dotati di spada. Per motivi di sicurezza preferiscono non far entrare altre "armi" che le loro! Un bacione e mi raccomando fammi sapere come è andata!

      Elimina
    2. Grazie per il consiglio! Attendo il tuo post su Gropparello con moooolta curiosità...baci

      Elimina
  8. prima o poi ci andremo anche noi!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mami te lo consiglio col cuore, vi divertirete tutti da matti!

      Elimina
  9. Bellissimo Bobbio ci sono stata in gita fai te alle superiori..in prima quindi..ehm..un po' di anni fa..
    Posti bellissimi e magici davvero.

    RispondiElimina
  10. ciao, ho visto che nel prossimo week a Verona ci sarà il festival dei giochi di strada. Siete mai stati? Io sono tentata di andare ma ho paura che ci siano parecchie persone e di perdere di vista la piccolina di tre anni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, si ci siamo stati due anni fa!http://mammagiramondo.blogspot.it/2010/09/colors-of-weekend-black-and-white.html
      Il Festival è davvero bellissimo ma la folla era pazzesca!!

      Elimina
  11. ciao abbiamo seguito passo passo i tuoi suggerimenti per il viaggio tra i castelli. Ottimi consigli come sempre.

    RispondiElimina

Posta un commento