31/08/12

San Candido e dintorni


Lassù i monti sorridono.
Lo scampanio delle mucche, i ragli degli asini, i masi, le chiesette, gli specchi d'acqua, gli scenari da sogno.
I colori che sfumano con l'umore dell'aria, il gioco e il divertimento che divengono un inusitato tutt'uno con la natura. 
Si è così.
La montagna ti ruba il cuore e l'anima e non solo quello di una Mammagiramondo...

Viaggiare è ( anche )il mio peccato presenta:




Protagonisti:Emma e Chiara
Età:9 e 5 anni
In viaggio con:Mamma e Papà
Consiglieresti questo viaggio:Assolutamente si, ripartirei all'istante.
Punti chiave: La montagna d'estate una meravigliosa scoperta e tante attrazioni per grandi e bambini. E se avete problemi a fare camminare i più piccoli, una pashmina può rivelarsi un'ottima soluzione!



29/08/12

Pirati: un libro e una ricetta



Non è semplicemente fare  biscotti.
Mescolare insieme farina, burro, zucchero, guardandolo mentre affonda il dito nell'impasto.
C'è un intero universo in quei gesti, un mondo fatto di storie e creazioni, riti, e tradizioni, istanti e ricordi.
Come quando ero io bambina e  a casa si preparavano gli omini di panpepato. 
O come succede a casa di Jim , in quella notte straordinaria in cui tutto è possibile...

27/08/12

Le passioni dei bambini:Giochi, libri, attività, idee di viaggio




Le irresistibili scorribande dei pirati, l'inquietante universo dei dinosauri, il fascino dei segreti che avvolgono il mondo delle stelle.
E poi castelli e principesse, mummie e piramidi, mostri e draghi.
Sono le passioni dei nostri bambini, quelle che rendono uniche le loro giornate, che riempiono le pareti delle loro stanze e le pagine dei libri.
Le passioni che fanno brillare gli occhi e illuminare il volto e che ci offrono l'opportunità straordinaria di vivere e rivivere con loro viaggi, avventure,  storie e sogni.
Attraverso un libro, un gioco, un viaggio, un giorno speciale per scivolare un po' anche noi con loro in quel mondo magico che è la fantasia e perchè no, scoprire che dopo tutto non siamo mai cresciuti.

24/08/12

Notte di fiaba 2012:il giro del mondo in 80 giorni


Hallo, my name is Fogg, Phileas Fogg!:-)

Si aggirava tra i vicoli stretti della vecchia Nantes, assaporando il profumo di avventura che scivolava fuori 
dagli affascinanti navigli attraccati al molo. Spezie e catrami, merci provenienti da altri mondi, quelli favolosi e lontani, quelli che lui avrebbe voluto esplorare.
Sognava l'avventura il piccolo Jules, così intensamente che a 11 anni provò a scappare di casa tentando di imbarcarsi clandestinamente su una nave che partiva per le Indie.
Ma il suo destino era un altro.
Scoperto dal padre fu mandato a studiare a Parigi dove  alla passione per l'avventura si unì quella per la scienza. 
E in un mondo fatto di grandi esploratori, macchine a vapore, navi e locomotive la fantasia del giovane Verne trovò la sua strada...

Dalle profondità degli abissi al centro della terra Jules Verne scrisse oltre sessanta avvincenti romanzi, di quelli che fanno sognare e  andare oltre, trasformando la stanza dove leggiamo nel più pericoloso oceano o nello spazio infinito, dove raggiungere la luna volando a bordo di un proiettile.

21/08/12

Giochi da viaggio: l'uomo delle conchiglie


Ve lo ricordate l'uomo delle foglie, quello che in autunno va dove soffia il vento?
Ecco, poichè in questa infuocata estate di brezza se ne vede ben poca a viaggiare stavolta sono state le conchiglie, incalzate dal vigore dei flutti che le hanno accompagnate in giro per gli oceani. 
Fino a noi...

14/08/12

Un viaggio tra le stelle



Con il naso all'insù, stretti sotto la volta celeste incantati  dallo splendore di un cielo punteggiato di sfavillanti bagliori.
Esiste forse qualcosa di più affascinante di una notte piena di stelle?
Quelle che illuminano i baci degli innamorati e gli abbracci di una famiglia, che uniscono lo sguardo di  chi è lontano e racchiudono tutti i  sogni e desideri del mondo.

09/08/12

Mulino Malenger. Dal chicco alla farina.



E' come un incantesimo. Quel cauto sfregare tra le dita prima di aprire la mano per rivelare un segreto.
Quello del  grano, dell' orzo, dell'avena, racchiuso tra le spighe leggere e delicate che scricchiolano sulla pelle e profumano di buono.
Un soffio di fiato, un alito di magia e la buccia scivola sulla terra liberando il contenuto prezioso.
Ma il lavoro da fare è ancora lungo ...

07/08/12

I ♥ Alpe di Siusi

 Alpe di Siusi
Come si fa a non innamorarsene subito.
Un susseguirsi di  balconi fioriti, persiane colorate, masi isolati e chiesette dal campanile a bulbo. E poi tutt'intorno quelle torri di roccia, maestose e solenni cattedrali che si perdono dentro a pascoli, praterie e   specchi d'acqua dove i colori cambiano tonalità con il tempo e l'umore dell'aria.
Abbiamo trascorso quattro giorni d'incanto: corteggiati dalla montagna, dai sentieri a misura di bambino, dal fascino degli artigiani e dei mestieri di una volta.
Stregati dai castelli e dalle leggende ascoltate al tavolo di un maso  mentre fuori dalla finestra si accendevano le stelle.
E quando il profilo dei monti si faceva più tenue la pace scendeva sulla valle... 

02/08/12

Vacanze a Cesenatico: il mare e oltre...



C'è musica tra le vie che incrociano il lungomare.
Le note improvvisate di un jazz si accavallano all'allegria di un merengue mentre accanto alla piazzetta  un  valzer lento scivola fuori dalle casse di un vecchio stereo.
Ballerini dilettanti si misurano in formidabili giri con pivot, i passanti  si fermano a guardare sorridendo, i bambini mangiano il gelato o esaminano il mondo dal passeggino.
Una moltitudine che invita a riflettere insinuando lo sguardo tra le dita appiccicose di zucchero filato,tra i baci agli angoli della bocca degli innamorati, fra i ricami del tempo delle braccia abbronzate di una coppia di anziani.
Lui la avvolge teneramente dalle spalle lei lo circonda sullo schiena e chissà perchè mi viene da pensare a Florentino e Fermina  e mi commuovo anche un po'.
Si respira un'aria vivace e chiassosa eppure rilassata, eterogenea ma familiare, quell'aria che soffia di sera al mare, un'aria ospitale, un'aria di vacanza. Forse è per questo che qui a Cesenatico i turisti ritornano sempre.
Il fatto è che  la Romagna riesce a mettere tutti a proprio agio.

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin