21/02/13

Poesie en pièces:un libro, un gioco, una poesia


 

Immaginate il lieve fruscio della carta  che si spiega dando vita ad inaspettati scenari. La sorpresa di tanti piccoli mondi che lentamente si aprono, evocando un'infinita varietà di storie e racconti. E poi  parole, che  danzando creano un girotondo di poesie e favole e giochi straordinari.
Sono le stanze di una casa in un paese di carta. Come quelle di uno dei mondi di Rodari.

Le case erano piccole,di carta coloratae avevano per tettouna cartolina illustrata.Gli uomini di carta da i Viaggi di Giovannino Perdigiorno di G. Rodari

Sedici piecès  che amabilmente trattengono pavimenti e soffitti, tetti e scale, pareti e finestre di  un appartamento fantasioso e fantastico.




Sedici pezzi,sedici stanze,da accostare e comporre ogni volta come fosse la prima. 




Aggiungendo togliendo, spostando e persino capovolgendo ogni parte per rivelare nuovi dettagli, come gli uccellini che vivono nel sottotetto, un patio, la scala segreta, una cassetta dalla posta dentro alla quale immaginare  ancora altri mondi.


Un irresistibile gioco creativo per grandi e bambini. Lo scenario sempre diverso di un sorprendente teatro dove far vivere personaggi e storie.
A casa, in viaggio e ovunque nel mondo.



Scoperto per caso in rete questo formidabile microcosmo chiuso dentro ad  una piccola scatola ci ha conquistati.



Un regalo bello e creativo adatto a tutti i bambini ma anche ai grandi. Perchè non si è mai troppo vecchi per smettere  di giocare.


Poèmes en pièces , il libro gioco della straordinaria artista Julie Stephen Chheng edito da Volumiques.
Lo trovate con il testo in inglese o in francese.
Non trovate anche voi che sia bellissimo?

31 commenti:

  1. Si, decisamente...bellissimo e creativo in modo straordinario. Sarà da ordinare? ....ciao e grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui è stato un successone! Pensa che ieri quando l'ha visto Nonnag. ha detto che lo vuole anche lei! :-)

      Elimina
  2. Sono senza parole, é stupendo! Grazie di avercelo mostrato! :)

    RispondiElimina
  3. bellissimo! potremmo provare a costruirne uno simile, che dici? senza nulla togliere alla bellezza di questo libro in scatola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda proprio oggi faccio un laboratorio di geografia divertente ai bambini. parleremo della Germania e anche dei Grimm. Sto proprio pensando di far loro costruire una stanza ispirata ad una delle favole! :-)

      Elimina
  4. Ma mi spieghi come fai a trovare queste cose meravigliose? Stupendo!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Questa volta per puro caso. Cercavo delle ghirlande da stampare e mi sono ritrovata in un vortice di capolavori di carta! :-)

      Elimina
  5. Non bellissimo, di più! Ci impazzivo da piccola per quei libri che si aprivano, perchè nascondevano tanti segreti.. tante cose da scoprire.. tanti volumi che rendevano le storie così reali! Che capolavoro.. merita davvero cara! Un abbraccio forte! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely mi hai ricordato Sabuda, formidabile ingegnere di pop up di carta che quando li capito il primo libro tra le mani dal dentista rimase talmente catturato che decise di fare proprio quello, da grande. E ci è riuscito, eccome se ci è riuscito! Sono sicura che a te piacerebbe tanto il suo pop up sulle fiabe.
      Questo qua
      Un bacio grande

      Elimina
  6. Un'opera d'arte vera, delicata,stimolante e sempre nuova.
    Che bambino fortunato il tuo ometto...
    Un grande bacio e un grande grazie per ogni nuova idea.
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E un grazie a te per le parole sempre così belle che danno ancora più senso alla meraviglia di condividere.
      Baci

      Elimina
  7. Risposte
    1. Ciao!!! Sai che l'altro giorno ripensavo a quel sugo con il formaggio friulano e a quanto ci siamo divertiti!! Un abbraccio fortissimo!

      Elimina
  8. Risposte
    1. Vero? Qui ne siamo tutti innamorati. Appena torna da scuola Aj mi dice,"Giochiamo con le casine?" Lo chiama così. :-) Pensa che ieri sera ha tirato fuori gli elementi di legno di un altro gioco Fantascatti, tra cui c'è un topo e ha giocato al topino dei denti! :-)

      Elimina
  9. meraviglia lo segnalo subito a mia sorella che ha un negozio per chi ama la carta in tutte le sue declinazioni.
    Grazie Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, io sono tra gli amanti della carta in tutte le sue declinazioni perciò a me invece devi segnalare il negozio di tua sorella! :-)

      Elimina
    2. Comunque ottima idea, secondo me in vetrina avrebbe un successone!Quasi quasi oggi la segnalo anche alla mia libreria per bambini preferita...

      Elimina
    3. Ciao, sono la sorella che ha il negozio dedicato alla carta, mi trovi qui http://paperopolistore.blogspot.com e a Milano in via S. Anguissola 23 (M1 Bande Nere). Il libro è favoloso e anche il blog.
      PS Sono anche mamma di un bimbo di 6 e una bimba di 4.
      Ciao!
      Giulia

      Elimina
    4. Ciao Giulia! Grazie, felicissima di conoscerti! Quando capito a Milano verrò sicuramente a trovarti intanto vado a dare un'occhiata al blog!

      Elimina
  10. Cara Dani...lo so che sono 'noiosa e te l'ho gia detto...ma quanto meravigliosa sei....360° di donna. Bellissima scatolina...grazie di averla condivisa

    RispondiElimina
  11. Sì è veramente bellissimo!!!!

    RispondiElimina
  12. E' un libro, gioco, idea.... favolosooooo!!! mi sono permessa di fare un post su questo, ovviamente citandoti!
    http://laboratoriperbambini.blogspot.it/2013/02/poesie-en-piecesun-libro-un-gioco-una.html
    grazie per le tue proposte!

    RispondiElimina
  13. Questo post mi ha ricordato quando da bambina costruivo la casa delle barbie con scatoloni di cartone, delle scarpe e della pasta. Una rivisitazione personale del castello di cartone trovato nel volume "fare e costruire" della famosa encicolpedia "I quindici" , la conosci anche tu? Dalle mie parti si trova in quasi tutte le case!
    Il libro gioco che proponi e' molto bello, prossima idea regalo.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se li conosco? Io li adoravo!! Un anno in vacanza portai dietro quello con le varie filastrocche e me lo lessi tutto. Tempo dopo a casa non l'ho più ritrovato... sai che mi hai portato indietro nel tempo... e ora quanto mi piacerebbe rileggerlo!

      Elimina
    2. Favole e Filastrocche lo adoravo anche io! Ed era il preferito del mio ometto mangialibri quando aveva 2 anni...

      Elimina
  14. ciao, è da tempo che non commento, adesso sarò a casa per un po' con il nuovo arrivato quindi recupero i post non letti!!!
    bellissimo, mi ricorda anche a me i giochi con la carta (bamboline, vestiti, scatoloni da trasformare e storie da inventare .. mi hai fatto ricordare un libro comprato anni fa quando lavoravo con i bambini , lo cerco subito e lo regaloalla maga
    viviana

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin