28/07/14

Dinant e la caccia ai sax



A decine contornano il ponte che come un arcobaleno collega le rive del fiume più vecchio del mondo. Spuntano sui marciapiedi,  in cima ai lampioni, lusingano i passanti  davanti alle vetrine dei caffè.
E fanno persino ridere, con aforismi e battute sarcastiche dipinte sulle facciate delle case, attaccate alle finestre o agli angoli des magasines.
Lui e il suo sax, ovunque a Dinant.

Nulla di strano in effetti  perchè è proprio in questa cittadina belga stretta sul fianco della collina che il 6 Novembre del 1814 nacque Antoine- Joseph Adolphe Sax, primo di 11 fratelli e ben noto al mondo come l'inventore del sassofono (ma anche di una importante teoria acustica oltre che di altri strumenti musicali).
E Dinant non può che renderli omaggio, a lui che dopo ripetuti e folli boicottamenti, aggressioni, processi e malattie, morì povero a  Parigi nel 1894.
Quest'anno tra l'altro si celebra il bicentenario della nascita e dunque  quale migliore occasione per una visita speciale, divertente e allo stesso modo istruttiva insieme ai vostri bambini?
Ecco allora  qualche indicazione per andar a caccia di sax, insieme ad aneddoti e curiosità da imparare tra uno strumento e l'altro.
IL PONTE DEI SASSOFONI
Si comincia dal ponte su La Meuse dal lato opposto alla città e da cui, tra l'altro, si gode di una suggestiva vista.




Prima di cominciare la caccia fate un salto  all'ufficio del turismo affacciato sul fiume per prendere  la mappa di Dinant e l'opuscolo dedicato proprio a Sax.
Poi salite sul ponte, punteggiato da entrambi i lati da giganteschi sassofono colorati.
Si tratta di sculture decorate e donate alla città da una miriade di paesi diversi. Qui il divertimento consiste nel fare a gara  insieme ai bambini a chi è più bravo ad associare a ciascun sax lo Stato giusto!
Potete poi verificare ogni risposta leggendo la placca sulla base della statua.







CURIOSITA' DA RACCONTARE AI BAMBINI:
Dopo essersi trasferito a Parigi, Adolphe Sax cercò di assicurarsi il redditizio ma super competitivo mercato delle bande militari. Per dimostrare l'assoluta superiorità dei suoi strumenti nel 1845 sorganizzò una insolita guerra tra due bande che si scontrarono al Champ de Mars davanti ad una giuria e a migliaia di spettatori.
45 strumenti tradizionali contro i 38 perfezionati da sax. Indovinate un po' chi vinse?

Passato il ponte e superata la Place Reine Astrid da cui potete vedere la funicolare che sale verso la cittadella girate a sinistra in Rue Adolphe Sax una delle strade principali di Dinant.
Qui la caccia comincia a farsi intensa perchè troverete un po' ovunque una miriade di sassofoni di ogni forma e materiale...

                                                                         I LAMPIONI
Dall'insolita forma sono tutti decorati con insegne che raccontano i diversi membri della famiglia del sassofono.


 DA FAR VEDERE AI BAMBINI:
Tra i favolosi personaggi comparsi nello spettacolare Muppet Show c'è anche la band degli Electric Mayehem dove Zoot suona, appunto, il sassofono. Fate vedere ai bambini qualcuno dei suoi episodi! Noi li adoriamo!

COQUE DE DINANT

Non dimenticate di sbirciare nelle vetrine delle pasticcerie per cercare i  sassofoni più dolci della città.
I coque de Dinant sono dei biscotti tradizionali  i cui ingredienti principali sono il miele e farina. L'impasto che si ottiene è piuttosto asciutto e ben si presta a essere impresso su degli stampi di legno ottenendo le più svariate  e forme, alcune delle quali molto elaborate.
Ovviamente a Dinant non potevano mancare i coque a forma di sassafono!
Un consiglio:
se li acquistate, mi raccomando  non addentateli  ma spezzateli con le mani e poi fateli sciogliere in bocca. Una delle caratteristiche di questi biscotti è infatti quella di essere molto duri. Se temete per i denti nelle pasticcerie si trovano facilmente anche varianti decisamente più morbide degli originali.

CURIOSITA' DA RACCONTARE AI BAMBINI:  I coque de Dinant  nacquero probabilmente nel XV secolo durante l'assedio della città da parte di Carlo il temerario.
Gli assediati avevano finito tutte le scorte tranne, che ve lo dico a fare,  il miele e la farina. Provarono a impastarli insieme e voilà,  nacquero questi biscotti. C'è anche chi dice che vista la durezza, gli abitanti  li utilizzassero per lanciarli ai nemici !

LA CASA DI SAX

Sempre in Rue Adolphe Sax e proprio davanti alla sua statua c'è la Maison de Monsieur Sax, la casa dove nel 1814 nacque il geniale inventore e musicista. All'interno trovate un piccolissimo museo visitabile gratuitamente dalle 9:00 alle 19:00.Un affascinante universo in cui conoscere meglio un personaggio ricco di talenti.



Prima di uscire non dimenticate di premere i tasti sugli strumenti vicino all'ingresso per sentirli suonare.

CURIOSITA' DA RACCONTARE AI BAMBINI:
Giusto un mese fa, in occasione del Nizza Jazz festival 2014, 1660 persone si sono aggiudicate l'ingresso nel celebre Guinness dei primati. Il record è consistito nella creazione di un enorme, impressionante e gigantesco sassofono umano.


SAX ... DA RIDERE



In occasione del bicentenario,venti tra illustratori, caricaturisti e fumettisti hanno reso omaggio allo straordinario inventore del sax con una meravigliosa e divertentissima galleria en plein air.
Cercateli in giro per la città e fate a gara a chi ne scopre di più. Una bella occasione per insegnare ai bambini qualche parola di francese e poi, cosa c'è di più bello di ridere tutti insieme?

LE STATUE

Ce ne sono tantissime da quelle di bronzo a quelle luccicanti in ottone.  Chi sarà il primo ad avvistarle?


Curiosità da raccontare ai bambini:  Charlie "Bird"Parker è stato uno dei sassofonisti  e compositori di jazz più grandi del mondo. Ci sono molte teorie che hanno provato a spiegare l'origine del suo soprannome, Bird.
C'è ci dice che si riferisse alle umili origini dell'artista, chi lo riferisce ad una frase che amava dire prima di ogni concerto (ora si comincia a volare...) ma qualcuno racconta anche che un giorno investì involontariamente  un pollo con la propria auto.
Parker scese, raccolse il volatile e lo portò in albergo dove lo fece cucinare al cuoco per il pranzo.

UNA CLESSIDRA GIGANTE


Realizzata dal maestro vetraio Bernard Tirtiaux, questa formidabile scultura si trova nel cortile dell'Hotel de Ville a metà circa di Rue Grande. Guardatela bene perchè in realtà quella che a prima vista pare una fontana è invece una gigantesca clessidra. Granello dopo granello segnerà il tempo fino a riempirsi completamente il 6 Novembre, la data di nascita di Sax...

Da leggere e ascoltare ai bambini:
Le Fiabe del Jazz sono un meraviglioso modo per far conoscere ai bambini lo straordinario genere musicale del jazz. Firmate da Roberto Piumini insieme a ClaudiO Comini sono dei racconti accompagnati dal cd per una favolosa immersione tra musica, curiosità, aneddoti, storie per innamorarsi fin da piccoli del jazz.
Ogni volume è dedicato ad uno dei grandi della musica : Trovate  Miles Davis , Duke Ellington, John Coltrane, Louis Armstrong e Thelonious Monk
Sul sito di Comini potete gustare un assaggio di quello dedicato a Duke Ellington.


BUON COMPLEANNO MR SAX

Oltre a tutto questo Dinant per fetseggiare il bicentenario sarà invasa da concerti e spettacoli  ed esibizioni e celebrazioni che culmineranno il 6 Novembre con una grande Festa. Ospite d'eccezione sarà proprio Sax, o almeno, la sua originalissima riproduzione in versione gigante...

Link e Informazioni Pratiche:
  • Sul sito di Dinant trovate molto informazioni utili sul bicentenario di Sax.
  • Oltre alla caccia ai sassofoni potete salire con la funicolare sulla cittadella da cui si gode di una magnifica vista e dove si trova il Museo. Tutte le informazioni per la visita le trovate sul sito ufficiale:La citadelle.
  • A soli 12 chilometri dalla città, imperdibile, una gita in draisine sopra i binari del treno.Tutte le informazioni sul post insieme ai consigli su dove dormire e dove mangiare.

-->

4 commenti:

  1. che immagini stupende...la fontana "clessidra" è qualcosa di spettacolare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, sì la clessidra è davvero strepitosa!!

      Elimina
  2. non avevo mai sentito parlare di Dinant dalle tue foto e dai tuoi racconti mi pare incantevole

    RispondiElimina
  3. Grazie cara, sì è incantevole e poi è divertentissimo andare a caccia di sax!

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin