26/08/08

Bretagna, sulle orme dei Doganieri!

Per chi vuole abbinare una vacanza relax al mare , senza però allontanarsi troppo, ad un posto ricco di fascino , storia e leggende, consiglio un viaggio in Bretagna dove coste selvagge e burrascose e rigogliose foreste incantate vivono a contatto con città ricche di arte e di storia. In particolare se si viaggia con un neonato o con un bimbo molto piccolo potreste soggiornare sulla costa di Granito rosa e precisamente a Ploumanac'h; il paese carinissimo, pensate che dalla spiaggia si snoda un percorso di circa 4 km da cui emergono meraviglie indescrivibili:venti e onde hanno scolpito instancabilmente le rocce donandogli forme insolite ed equilibri che sfidano la ragione. Le sfumature ramate del granito e la profondità del blu del mare formano un insieme eccezionale che al tramonto assume sfumature incredibilmente magiche!! Da lì vi sarà facile muovervi lungo il litorale attraverso il magnifico sentiero utilizzato in passato dai doganieri per impedire l'ingresso dei contrabbandieri provenienti dall'Inghilterra. Solo per citarvi qualcosa potrete visitare: la mitica Mont-Saint-Michel, meraviglia dell'Occidente per l'originalità del sito in cui sorge, la bellezza della sua architettura, l'antica fortezza. Una volta lasciata l'auto al parcheggio (con bassa marea naturalmente) s'inizia la salita del monte entrando dalla porta della città e salendo lungo la Grande Rue, una stretta ricca di vecchie case, piccoli negozietti di souvenir dalle magnifiche insegne e ristorantini. Si può poi passeggiare sul cammino di ronda dei bastioni, dove si ammira il paesaggio circostante della baia oppure salire le scale fino all'ingresso della meravigliosa fortezza.
Cancale
Per un pranzo un po' diverso niente di meglio che Cancale , la regina dei molluschi, cittadina famoso in tutto il mondo per l'ostricoltura.Oltre al magnifico spettacolo della vista della spiaggia cosparsa di ostriche si possono assaggiare queste meraviglie della natura sia presso le numerose bancarelle che ne vendono di ogni tipo e dimensione,sia nei magnifici ristorantini che costellano il lungomare e che si susseguono uno dopo l’altro. Esposte alla vista del passante, Le varie specie di ostriche sono adagiate in ceste foderate di salicornia, un’alga locale di forma allungata Il cui colore verde cupo mette ancora più in risalto le conchiglie che spiccano come gemme sotto le luci di una vetrina (confesso che ne conservo ancora i gusci in un vaso a casa!!). Interessantissimo anche assistere alla loro apertura e ascoltare la mitica storia delle ostriche dalle bocche dei pescatori!!Pensate che io essendo in dolce attesa ho preferito evitare anche se a malincuore, ma in compenso ci ha pensato mio marito a mangiarle anche per me!!!
I Fari
Se amate il fascino dei fari (e chi non li ama!) potete trovarne quanti ne volete, di tutte le forme e colori, qualcuno anche visitabile al suo interno. Io qualcuno col pancione me lo sono fatta fino in cima!!
Le Foreste
E ancora foreste incantate che richiamano le leggende di Re Artù , soprattutto nella zona occidentale, che è rimasta saldamente aggrappata alle sue radici celtiche. Il bretone, vera e propria lingua, viene insegnato in scuole di tutti gli ordini e, soprattutto nei mesi estivi, anche il più piccolo villaggio può vantare una festa in cui si celebra la continuità delle tradizioni celtiche. Le foreste sono antichissime, mentre ci si aggira al loro interno si possono immaginare gli antichi druidi celti vagare alla ricerca delle piante sacre necessarie per i loro riti. A proposito di re Artù Dal 15 luglio 2008 al 4 gennaio 2009 , Les Champs Libres, museo di Rennes, presenta la prima grande mostra sulla leggenda del Re Artù che ricostruisce la storia e la cultura del mito arturiano. Si potrebbero spendere fiumi di parole sulle tante meraviglie di questa affascinante regione della Francia, ma scoprire il resto, lo lascio a voi...

2 commenti:

  1. ciao mammagiramondo, bella la tua voglia di viaggiare.
    Le mie figlie sono ora grandi, ma di viaggi insieme ne abbiamo fatti tanti!
    Questo viaggio in Bretagna l'ho fatto qualche anno fa con un van in 7 persone ed è stato splendido. I bambini si sono divertiti un sacco.
    in bocca al lupo e continua così, tuo figlio sarà fiero di te!
    :-)

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio tantissimo cara Mina. Anche io ho data una occhiata al tuo blog e mi sembri una persona splendida!!!
    Se avrai voglia di raccontarmi un viaggio con le tue figlie che hai amato in modo particolare, sarò lieta di pubblicarlo sul mio blog. Grazie

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin