11/04/09

American Muffin - Do you know the Muffin man...

 Immagine presa da Karen Stormer Books

Forse non tutti sanno che originariamente i  muffins  venivano preparati e consumati dai domestici dell'alta società dell'Inghilterra Vittoriana.
Il fornaio di famiglia  li preparava  per la servitù utilizzando il pane  rimasto dal giorno prima e i ritagli di impasto dei biscotti, il tutto lavorato con delle patate schiacciate. L'impasto veniva fritto su di una piastra trasformandolo in muffins leggeri ed, allo stesso tempo, croccanti.
La bontà dei muffins venne presto scoperta dai padroni di casa e, via via, da tutte le classi sociali dell'epoca, diventando il dolce preferito per l'ora del tè.
A questo punto, i muffins furono a tal punto apprezzati dalla popolazione inglese che non solo in Inghilterra furono creati un gran numero di forni dedicati alla loro produzione, ma si potevano incontrare per strada i cosiddetti “Muffin men”, ovvero gli uomini dei muffins che vendevano i propri muffins prendendoli da vassoi di legno appesi intorno al collo.

L'importanza culturale di questa figura folkloristica divenne evidente quando fu a lei dedicata una ninna nanna, intitolata appunto “Oh, do you know the muffin man” (Oh, conosci l'uomo dei muffins).

Oh, do you know the muffin man, The muffin man, the muffin man, Oh, do you know the muffin man, Who lives in Drury Lane?

Second Verse:

Oh, yes, I know the muffin man, The muffin man, the muffin man, Oh, yes, I know the muffin man, Who lives in Drury Lane.

More Second Verse Responses:

Oh, two of us know the muffin man, The muffin man, the muffin man, Oh, two of us know the muffin man, Who lives in Drury Lane. A few of us know the muffin man, The muffin man, the muffin man, A few of us know the muffin man, Who lives in Drury Lane. Now we all know the muffin man, The muffin man, the muffin man, Now we all know the muffin man, Who lives in Drury Lane.


Oggi giorno per muffins s'intende un dolce confezionato in monoporzioni. Per la maggior parte i muffins presentano forme simili a delle piccole torte o a dei cupcake anche se, generalmente, non sono così dolci come i cupcake e non presentano alcuna glassatura.
Ancora oggi, si possono distinguere due tipi di muffins: quello inglese e quello americano.
I muffin inglesi sono piatti, a forma di disco, la cui lievitazione è causata dall'utilizzo del lievito e presentano, solitamente, avvallamenti e crepe. Questi sono, tradizionalmente, cotti sulla griglia.

I muffins d'origine americana, invece, sono dei dolci cotti in stampi monoporzione. A differenza dei muffins inglesi, quelli americani, necessitano dell'ausilio di stampi per la loro preparazione poiché l'impasto risulta essere più una pastella che un vero e proprio impasto.
Pensate che tre Stati Americani hanno, persino, designato il proprio muffin ufficiale, nello specifico lo stato del Minnesota ha designato come muffin ufficiale il muffin ai mirtilli, lo stato del Massachusetts ha adottato il muffin di mais e lo stato di New York il muffin alle mele.

 

Collage di Picnik7868

Questi invece, sono i nostri primi Muffins!!

Ingredienti:

  • 180gr di burro
  • 380gr di farina
  • 250ml di latte
  • 200gr di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • buccia di un limone
  • 1 pizzico di sale
  • 2 uova + 1 tuorlo
  • la punta di un cucchiaino di bicarbonato
  • 1 bustina di vanillina

Collage di Picnik45745745747

Abbiamo mescolato il burro con lo zucchero, la vanillina e il sale.

Sbattuto le uova con il latte e unito piano piano al composto.

Aggiunto la farina mescolata con il lievito, il bicarbonato e la buccia di limone.

Collage di Picnik4574744

A questo punto abbiamo riempito le formine da muffin per 3/4 circa.

In alcuni stampi abbiamo messo un po' di nutella e in altri qualche pezzetto di fragola.

Collage di Picnik56345636363

Ovviamente tutto questo continuando a cantare ...Do you know the muffin man...

Nel frattempo avevamo fatto riscaldare il forno a 180° e una volta infornati li abbiamo cotti per 20 minuti.

Mentre i Muffin cuocevano abbiamo fatto altre cose e così quando il timer è suonato e siamo corsi a vedere i muffins mi erano sembrati leggermente troppo cotti. Avendo paura che bruciassero li ho tolti subito dal forno facendo un grosso errore.

Infatti il brusco cambio di temperatura li ha fatti un pochino afflosciare.

Collage di Picnik457474573

Al contrario dopo che sono cotti lasciateli raffreddare per un po' all'interno lasciando la porta del forno leggermente aperta.

Ci abbiamo spolverato sopra un po' di zucchero a velo e... 12 Muffin sono letteralmente "spariti" nel giro di 15 minuti!!!

SDC13235

 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin