06/04/09

Di Amsterdam e delle biciclette

DSCF2249



Ogni mattina appena svegli, ci incantavamo ad ossevare affacciati alla caratteristica finestra di legno del nostro appartamento, le biciclette che passavano. Biciclette, nient'altro che biciclette. Niente macchine o motorini, solo biciclette.

DSCF2006



Passava la studentessa con i suoi jeans le scarpe sportive e lo zaino pieno di libri sulle spalle. Passava l'uomo d'affari, con il completo elegante e le mollette ai pantaloni per non bagnarsi; e si che ad Amsterdam è facile bagnarsi anche s enessuno sembra farci caso. Passava la mamma con i bambini seduti comodi sui grandi carrelli-seggiolini tipici di qui, con il loro giubbottini colorati e i capelli biondi. La scena si ripete una dieci cento volte.



Amsterdam
è una città meravigliosa da girare a piedi, passeggiando lentamente con gli occhi spalancati per non lasciarsi sfuggire il minimo particolare. Pensate per esempio a quei buffi ganci attaccati ad una trave sporgente sulla sommità della facciata. Uno alza gli occhi per ammirare gli splendidi frontoni a guglia e vede quel gancio che sembra messo lì quasi per sbaglio come in uno di quei giochi enigmistici dove si deve trovare l'oggetto fuori posto.

DSCF1960 - Copia



E invece il posto c'è l'ha e come. E' proprio a quel gancio che si attacca la carrucola che permette di trasportare gli oggetti pesanti negli appartamenti, oggetti e mobili altrimenti impossibili da passare attraverso le scale, tutte strette e ripidissime. le case ad Amsterdam si sviluppano in altezza, strette e lunghe e cosi' affascinanti nella loro diversità.

DSCF2021



Ovunque biciclette. Ferme ai portabici, legate alle ringhiere dei canali, ai fianchi delle case e persino... ad un ancora, proprio di fronte a casa nostra.

DSCF1952

DSCF1958

DSCF2068

DSCF1995


La vita è animata e caotica e tutti vanno in bicicletta, chi lavora, chi fa la spesa, chi porta pacchi, ma nessuno sembra avere fretta. Dietro le finestre delle case, tutte rigorosamente senza tende, si colgono frammenti di vita, chi cucina, chi parla al telefono, chi gioca con il proprio figlio.



Come dicevo è una città affascinante da girare a piedi o facendo un giro sulle numerose barche che offrono un tour dei canali e che ci fanno scoprire angoli e punti di vista inconsueti, le case galleggianti o un frammento di "italianità" che ci fa sorridere...

DSCF2057

DSCF2061



A piedi, in barca.

In bicicletta.


In bicicletta è diverso. Non siamo più turisti che si muovono in una ciittà straniera, Amsterdam, ma parte della città stessa.

DSCF1976

DSCF2250


Una volta capita la logica simmetria dei canali abbandoniamo la mappa e ci lasciamo guidare dall'istinto, lungo i canali, seguendo questo o quell'altro particolare, seguendo un odore, un profumo che ci attrae, come quello dei buonissimi pannenkoeken, meravigliosamente cucinati nel grande locale di un parco.


Amsterdam è una città in cui si può apprezzare il meglio solo girando senza meta, seguendo un itinerario non-itinerario, un percorso dettato dal cuore.

E così ci troviamo in mezzo al verde, in quel magnifico affresco di colori, nel profumo delle foglie e poi ancora a correre attraversando i numerosissimi ponti, le strade e i canali incontro al cuore, atraversando l'anima della città.

Collage di Picnik

DSCF1966



La bicicletta è uno di quei mezzi che mi fa sentire forte quel senso di libertà, quella voglia di andare incontro alla vita, pedalando senza sentire la fatica, con il vento che scompiglia i capelli, che ti soffia sul viso e ti fa sentire viva.



Aj è seduto nel suo seggiolino , talmente felice con la sua mappa di Mc Bike in mano. Lì davanti si sente padrone del mondo, gli sembra di volare e grida felice attratto come noi dalla affascinante inclinazione delle case, dai ponticelli, dalle fronde che si muovono al vento, dal riflesso ndelle case nell'acqua, immaginando percorsi straordinari, volando come solo i bambini hanno il dono di saper fare.



Gli ultimi due giorni del nostro viaggio in Olanda gli abbiamo passati così. Dopo le passeggiate, gli splendidi Musei, le gite in barche, le fattorie di formaggio, gli zoccoli, i mulini ,ora mentre la sera leghiamo con il pesante catenaccio le nostre bici alla ringhiera di fronte a casa ci sentiamo un po' meno turisti e un po' più olandesi.

Collage di Picnik5



Si torna a casa
, il "signor"Mc Bike è stato tanto gentile da regalare a Aj dei piccoli "tesori" da conservare, uno dei quali porta con fiero orgoglio attaccato al petto.



E' commovente pensare come un semplice adesivo con la scritta Mc Bike possa rendere orgoglioso e immensamente felice un bambino. Lo dico sempre che bisogna imparare da loro...

DSCF2309



Informazioni pratiche:

macbikelogo


Clicca
qui per scaricare la mappa di Amsterdam per individuare i centri di noleggio Mc Bike.


Clicca
qui per i prezzi.



19 Marzo al 21 Maggio 2009


Queste sono le date di apertura per quest'annodi quello che è stato definito il più bel giardino del mondo.

Keukenhof 2009

Se amate i fiori, la natira, i colori, i tulipani allora non potete in nessun modo non cogliere l'occasione per una Minifuga ad Amsterdam e a Keukenhof.


Quest'anno il tema sarà l'America a celebrazione dei 400 anni di rapporti storici tra i due paesi. Una delle attrazioni sarà una statua della libertà inconsueta, fatta pensate con oltre 25000 bulbi.


Clicca qui per visualizzare la brochure di Keukenhof


I visitatori del parco potranno percorrere 6 itinerari in bicicletta che partono da Keukenhof. Due itinerari portano il visitatore nella zona dei campi in fiore verso nord, due verso sud ed i più lunghi (25 e 40km) sono i più vari e passano proprio in mezzo ai campi in fiore e portano anche al mare. Percorrendo questi bellissimi itinerari si passa nel bel mezzo di giacinti, narcisi e tulipani.
Le biciclette si possono noleggiare tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.00 presso il parco ed il costo è di 8.50 e per bicicletta.



Clicca qui
per maggiori informazioni.


Assolutamente da non perdere!!!



Potete trovare ottime offerte di voli per Amsterdam su
easyJet.

4 commenti:

  1. oh ma che meraviglia è il mio sogno andarci... ma sarà meglio, non ridere, che io impari ad andare in bicicletta...

    RispondiElimina
  2. E' davvero una meraviglia!! Ok non rido (-: ma sarà davvero meglio che impari se non vuoi correre il rischio di cadere in un canale (-:!!! Un bacione

    RispondiElimina
  3. Ma quanto viaggiate!! Siete splendidi!!

    RispondiElimina
  4. con questo commento ti porto indietro nel tempo. A settembre andremo in Olanda con il Picci, 19 mesi, dato che l'anno scorso i tuoi consigli mi sono stati utilissimi per la Bretagna, presto ti chiederò qualche consiglio dettagliato sull'Olanda. Intanto godetevi il viaggio:)

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin