Lucerna la città della luce. Ultimo capitolo

Narra una leggenda che un angelo avrebbe indicato con una luce, ai primi uomini che si stabilirono a Lucerna, il luogo dove costruire una cappella. E in effetti anche un non credente descriverebbe la posizione della città come paradisiaca. Il lago, la cornice delle montagne,il bellissimo ponte coperto, le mura medioevali.


Con una prefazione come questa non possiamo non scegliere la città della luce come seconda tappa Svizzera e così eccoci a guidare per le strade della città vecchia tra edifici quattrocenteschi, facciate dipinte e... alberghi. Eh si perchè alla famiglia giramondo serve pure un posto dove dormire.



Mg una idea ce l'avrebbe anche, è da tempo infatti che aveva puntato uno degli Hotel più strani del mondo, il Jailhotel, il nome, tutto un programma.

Purtroppo l'unica "stanza" libera era una cella con letti singoli e ci è sembrato un po' troppo anche per due pazzi come noi, perciò a seguito di una chiamata a Nonnagiramondo ci "accontentiamo" del più classico Ambassador che strano non è ma ha il privilegio di trovarsi proprio nel cuore della città.


Una doccia, una zuppa e un rösti con salsicce e siamo pronti a scivolare verso il lago mentre cala la notte e le luci della città cominciano ad accendersi svelando angoli suggestivi e creando con un sapiente gioco di luce, ombra e riflessi paesaggi surreali.

SDC10971
SDC10972


Quasi senza accorgercene ci troviamo sul Kappelbrücke, il ponte coperto in legno che dopo un incendio nel 1993 è stato quasi completamente ricostruito. E' un luogo davvero magico per i bambini e di notte ancor di più.

Appese al tetto riproduzioni di originali dipinti del 1614 raffiguranti episodi della storia nazionale. In mezzo l'affascinante torre ottagonale, la Torre dell'acqua, un luogo misterioso che dal 1350 ha riverstito i ruoli più diversi, da prigione ad archivio, da triste stanza delle torture a camera del tesoro...
SDC10981


Sembra quasi galleggiare sul Reuss, sullo sfondo nero un tripudio di fiori rossi che lo ricoprono,

aaaa


Due passi sulla Riva Sud con la stazione, i locali, i ristoranti moderni e si ritorna indietro nella parte medioevale passeggiando lungo il fiume costellato di localini all'aperto e cafè.

Ci tuffiamo nel mare di questa isola pedonale che conduce ad antiche piazze medioevali circondate da magnifiche facciate dipinte che nel buio riflettono verso di noi la loro struggente bellezza.
SDC10986
SDC10987


E ancora palazzi d'epoca, botteghe artigianali, fontane e negozi di souvenir dalla cui vetrina ticchettano centinaia di orologi a cucù.
Difficile pensare di andare a dormire, in una serata come questa.

SDC10985


Il piccolo esploratore trotterella qua e là, sembra non sentire il sonno ma non appena si stende sul sofficeletto color panna si addormenta a metà di una fiaba... e anche noi.



Ci svegliamo in questo ultimo giorno di viaggio, i vestiti in valigia e la colazione in Hotel.

SDC10989


Abbiamo ancora una intera mattina per respirare un po' di sana aria svizzera e godere di una vista... dall'alto della città.

Pochi passi e cominciamo la "scalata" alle mura medioevali che per un tratto circondano ancora Lucerna, la Museggmauer, sulla quale si può passeggiare da Aprile a ottobre.
SDC10993
SDC10992


Su tre delle nove torri si può ancora salire e il gioco più divertente è quello di fingere di assaltare la città con il piccolo cavaliere, sempre pronto a recitare la commedia. In alcuni tratti il camminamento è interrotto e bisogna scendere "fuori" dalla città, un ostacolo che ci permette di ammirare loa cinta esterna e un insospettabile scenario...


SDC10999
SDC11003
SDC10998


Approdiamo sulla riva Sud passando da un altro bellissimo ponte coperto, lo Spreuerbrucke decorato con macabri dipinti del XVII secolo dal titolo adl titolo La danza della morte e ci troviamo a camminare lungo il Reuss in mezzo ad un curioso mercatino delle pulci ricco di oggetti di ogni tipo, strani giocattoli, sedie malconcie, cenci e vestiti ma in mezzo a cui spiccano i vecchi campanacci per le mucche (a cui uno di questi giorni dedicherò un post perchè ci sono degli aneddoti incredibili).Sembra che ogni abitante di Lucerna abbia svuotato il proprio segreto ripostiglio.

aa
SDC11009


Riattraversando il ponte ancora un mercatino, salami, prosciutti e bellissimi fiori che ci inebriano con il loro primaverile profumo mentre torniamo verso l'Hotel.

SDC11014


Prima di salutare Lucerna ci aspetta ancora un monumento straordinario che
Mark Twain una volta ha descritto come "il più triste ed emozionante pezzo di roccia del mondo"
Il Löwendenkmal è dedicato ai soldati svizzeri che morirono nel 1792 per difendere Luigi XVI e la sua famiglia durante la Rivoluzione Francese e nonostante sia sempre circondato da una folla di persone che lo contempla con aria stupita, non è difficile commuoversi di fronte a questo leone morente,accovacciato sullo scudo coi gigli di Francia...
SDC11016
SDC11015


Salutiamo malinconici il leone, Lucerna , la Svizzera e questo viaggio in Alsazia; siamo all'ultima pagina di questa lunga favola e come ho già detto all'inizio arrivando all'ultima riga ci fermiamo un po' perchè una storia così, si vorrebbe che non finisse mai...









FINE



Un ringraziamento speciale a tutti coloro che hanno seguito l'intera storia, che mi rendo conto, è lunghissima, a chi ha lasciato un commento e a chi lo ha fatto in silenzio.
Grazie, è stato bello continuare a viaggiare insieme a voi.


Auguro un buon lungo ponte a tutti e ... a presto con la prossima avventura!



Per leggere tutti capitoli del Viaggio in Alsazia
clicca qui.

Informazioni pratiche



Per entrare in Svizzera e circolare sulle autostrade occorre acquistare il bollino autostradale (vignette) al costo di 27,50 euro e che permette di circolare sull'intero terrtorio per l'intero anno solare. (l'autoadesivo 2009 vale dal 1° dicembre 2008 al 31 gennaio 2010). L'adesivo va applicato sul parabrezza.



Se si ha un po' di tempo a disposizione consiglio il bellissimo Museo dei trasporti che affascinerà adulti e bambini, razzi, planetario ma anche uno schermo Imax e moltissime altre favolose attrazioni. Per tutte le informazioni
leggete qui.


Lucerna è una piccola città che si gira benissimo a piedi, perciò abbandonate l'auto e godetevi il connubio tra tradizione e modernità lungo le due sponde.

Potete trovare ottime informazioni e una cartina della città qui.


Commenti

  1. Leggerò a ritroso tutto l'itinerario, per ora ho guardato le foto stupende. Noi siamoa bbastanza vicini alla Svizzera ed è un po' che non andiamo quindi sono veramente icuriosita. Grazie di spiegare così bene, ciao p

    RispondiElimina
  2. Ho fatto un po' troppi errori ortografici, che vergogna!

    RispondiElimina
  3. @extramamma: grazie a te per l'interesse e per avermi fatto sorridere :)!!

    RispondiElimina
  4. Sembrerà assurdo, ma pur abitando a non più di 400 chilometri dalla Svizzera non ci sono mai stata. Mi hanno sempre scoraggiato tutti dicendomi che è carissima, essendo studentessa sai com'è. Però quest'anno sfrutto un voucher della Eledofe che mi hanno dato quando sono andata a provare un reggiseno (è un'iniziativa della Lovable). Insomma, con questo voucher io e il mio ragazzo possiamo partire in due e paga uno solo (visto che viaggiare è il tuo peccato magari interessa anche a te). Ci si vedrà nello stesso girone: quello dei viaggiatori, condannati a rimanere in fila per il check-in per tutta l'eternità...ahahahahahah

    RispondiElimina
  5. @Patricia: benvenuta anche te nel girone allora :) Ahaha mi hai fatto proprio ridere con questa!
    In effetti non nego che la Svizzera è realmente piuttosto cara, alcune cose costano quasi il doppio delle nostre ma volendo, ci sono Mac Donald, le gasthof, insomma penso che se c'è la voglia il modo si trova!! per l'eledofe fai benissimo, Nonnagiramondo c'è andata l'anno scorso a Santo Domingo e mi pare pure in messico. Noi abbiamo slittato il Brasile l'anno scorso per un pelo. Avevo letto anche io dei reggiseni e mi è arrivata la newsletter che danno la card anche acquistando certi prodotti uncle Ben's al supermercato.
    Piacere di aver trovato un'altra viaggiatrice e studentessa (lo sono anche io ehehe), ho provato ad accedere al tuo blog ma forse è privato.
    Un saluto e spero a presto!!

    RispondiElimina
  6. è stato solo un piacere poter fare questo viaggio assieme a voi!! grazie a te d'aver condiviso queste emozioni! non vedo l'ora di leggere la vostra prossima avventura!
    un bacione grande al tuo ometto che sembra abbia molto di più dei suoi 3 anni!!! baci :))

    RispondiElimina
  7. Ho seguito tutto il tuo viaggio: straordinario ed emozionante.
    Anche se la Svizzera la conosco bene e l'ho attraversata in lungo e in largo(vivendoci praticamente atteccata non è stato difficile ;-) ),devo dire che alcune cose le ho scoperte grazie ai tuoi post.
    Ora sono già qui in attesa di un'altra vostra avventura! Questo blog crea dipendenza... dovresti segnalare questa cosa!! Baci

    RispondiElimina
  8. Sono io che devo ringraziarvi per avermi permesso di viaggiare con voi ... non vi siete resi conto di quanto pesava la valigia? Bacioni

    RispondiElimina
  9. Bellissimo diario, hai fatto viaggiare anche noi che siam rimasti a casa...
    Che bello, il Löwendenkmal!!

    RispondiElimina
  10. Davvero bello il viaggio in Svizzera, io son nata lì quando i miei emigrarono per lavoro, ma non ricordo più nulla, avevo cinque anni quando tornammo in Italia.
    Tuttavia, tempo fa a 12 anni ci sono ritornata, abbiamo parenti, è stato emozionante: le stradine con le casine col verde, le montagne sono qualcosa da togliere il fiato!
    Finalmente riesco ad entrare sul tuo blog, ho avuto problemi, volevo riferirti che il libro, Nocedicocco, draghetto sputafuoco, è molto bello, avvincente, prendilo pure per il tuo cucciolo, a noi sta piacendo molto,
    amalia

    RispondiElimina
  11. Ciao, la Svizzera è sempre molto bella.
    Altro suggerimento (lo soi che rompo però mi diverto): in svizzera trovi centri termali molto carini, da visitare d'inverno, quando sei a mollo nelle piscine d'acqua calda e ti nevica in testa. La mia bimba grande (4 anni) quest'inverno si è divertita moltissimo, le sembrava proprio una cosa strana.
    ciao e buon ponte lungo, aspetto di leggere dove te ne andrai.
    Saluti, maria.

    RispondiElimina
  12. Che bellezza queste facciate e l'intensità di quel leone seppur scolpito ma così comunicativo...
    Che bello questo viaggio che ci hai raccontato portandoci per mano con te..

    RispondiElimina
  13. un grazie a te mammagiramondo perla visita , e sono ripassata da te per conoscere tante cose nuove ( e lo ammetto un po' di invidia per tutto quello che non posso fare !!) .comunque ti ho lasciato un piccolo pensiero ...buon riposo.

    RispondiElimina
  14. @smile: tesoro grazie di cuore!! Siamo appena tornati da una nuova breve avventura!! Questo ponte doveva infatti vederci alle prese con misteri da risolvere in quel della Campania ma un breve ma intenso virus gastrointestinale ha preso venerdì sera il povero piccolo ometto. Per fortuna si è ripreso subito e non vedeva l'ora di ripartire e così oggi, complice una filastrocca siamo stati a Venezia! Un bacione grande e spero abbiate passato un buon fine sett. lungo!
    @Paola sei veramente un tesoro! Di avventure in questi due mesi ce ne saranno tantissime!!
    @Beta cara in effetti mi era parsa un po' pesantina :)))!!
    @Elisa grazie, è vero, bellissimo e realmente commovente...
    Amalia: Ma davvero? Hai ragione i paesaggi svizzeri sono davverop da togliere il fiato!! Grazie mille per l'indicazione del libro, domani vado subito a prenderlo, poi ti faccio sapere!!
    @Maria: Fai benissimo, di idee e consigli ne abbiamo sempre bisogno!!
    Abbiamo avuto modo di provare anche noi l'ebreza del bagno in mezzo alla neve, a Dicewmbre ai mercatini di natale di Merano. In realtà non siamo amanti delle terme ma quella era una esperienza da provare!!
    Sabato dovevamo partire per Napoli, una guida d'eccezione doveva condurci lungo i sentieri del mistero, case stregate, monacelli, ecc ma venerd' sera Aj ha vomitato più volte. Ha beccato un virus che per fortuna è durato poco. Oggi però non vedeva l'ora di partire e perciò a causa di un gioco che poi vi spiegherò siamo andati a Venezia!!
    @Beba, grazie mille!!
    @Caty sei un tesoro!! Siamo appena tornati ma domani passo subito da te!!!

    RispondiElimina
  15. Si, probabilmente lo e

    RispondiElimina

Posta un commento