11/05/09

Una giornata in Fattoria

C'era una volta una vecchia fattoria dove una bella grande famiglia si tramanda da ben 300 anni i segreti dell'arte di lavorare i campi e di allevar animali, vivendo di quello che la terra dona loro, vivendo con semplicità e orgoglio la loro vita insieme.

Ieri abbiamo avuto la fortuna di poter tornare indietro nel tempo, vivere una giornata in una realtà così diversa dalla nostra, provare emozioni uniche, vedere la gioia del nostro bambino mentre correva nei campi, teneva in braccio un pulcino, mungeva una pecora e imparava i segreti dell'arte di fare il formaggio.

Per un intero giorno abbiamo vissuto con loro, mangiato con loro, scherzato, chiacchierato, bevuto con loro; li abbiamo accompagnati in quella che per questa famiglia è una Domenica come tante altre in Fattoria.

SDC11064

Ma cominciamo con ordine...

E' da tempo che cercavo una fattoria che desse la possibilità di vivere una esperienza vera, una di quelle che comunemente viene chiamata fattoria didattica, ma inizialmente ho avuto qualche difficoltà dal momento che la maggior parte delle fattorie didattiche che ho contattato accettavano solo un numero elevato di ospiti, un gruppo oppure scuole.

Quasi per caso mi sono finalmente imbattuta nel numero di telefono di una fattoria nelle vicinanze di Arezzo, La fattoria le Motte, nessun sito internet ma solo un numero di telefono.

Ho chiamato, dall'altra parte una voce femminile calma e tranquilla, Margherita, che molto gentilmente mi ha invitata a richiamarla dopo la Pasqua dicendomi che ne avremmo parlato. Dopo la seconda telefonata siamo riuscite a fissare una data ma alla mia domandagiustificata dalle precedenti esperienze se preferiva che portassi più persone mia ha piacevolmente sorpresa dicendomi di no, preferiva avere solo noi.

uesto mi ha impressionata favorevolmente perchè ho capito che dall'altra parte c'era davvero il desiderio di far conoscere un vita per molti versi oggi lontana da noi che viviamo in città, un desiderio vero di avvicinare la gente a questo mondo così naturale e diverso.

Finalmente è arrivato il giorno, 10 Maggio e dopo le indicazioni telefoniche di Margherita per raggiungere la fattoria ( i navigatori non conoscono le strade non strade di campagna) arriviamo ad un grande casolare in pietra. Ci vengono incontro Simone, Luigi, alcuni dei fratelli di Margherita, sei in tutto, e poi cani, tanti piccoli cani che ci scodinzolano allegri vicino provocando le risate di mio figlio che li accarezza felice. Non sono cani da guardia, ma animali che seguono e accompagnano i contadini nelle loro attività, animali abituati alla gente, ai bambini.

SDC11087

Fatte le presentazioni ci guardiamo intorno e quello che mi colpisce subito è che la maggior parte degli animali, sono liberi!! Mentre camminiamo verso le stalle un gruppo di simpatici porcellini ci passa vicino e mio figlio cammina allegramente accanto ad un bel agnellino!

SDC11043

Trentaquattro ettari di terreno, trentaquattro ettari di natura, campi coltivati, animali con grandissimi spazi a disposizione.

Seguiamo emozionati il nostro accompagnatore tra coniglietti, mucche pecore, tori, un cavallo e tantissimi altri animali.

In lontananza si ode un raglio, è Mirtillo un asinello con una bella storia a lieto fine.

"Mirtillo era un ciuchino che veniva tenuto dal suo padrone in uno spazio minuscolo doveva non poteva muoversi". Ci racconta Luigi e sembra quasi di ascoltare una fiaba di La Fontaine.

"Un giorno Mirtillo stanco di questa prigionia è riuscito a scappare, l'ho trovato che correva impaurito ai margini della statale. L'ho riportato al legittimo proprietario che conoscevo. L'ho convinto a vendermelo". Continua il racconto Luigi.E' un piacere vedere Mirtillo che trotterella allegro tra un campo e l'altro, finalmente libero. E dalle stalle alle stelle nel frattempo è diventato anche una star, interpretando degnamente la sua parte nel presepe vivente del paese.

Poi c'è Ciro, il cavallo, Birillo, Lilli, Cocca , ogni animale con il suo nome e la sua storia,tante bellissime favole da raccontare ai bambini.

Arriva l'ora di dar da mangiare alle pecore, basta un semplice richiamo e tutte corrono quasi guidate da un cane pastore invisibile dentro la stalla.

"Le fermo io mamma" grida il mio piccolo pastore!!

Collage di Picnik2

SDC11113

E non poteva mancare un dolcissimo agnellino

SDC11070

E adesso un altro momento emozionante, quello della mungitura, prima di preparare il formaggio. Aj entra nella stalla e accanto a Luigi cerca di imitarlo. Non è facile e la povera pecora per fortuna non si lamenta, ma alla fine ecco il primo schizzo di latte nel secchio e allora il viso del mio piccolo fattore si illumina e si riempi di gioia e di sofddisfazione, però che fatica!!

Collage di Picnik1

Un po' di latte alla gattina e siamo pronti per... fare il formaggio!!!

Collage di Picnik

Seguiamo Margherita nella stanza dei formaggi, un grembiulino per calarsi anor di più nella parte ad Aj si trasforma in un piccolo casaro mentre noi osserviamo incantati quello che fino ad ora abbiamo visto solo in televisione. Si scalda il latte, si fa riposare, si aggiunge un pizzico di ingrediente magico (il caglio) e si inizia a strizzare. Mentre lavora Aj ne approfitta anche per mangiarne un po'!

SDC11112

SDC11108

Sembra davvero una magia, dal latte al formaggio, con il siero la ricotta e quel che avanza.. ai maiali perchè qui non si butta via niente!

Ancora un giro tra gli animali, a dar da bere ai pulcini e a giocare con un nuovo amico.

SDC11132

SDC11130

SDC11085

Una bella partita a pallone con Lilli e un pezzo di crostata appena uscita dal forno.

SDC11159

Ci si rilassa sul prato, con il profumo dell'erba e le voci di tanti animali intorno.

Luigi ci invita a pranzo e dopo un inziale imbarazzo siamo tutti insieme a mangiare.

Mentre siedo alla lunga tavola, per un attimo mi sebra di vivere in un film, mi guardo intorno, la grande cucina affacciata sull'aia, l'enorme camino in pietra, la madia dietro di me che aprendosi scopre delicati tesori che allieteranno il pranzo, ma soprattuttto il grande tavolo a cui siede l'intera famiglia. A capo tavola il Nonno, 90 anni che non immagineresti mai e tra un boccone e l'altro ci racconta la grande guerra, le storie di un giovane militare, della prigionia in Nord Africa, storie di un tempo che fu. E noi ad ascoltarlo pendendo dalle sue labbra, noi che la guerra l'abbiamo studiata solo sui libri.

Il cibo che mangiamo è il totale risultato del loro lavoro. Deliziosi ravioli ricotta spinaci, erbette di campo, pollo arrosto vero dal sapore incredibile, vino fatto in casa e salumi e formaggi da allentare la cintura.

Prima della fine del pasto Margherita corre a fare il formaggio e si porta dietro l'ometto che per un ora l'aiuta ancora una volta, a far la ricotta.

Finito il pranzo cominciano le visite, chi arriva, chi va a pescare, chi viene a trovare la famiglia e mi sento in dovere di dare una mano alla Nonna, 82 anni e una forza incredibile, quella salute di chi ha vissuto una vita in campagna, mangiando cose sane, senza traffico, senza smog.

I tovaglioli sporchi nella cucina economica, gli avanzi e le ossa al cane, ogni cosa trova il suo posto e poco finisce nella pattumiera. Ancora una volta, non si butta via nulla.

Un ragazzone di forse 15 16 anni aiuta la nonna a lavare i piatti nel vecchio acquaio di marmo. prima i bicchieri, poi le tazzine...

E poi tutti fuori, chi gioca a pallone, chi riposa su una panchina, chi passeggia tra i campi.

SDC11150

SDC11147

SDC11149

Aj ha trovato una nuova amichetta e la segue mano nella mano a riscoprire la fattoria, ad accarezzare i cuccioli di gattino a cercar le uova di pavone e un nido di uccellini nel tubo di una grondaia.

SDC11148

Una gallina continua a passeggiare con i suoi pulcini, una piccola pecora ogni tanto ci sorprende con il suo belato, da lontano Mirtillo raglia felice, il tempo passa e non ce ne accorgiamo, tra un vin santo fatto in casa e una chiacchierata tra amici.

SDC11156

SDC11141

Acquistiamo qualche formaggio e ovviamente il raveggiolo e la ricotta fatti da Aj.La fattoria Le Motte produce per loro ma vende anche una parte dei suoi prodotti ad amici e a chi passa di là, se ce n'è.

E' l'ora di andare ma Luigi vuole mostrarci ancora una cosa, il campo deglia alveari perchè in una fattoria che si rispetti non poteva mancare anche il miele.

Montiamo in jeep per percorrere qualche centinaio di metri tra i campi ascoltando la storia delle api, il loro lavoro e i nomi delle diverse qualità di miele che si basano sul tipo di fiore da cui si sono "nutrite" le api; sono già le 18:00 e il mio piccole fattore non regge più tutte le bellissime emozioni vissute intensamente e crolla tra le braccia di Babbogiramondo, stanco e felice.

SDC11165

Salutiamo tutti commossi questa grande famiglia che per un giorno ha voluto condividere la loro vita con noi. Abbiamo imparato tante cose, mio figlio ha vissuto ancora una volta tante emozioni uniche e giocando ha imparato cose che spero continueranno ad arricchire la sua vita.

Abbondoniamo quello splendido quadro, Ciro il cavallo ci saluta con un nitrito, i panni che asciugano al sole di maggio profumano di aria pulita, le pecore brucano l'erba in lontananza, il Nonno dorme davanti al camino spento...

SDC11139

SDC11168

SDC11160

Informazioni pratiche

La Fattoria Le Motte si trova in provincia di Arezzo nei pressi di Subbiano.

Margherita, Luigi, Simone e tutta la famiglia vorrebbero far conoscere la loro vita a chi ne ha desiderio ma senza perdere la loro naturalità e senza che questo vada ad intaccare il loro lavoro. Pertanto chi fosse interessato può telefonare al numero 0575487085 dicendo pure di aver letto il mio post.

Il 7 Giugno l'AnticoPodere Bernardi a Castel d'Aiano (BO) apre le porte a tutte le famiglie che vorranno vivere una giornata a contatto con l'aria pura, nei colli bolognesi.

Si tratta di una bella occasione per conoscere diversi produttori di prodotti biologici e soprattutto le persone che li producono. Ci saranno attività per bambini, buffet assaggi naturalmente a base di prodotti biologici e molto altro ancora.

Inoltre sarà anche un occasione per conoscere la famiglia giramondo :-)!!

Per maggiori informazionio leggete qui, noi ci saremo!!!

22 commenti:

  1. quando torno in Italia, mi piacerebbe farci un salto, e spero tanto che realt÷a come queste durino ancora 500 anni per lo meno

    RispondiElimina
  2. ma come il 7!!!!! noooo, sarebbe stata un'occasione bellissima per conoscerci, ma siamo impegnati con un battesimo!! ma sicuramente troviamo un'altra occasione per far conoscere Sofia e Aj, vero?? che bella questa giornata in fattoria, soprattutto perchè eravate solo voi!!! buona notte un bacione

    RispondiElimina
  3. Che bella giornata avete trascorso, qui da noi ci sono diverse fattorie, chissà se ce n'è q.cuna disponibile...tuo figlio è tenerissimo, specie con il pulcino in grembo o mentre tenta di mungere una capretta...un caro saluto,
    Amalia

    RispondiElimina
  4. ciao mammagiramondo, dal tuo post deduco che hai ricevuto anche tu l'invito per il 7 giugno...
    non so se noi ce la faremo ad esserci.
    bella giornata, invece, la vostra a fattoria le motte.

    RispondiElimina
  5. Ciao! Grazie per aver scritto di Porte Aperte. Vi aspetto il 7 Giugno a Castel D’Aiano. Letizia (Ecor)

    RispondiElimina
  6. @estrellazul, hai proprio ragione. mentre eravamo a tavola tutti insieme in quella grande cucina aperta ne abbiamo parlato. Niente internet ("L'adsl qui non arriva" mi ha detto un ragazzone di 15 anni), niente digitale. Io confesso che non ne sarei in grado ma sono contenta che ci sia qualcuno che dimostri che si può ancora vivere bene così.

    @Smile, e certo che la troviamo qualche altra occasione, chissà fose proprio in mezzo al Plateau de Valensole :)!! Buonanotte e un bacio grande grande a Sofia.

    @Amalia, grazie mille, in effetti piccolo mio, dici proprio bene, Tentava, mi ha fatto una tenerezza!! però uno schizzetto di latte poi è riuscito a cavarlo a quella povera pecora!!

    @Desian, e io che credevo di essere una privilegiata:)!!
    Chissà quanti altri blogger avrà la fortuna di conoscere:)!

    @Letizia, figuriamoci, si scrive volebtieri di belle iniziative come queste. Un saluto e al 7 giugno!!

    RispondiElimina
  7. mi piace questa esperienza in fattoria !

    RispondiElimina
  8. Bellissimo questo post, mammagiramondo. Le foto in bianco e nero esaltano ancora di più il ritorno al passato..
    giornate come queste ci fanno davvero capire l'essenziale e il superficiale.
    Un bacione, Giuly

    RispondiElimina
  9. @Chiara71 sono sicura che Matteo impazzirebbe, pensateci!!
    @Giuliana hai proprio ragione, anche se sono la prima che convive con la tecnologia, in giornate come questa si capisce che si può vivere bene anche senza e... qualche volta ci vuole!!

    RispondiElimina
  10. Ehi Mammagiramondo, l'invito è allettante sai che a noi le esperienze in fattoria ci piacciono! e poi chissà sarebbe bello conoscerci! Noi quel giorno siamo di ritorno dal mare e tornando verso casa(castel d'Aiano non è molto distante da casa nostra) potremmo fermarci.
    Ti farò sapere gli sviluppi dell'organizzazione. Ciao Ciao

    RispondiElimina
  11. @Robertina,sarebbe davvero bello, mi raccomando se decidi fammi sapere che ti mando il voucher con il programma!! Buonanotte!
    @Alleg67: eh si, tu pensa che l'ometto lunedì mattina si è svegliato cantando"Nella vecchia fattoria iaiaiooo" mi ha fatto tropppo ridere!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao, scoperto adesso il tuo sito. fantastico. grazie per i mille consigli... aproposito, conosci qualche fattoria didattica in lombardia? provincia di como? Baci

    RispondiElimina
  13. Ciao Patry e benvenuta sul blog. scusa il ritardo nella risposta ma siamo tornati solo domenica sera.
    Purtroppo non conosco direttamente fattorie didattiche in Lombardia ma ho trovato queste due SAN DAMIANO (Fecchio di Cantù), THE GREEN FARM (Senna Comasco).
    purtroppo però no posso darti una opinione a riguardo. Mi dispiace di non poterti aiutare ma se mi capiterà qualcosa te lo faccio sapere subito!!
    Un saluto!

    RispondiElimina
  14. Grazie mille, e non scusarti, per me sei già stata super rapida nella risposta. adesso mi rileggero' un po' dei tuoi suggerimenti e poi partiro' anche io per le vacanze e penso che la meta sarà l'Alsazia.(in verità mio marito punta la Slovenia-meno cara!!!)Baci

    RispondiElimina
  15. Per le mete condivido in pieno. Per l'Alsazia, lo sai è stato un coup de coeur.
    ma anche la Slovenia è una terra meravigliosa da scoprire. Ovviamente non perdere il castello di predjamski con la sua splendida leggenda e Lubjana. Passeggiare sul fiume, girare per il mercato della mattina, assaporare una buonissima fetta di torta nei suoi localini e salire con la nuova funicolare in cima al castello (e magari scendere a piedi) sarà bellissimo!!
    Un abbraccio e per qualunque consiglio conta sempre su di me. Fammi sapere poi eh, ci conto!

    RispondiElimina
  16. Ho trovato un'iniziativa simile in Lombardia. Ho trovato la notizia qui: http://www.meteweekend.it/Sagre/Italia/Lombardia/fattorie-didattiche-a-porte-aperte.html

    Senz'altro un'ottima occasione per far divertire i bambini!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Silvia!! Tra l'altro purtroppo la Fattoria Le Motte non esiste più... )-:
      La famiglia non ha retto alla crisi economica e la fattoria è finita all'asta...

      Elimina
    2. Che racconto meraviglioso! Conosco da poco questa meravigliosa famiglia. No, Le Motte non esiste più, Simone avrebbe voluto tanto farvelo sapere direttamente... Ma li ritroveremo tutti, possiamo contarci, non molto lontano, sempre nei pressi dell'Alpe di Catenaia. Si devono rimettere dalle loro vicissitudini e ripartiranno alla grande ! Vivere in totale rispetto, in armonia con madre natura finisce sempre per vincere ! V.

      Elimina
  17. Cavolo come mi dispiace ho letto solo ora...

    Tom

    RispondiElimina
  18. Buongiorno a tutti. Leggo solo adesso questo meraviglioso articolo.
    Qualcuno saprebbe indicarmi una fattoria dove sia possibile per un bambino e il suo papà poter fare un'esperienza simile a quella descritta nell'articolo?
    Sono mesi che cerco qualche cosa ma trovo solo esperienze per scuole e non per famiglie.
    Mio figlio di nove anni adora la vita di fattoria e vuole riuscire prima o poi a mungere una mucca.
    Ringrazio in anticipo chi saprà aiutarmi sarebbe un bel regalo per il mio piccolo Nicolò.
    Lombardia Piemonte Valle d'Aosta Liguria sarebbero preferibili ma per accontentare mio figlio sono disposto ad andare in qualsiasi fattoria d'Italia.

    RispondiElimina
  19. Ciao, vorrei mettermi in contatto con la fattoria la motta ma non mi rispondono mai.
    Hai per caso un cellulare alternativo?

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin