09/09/09

Minitalia Leolandia Park, un mondo di divertimento!

— Dove vai?

— Lontano, lontano, lontano!

— E io che son venuto a cercarti a casa tre volte!…

— Che cosa volevi da me?

— Non sai il grande avvenimento? Non sai la fortuna che mi è toccata?

— Quale?

— Domani finisco di essere un burattino e divento un ragazzo come te, e come tutti gli altri.

— Buon pro ti faccia.

— Domani, dunque, ti aspetto a colazione a casa mia.

— Ma se ti dico che parto questa sera.

— A che ora?

— Fra poco.

— E dove vai?

— Vado ad abitare in un paese… che è il più bel paese di questo mondo: una vera cuccagna!…

— E come si chiama?

— Si chiama il Paese dei Balocchi. Perché non vieni anche tu?

Certamente si stupirebbe il caro Carlo Lorenzini, in arte Collodi, se arrivando a Capriate scoprisse che una delle sue più celebri fantasie è divenuta realtà.

Ma quello che senz'altro lo sorprenderebbe di più è il sapere che in questo moderno Paese dei balocchi si gioca, ci si diverte si ride ma invece di diventare ciuchini, si impara .

Perciò salite a bordo del carro senza paura e seguitemi in questa nuova avventura verso...

Minitalia Leolandia Park!

Appena varcato l'ingresso si viene colti dalla magia di flutti che danzano al suono di una musica dolce e già si sentono in lontananza le urla e le risate dei bambini. L 'aria è avvolta da una atmosfera frizzante e da brividi di eccitazione mista all'euforia e al desiderio di scoperta.

A fare gli onori di casa la Mascotte del parco, Leomonster un folle, stralunato e simpaticissimo leone con il corpo blu, una folta chioma rossa, e i denti aguzzi.

E' bastato posare lo sguardo su quegli occhietti un po' strabici ma così simpatici e stringere teneramente quel corpicino soffice per diventare amici e seguirlo fiduciosi in un mondo fatto di avventura, cultura, gioco e scoperta.

Aj nel negozio di Minitalia leolandia park

Una occhiata alla mappa che mostra in modo ben chiaro la divisione in aree tematiche e siamo pronti per trasformarci in pirati e vivere la prima grande emozione a bordo del galeone.

Mappa di Minitalia Leolandia Park

Il galeone dei pirati a Minitalia leolandia park

Ogni attrazione è corredata da un chiaro cartello dove viene indicata l'altezza necessaria per "giocare" da soli e quella per divertirsi insieme alla famiglia. Sono stata favorevolmente sorpresa dallo scoprire che delle trentasette attrazioni a differenza di altri Parchi, quasi tutte erano accessibili a mio figlio che ha tre anni e mezzo e finalmente potevamo vivere tutti e tre insieme brividi di puro divertimento.

cartelli a Minitalia Leolandia Park

Dopo aver indossato le vesti di Pirata si passa alla guida di un auto d'epoca.

Aj a bordo di un auto f'epoca a Minitalia leolandia park

Dal galeone all'auto, dall' affascinante Oregon express che porta alla scoperta dell'intero Parco agli scivolosi tronchi del Mississipi Boat, una esperienza incredibilmente emozionante e soprattuttto... bagnata.

A terra si incrociano gli sguardi complici di chi è già sceso e quelli intimoriti di chi "deve ancora salire", sguardo preoccupato, passo agitato, risolino nervoso ma soprattutto abiti asciutti.

Noi, ancora non paghi di emozioni camminiamo a passo fiero verso le montagne russe, portando addosso con sano orgoglio l'innegabile distintivo della gloriosa impresa.

Con gli abiti bagnati saliamo a bordo dei carrelli di carbone del Mine Train in un viaggio continuo attraverso i più svariati mezzi di trasporto.

Passo dopo passo, una emozione segue l'altra, una risata accompagna un brivido ed è bello tenersi stretti mentre camminiamo mano per mano verso un altra avventura, mentre gli intensi raggi del sole asciugano in un attimo i nostri vestiti.

Seguendo un percorso che si snoda tra il verde, rinfrescati dai piacevoli vaporizzatori e dall'ombra degli alberi posiamo le vesti dei pirati per indossare quelle dei Cowboys ed entrare in un vero piccolo mondo Western.

Il villaggio fantasma a leolandia park

Un po' di folli emozioni sulla carovana più pazza del mondo e poi tutti a rilassarci sulla Ruota dei pionieri che offre una bellissima veduta sul parco e permette di osservare in tranquillità il vortice di emozioni che aleggia sotto di noi.

La ruota dei pinonieri a minitalia leolandia Park

Il vento da lassù accarezza la pelle e per un attimo chiudo gli occhi per "vedere" con gli altri sensi, altrimenti sopraffatti dalla vista.

Sento il profumo delle patate del vecchio saloon, ascolto lo sferragliare dei vagoni delle Montagne russe interrotto solo da urla concitate, sento il rumore dell' acqua del lago solcato dalle zattere e degli spruzzi del Mississipi River, ritrovo in bocca il gusto dello zucchero filato mangiato da bambina in un ricordo proustiano che non ha bisogno di madelaine.

Poi d'improvviso la sento.

La musica.

Coinvolgente, intensa e dal ritmo irrefrenabile mi costringe ad aprire gli occhi: sta cominciando il Crazy west Show dove Cowboys e Cowgirls cantano in uno spettacolo coinvolgente regalandoci un po' di quella magia del caro vecchio west.

In un attimo ci troviamo giù a cantare e a saltare sulle note che volano tra le pieghe delle ampie gonne colorate, al ritmo di una musica che non si può non ballare.

Il crazy west Show

Ancora qualche brivido e la fame inizia a farsi sentire.

Montagne russe a minitalia leolandia

I punti di ristoro sono tanti e c'è davvero l'imbarazzo della scelta.

Noi decidiamo per un classico, naturalmente sempre accompagnati da Leomonster, che tra una crocchetta e l'altra è diventato un po' Lionello un po' Leonardo, un po' Chobin,

ma qualunque nome abbia rimane sempre sovrano incontrastato di Leolandia.

pranzo a Minitalia leolandia

Dopo pranzo lasciamo per un attimo le attrazioni più movimentate per dedicarci ai percorsi naturalistici.

Quello che distingue ancora una volta Leolandia è la varietà dell'offerta. Si passa dalle giostre fatate per cavalcare il mondo delle fiabe alle grandi emozioni, dalla osservazione della natura alla scoperta dei segreti di Leonardo e ancora musica e spettacoli come il magnifico musical di Peter Pan prodotto dallo splendido cast del teatro delle Erbe che termina con un clamoroso emozionante applauso che non lascia adito a dubbi.

Il Musical di peter pan

Ogni momento della giornata offre il giusto intrattenimento.

E così ancora tutti e tre insieme ci vestiamo da contadini per visitare la Fattoria, ammirare gli animali, gli attrezzi del mondo agricolo, gli abitanti dell'aia ma anche esemplari unici in via di estinzione come la mucca nana, il maialino vietnamita e le curiose capre girgetane dalle quattro corna.

La fattoria a Minitalia leolandia

E allora anche i suoni cambiano e quello che era lo sferragliare dei vagoni diventa il suono dolce della natura, i simpatici versi degli animali, il vento che fruscia le foglie.

Una manina che stringeva la mia nel brivido di un "volo" ora la sfiora divertita solleticata dalla ruvida lingua di una capretta.

Da quattro zampe sgambettanti passiamo a due ali tinte di mille sfumature:

splendide, variopinte,coloratissime sono le ali di oltre quattrocento bellissimi pappagalli, da osservare e...fermare in una fotografia per godere ancora, a casa ,del fascino di questi arcobaleni piumati.

pappagalli a Minitalia Leolandia

Alcuni di questi magnifici esemplari danno vita ad uno show che ci ha lasciati senza parole.

Non si tratta soltanto di una dimostrazione spettacolare dell'intelligenza di questi incredibili animali ma anche una rappresentazione istruttiva in cui si spiega da dove vengono, la loro storia, si raccontano con originalità dando vita ad uno spettcolo educativo, interessante, magnifico.

I pappagalli suonano il pianoforte, rispondono alle domande, contano e vanno in bicicletta ma non voglio svelarvi altro perchè lo show nasconde davero una sorpresa dietro l'altra.

Lo show dei pappagalli

Lo show dei pappagalli a Minitalia leolandia oark

E dopo la scienza si passa alla geografia continuando i nostri studi attraverso una immaginaria gigantesca e sorprendente aula scolastica.

Si salpa a bordo di piccole zattere meccaniche che si muovono lentamente lungo il lago mostrandoci un piccolo perfetto "stivale" in miniatura. Si scivola sul Mar Mediterraneo, navigando tra la Sardegna e la Sicilia incantati dal suono dei gabbiani e quello romatico delle onde del mare.

E poi a piedi regione dopo regione, una meraviglia dietro l'altra.

Attualmente non è possibile ammirare i monumenti del Nord e presto verrà chiusa provvisoriamente anche la parte centrale per un importante restauro.

Pensate che la realizzazione di Minitalia è infatti cominciata nella metà degli anni sessanta per offrire alle famiglie un luogo per conoscere l'arte italiana attraverso le miniature delle principali bellezze del paese.

In questo momento è in corso un grande progetto di ristrutturazione che ha già portato grandi risultati ma che oltre alla ricostruzione scrupolosa delle mini opere architettoniche prevede la creazione di guide d'eccezione, ovvero statue raffiguranti personaggi illustri a grandezza naturale rappresentativi dei diversi luoghi del paese, come Manzoni in Lombardia, Colombo in Liguria , Palladio in Veneto. E ancora approfondimenti per le scuole , una nuova rete ferroviaria e molto altro ancora.

A me è sembrata già bella così, la nostra cara Italia ma sono curiosa di vedere dove porterà la passione che non manca certo a coloro che inseguono un progetto come questo.

Minitalia vista dal ristorante panoramico

Dopo il giro d'Italia una piccola pausa gelato nella dolcissima casetta di Hansel e Gretel che invita irresistibilmente mio figlio a recitare ancora e ancora il celebre capitolo della golosa abbuffata!

La casetta dei gelati a Minitalia

Il Museo di Leonardo ci apre le porta all'interno del Parco ed entriamo curiosi di scoprire misteri e ammirare rivoluzionari marchingegni.

Si tratta di una mostra davvero unica fatta di opere pittoriche, schizzi dei suoi studi anatomici, simulazioni e meravigliose macchine create dal genio fiorentino che prendono vita grazie alle animazioni in 3D.

Un vero e proprio viaggio nella storia attraverso scritti, progetti e opere come anche il famoso aliante, la macchina per volare con le ali che imitano quelle dei pipistrelli.

E poichè lo stesso Leonardo amava dire:

"Studia prima la scienzia, e poi seguita la pratica nata da essa scienzia",

noi lo prendiamo alla lettera e ci tuffiamo sulle giostre ispirate alle invenzioni del genio fiorentino pronti per vivere nuove emozioni.

Prima in sella alla Bici da Vinci dove chi smette di pedalare casca giù e poi attraverso un vero volo tra le nuvole sulla Sgulavià.

Babbogiramondo sullo Sgulavià a Minitalia

Per finire Babbogiramondo si butta in un emozionante viaggio sulle rapide di Leonardo, la prima attrazione al mondo ispirata ai lavori di Da Vinci.

Si monta a bordo di un gommone da sei posti che viene sollevato all'interno di una torre alta venti metri per poi essere scaraventato lungo uno scivolo a spirale ispirato al sistema dei navigli lombardi.

Le rapide di leonardo a Minitalia

Il tempo è volato.

Tra una risata, un brivido, una scoperta c'è ancora il rettilario, con il boa, il serpente a sonagli, i ragni e gli anfibi e con la voglia di spaventarsi a vicenda con piccoli scherzi.

Accanto, l'affascinante mondo degli abissi e i suoi misteri per ammirare i feroci piranha che mi ricordano sempre quel vecchio film dal titolo omonimo, gli squali, ma anche tanti pesci colorati.

Fuori ad aspettarci, sorridenti,ci sono Leomonster, Capitan Uncino e Peter Pan.

Leomonster e gli attori di Peter pan a leolandia

Aj e Leomonster

Si rimonta sul carro guidato dall'omino più largo che lungo e con il visino di melarorosa, chi torna verso casa chi come noi, parte per una nuova avventura.

Anche Leolandia come il paese caro a Lorenzini riserva una sorpresa finale, ma tranquilli le vostre orecchie non saranno cresciute di più di un palmo, non saranno diventate due spazzole di palude, il motto di Leolandia non è "Non vogliamo più schole" perchè qui si gioca è vero ma giocando si impara. Anche.

La sorpresa però c'è ed è un'altra:

Tutti coloro che visiteranno il parco a settembre potranno tornarci gratis ad ottobre per festeggiare un HaiLEOween davvero "brividoso"!!!

Noi ci saremo e voi?

Se volete provare a vincere tre biglietti omaggio per Minitalia Leolandia Park cliccate qui, c'è tempo fino al 20 settembre!!

Informazioni pratiche:

Minitalia Leolandia Park si trova a Capriate a due passi da Bergamo e non lontano da Milano.

E' un Parco particolarmente adatto alle famiglie, ai bambini dai tre anni in su ma anche ai fratellini più piccoli che troveranno piccole attrazioni adatte a loro, come la bella giostra dei cavalli o le tazzine, ma anche caprette a cui dar da mangiare e spettacoli per i più piccoli. E' possibile noleggiare un passeggino, nei punti di ristoro ci sono seggioloni,scaldabiberon e pappe per i più piccini. Fasciatoi nei bagni e addirittura pannolini in vendita nei negozi.

Prezzi:

Il biglietto d'ingresso costa 21 euro per gli adulti e 16 euro dai 100 ai 140 cm e prevede la possibilità di entrare al Parco per due giorni consecutivi.

Offerta Halloween

Tutti coloro che visiteranno il parco a Settembre rientreranno gratis anche per Halloween (da sabato 3 ottobre fino al primo novembre apertura solo nei weekend), quando il parco si riempirà di streghe sbadate, pipistrelli spennacchiati e vampiri sdentati. Ci sarà un enorme zucca da Guinness dei primati, una ragnatela di oltre dieci metri e molto altro ancora. Da non perdere!

Orari

Mappa del parco

22 commenti:

  1. sai che è tanto che dico di portarcelo?grazie per tutte le informazioni sicuramente mi torneranno utili

    RispondiElimina
  2. noi ci siamo stati ma devo ancora farci il post!!
    baci!!

    RispondiElimina
  3. cavolo, è una vita che devo andarci coi bimbi, magari sfrutto settembre per tornarci ad ottobre...
    comunque siete sempre in giro, anche se non ho ancora capito di dove siete.
    saluti,
    Maria

    RispondiElimina
  4. @Chiara71:bene bene, allora Chiara mi raccomando, non perdere il post di domani. C'è una sorpresa...
    @Alle: Ma davvero? Ci siete stati quando siete saliti ora? voglio sapere tutto!
    @Maria::) Noi siamo di Firenze!
    Come ho detto a Chiara, non perdere il post, potrebbe esserti utile :) Un bacione
    @Smile: Ci andiamo insieme per Halloween? :) Bacio

    RispondiElimina
  5. Ciao Mammagiramondo, che bello questo parco, non sapevo che esistesse, granzie delle informazioni sempre molto dettagliate.

    RispondiElimina
  6. Ciao, Mammagiramondo!
    E' sempre bello leggerti, ma in questo momento ancora di più: con i tuoi posts sembra di essere ancora in vacanza.... L'ultima volta che ho visitato Minitalia è stato circa 7/8 anni fa ed era in fase di ristrutturazione, ma sinceramente non sapevo di tutte queste attrazioni e novità! Ottimo suggerimento.
    Ti abbraccio
    Giu

    RispondiElimina
  7. che posto delle fiabe per un bambino..e a pensarci bene anche epr un "grande"!! :-)
    Daniela

    RispondiElimina
  8. Eccomi qui... finalmente!!!
    Si vede proprio che vi siete divertiti.
    Piccolo Furfante purtroppo era ancora troppo basso per molti giochi (però non ha pagato l'ingresso ;-)!!!) e poi ha preferito correre su e giù per la penisola piuttosto che farsi i giri sulle giostre. Contento lui :-)

    RispondiElimina
  9. Che bel posto, non lo conoscevo,peccato vivere così lontani, ma se mi capita l'occasione ci farò sicuramente un pensierino, sarò bello andarci per Francesco e non solo!
    baci,
    Amalia

    RispondiElimina
  10. Bellissimo, questo posto è stupendo. Penso che prima o dopo ci andrò.

    RispondiElimina
  11. qui ci sono stata anch'io!!! mi piace molto

    RispondiElimina
  12. Mi ispira molto questo parco. Noi ne abbiamo uno molto famoso vicino a casa ma questo mi incuriosisce!! e poi mi sembra più economico...e l'iniziativa di halloween!!! bellissima! ciao Debora

    RispondiElimina
  13. @Robertina:Ciao cara, quello che mi è apiciuto soprattutto è la varietà delle attrazioni, il fatto di poter alternare una giostra "brividosa" ad uno show, un gioco ad un museo, una carezza alle capre e una passeggiata sulla penisola!
    @Giuliana: Buongionro carissima. Eh si da allora le cose sono dcisamente cambiate compresa naturalmente la gestione. Hai mai sentito parlare del grande Zamperla? Un bacione e buona giornata!
    @Daniela: Dici bene davvero, anche per un grande!!
    @Paola: Davvero? Beh l'importante è che ciascuno faccia quello che si sente e soprattutto... che si sia divertito!!
    P.S ma il musical di peter pan l'avete visto? Quello non poteva non piacergli con Capitan Uncino!
    Un bacio grande al furfante :)
    @Amalia: A leolandia ol divertimento è davvero per tutta la famiglia!!! Bacioni
    @Sara73: Si, le bimbe si diverturanno da matte... e anche voi!:)
    @Silvia: e allora dimmi, vi siete divertiti?
    @Debora: :) Si in effetti i prezzi sono più bassi rispetto ai colleghi famosi! L'iniziativa di halloween è davvero bella per noi che ne adoriamo l'atmosfera. Pensa che a casa nostra con Aj si festeggia praticamente tutto l'anno. Lui adora travestirsi da vampiro, mostro,fantasma e quant'altro e il baule dei travestimenti in camera suaè sempre aperto! perciò questa davvero non possiamo perdercela e a Ottobre ci saremo anche noi, di nuovo!

    RispondiElimina
  14. hai ricreato perfettamente la magia di questo posto!!! :)) grazie!!!

    RispondiElimina
  15. Rieccomi!!!!!Ogni tuo racconto è una favola,se ad ogni viaggio scrivessi un libro saresti famosa!!!!

    RispondiElimina
  16. come al solito bellissima descrizione, lo sai non lo conoscevo proprio questo parco? forse è poco pubblicizzato però è proprio bello....
    dovrò portarci dennis, si divertirebbe da matti, e poi lui anche se ha due anni e più lungo di 90 cm quindi......
    un bacio mammina
    scila

    RispondiElimina
  17. Ho scoperto il tuo blog per caso, e ora non riesco a fare meno di dare un'occhiata ogni tanto per trovare nuove idee per un giretto! Mi ha incuriosito molto il viaggio in Germania e non conoscevo questo parco a Bergamo! Ciao!
    Serena

    RispondiElimina
  18. @elitode: Benvenuta sul blog e grazie!!
    @Topo: sei troppo buona!!
    P.s Che bello averti qui!!
    @Scila: Potrebbe essere l'occasione per far conoscere i due ometti no? :)
    @Barbiekass: benvenuta sul blog!
    @Serena: benvenuta sul blog!!

    RispondiElimina
  19. ..voglio andare anch'io alla Minitalia!! sembra davvero una bella esperienza!!

    RispondiElimina
  20. @Barbarabat: adesso poi che hanno finito i lavori della Minitalia deve essere ancora più bello! E traun po' c'è l'HaLEOween ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin