31/10/09

Dalle Rape alla Zucca.

 La nostra zucca di Halloween

Jack viveva in un piccolo villaggio irlandese. Era un bravo fabbro e un gran ubriacone.

Una notte mentre tornava a casa dopo aver bevuto troppo cadde a terra svenuto. Il Diavolo si materializzò davanti a lui per portarlo con sè all'inferno, ma Jack che non aveva nessuna intenzione di seguirlo, architettò un piano astuto per sfuggirli.

"Caro Diavolo, eccomi sono pronto, ma... posso chiederti un ultimo desiderio?" "Vorrei farmi un ultima bevuta ma non ho nemmeno un penny in tasca. Potresti trasformarti in una moneta in modo che possa comprarmi una bottiglia di liquore?"

Il Diavolo volle accontentarlo e cadde nel tranello.

Appena trasformato Jack lo mise nel borsellino dove teneva un crocifisso d'argento e riuscì ad imprigionarlo.

"Fammi uscire o te ne pentirai" gridava il Diavolo infuriato!

"Ti farò uscire se mi concedi un altro anno di vita" disse Jack.

Così il diavolo promise e tornò arrabbiato all'inferno.

Ma l'anno dopo puntuale eccolo di nuovo da Jack.

Anche questa volta il furbo fabbro riuscì a ingannarlo bloccando il diavolo in cima ad un albero di mele e facendogli promettere di non prendere mai la sua anima.

Finchè un giorno Jack morì.

"Dove vado ora?" Si chiese.

Sicuro di non essere benvenuto in Paradiso si decise a tornare dal Diavolo che naturalmente si prese la sua vendetta e lo cacciò.

"Mi puoi regalare almeno una fiammella che m'illumini la via?" chiese Jack.

Il Diavolo gli lanciò un tizzone ardente e Jack prese una rapa (cosa ci facesse in giro con una rapa in tasca nessuno lo seppe mai), la intagliò, mise dentro il tizzone e con questa lampada improvvisata iniziò il suo eterno cammino alla ricerca di un luogo dove riposare.

Così il giorno dei morti gli irlandesi scavavano rape barbabietole e patate inserendo dentro una fonte di luce che tenesse lontano gli spiriti maligni e Jack.

Nel 1800 quando ci fu un forte emigrazione irlandese in America si scoprì ben presto che le zucche erano più grandi e più facili da scavare.
Da li in poi le zucche diventarono il simbolo di Halloween.

Anche noi oggi abbiamo scavato la nostra zucca.

Aj svuota la zucca

Ieri dovevamo essere in Trentino per il Törggelen, tre giorni di maso in maso ad assaggiare il buon vino e godere delle leccornie che offre la cucina di stagione.

A causa dell'influenza siamo rimasti a casa. Tutto rimandato al prossimo weekend.

Un ottima occasione per festeggiare  Halloween in famiglia in attesa della grande festa che faremo la prossima settimana insieme a tutti gli amici. Da noi come per i compleanni, anche Halloween dura ben più di un giorno!

Nell'atmosfera magica di una casa addobbata a festa, vestiti da vampiri, scheletri e streghe danzeremo, giocheremo e naturalmente mangeremo!

Un anticipo del menù? Eccolo qua...

fantasmini di cioccolata

 

 

Lasagne zucca e speck

Ragnetti e mani di strega di Nonnagiramondo

E voi? Come passerete questo Halloween?

11 commenti:

  1. all'inizio ho pensato fosse un post programmato!! mi spiace che l'influenza vi abbia trattenuto a casa, ma mi pare proprio vi stiate divertendo alla grande!! la zucca è bellissima, bravissimi! e anche il menù è da sballo!! come sai qui è festa quindi più tardi si va in fiera! buon halloween! un bacione

    RispondiElimina
  2. Ma siete tutte brave a intagliare le zucche? Io non saprei da dove iniziare.
    E che belli quei dolcetti mettono una fame... Sarà un halloween strepitoso. Divertitevi

    RispondiElimina
  3. Trick-or-treat ?
    Ciao famigliagiramondo, mi spiace per il vostro weekend, però vedi avete trovto una buona alternativa eh! Buon halloween, a presto

    RispondiElimina
  4. Bellissima la zucca, ma anche tutto il resto è così invitante!
    Noi l'abbiamo festeggiato con un giro per casa delle vicine e con biscottini decorati.

    Ho letto il post più vecchio, tutto d'un fiato, che bel posto e il tuo bambino è tenerissimo, poi non sapevo della passione di Garibaldi per le api, non si finisce mai d'imparare.

    Per il cous-cous, quando hai tempo, potresti per favore inviarmi la ricetta che fa tua madre

    RispondiElimina
  5. Ciao mi spiace tanto per il week end saltato, anche noi abbiamo intagliato la zucca ed era già pronta mercoledì sera ed è da allora che continuiamo ogni sera ad accenderla e andremo avanti ancora per alcuni giorni perchè trovo che sia molto bella illuminata sul balcone!!!
    buona guarigione e a presto Patrizia

    RispondiElimina
  6. @Smile1510: Lascia perdere cara. Giovedì come sai siamo usciti, stavamo bene. Poi ho avuto una ricaduta e ancora un po' di febbre.
    Però si che ci siamo divertiti! Spero di leggere della fiera sul blog.
    @beba: Grazie Beba. Ma no guarda che è facilissimo e soprattuttto... davvero divertente, soprattuttto la parte da svuotare.
    Ora spero solo regga fino a venerdì quando faremo la festa con gli amici!!
    @Claudia: Grazie cara, ho visto che la vostra festa è andata benissimo. Noi aspettiamo ancora venerdì, poi si cominicia a pensare al Natale...(sto meditamdo un giro dalle tue parti :))
    @Robertina: Grazie cara, ma non fa niente. Stiamo così poco a casa che non è stato poi così male!:)
    @Amalia: Hai ragione non si finisce davvero mai di imparare. Ti mando le due ricette per mail!!
    @Patrizia: Brava fate benissimo!!!
    oggi sto davvero meglio, ancora un giorno e poi si rinizia, c'è una festa da preparare e il weekend da riorganizzare!:) Un saluto e buona giornata!!

    RispondiElimina
  7. Noooooooooo!!!
    Io però voglio le ricette di TUTTo il menù... ti pregooooo! :))
    Caterina ;)

    RispondiElimina
  8. P.s. Anche io le voglio per mail le ricette eh, anche iooooooo!!!!
    Sempre Caterina ;)

    RispondiElimina
  9. Ok cate, stasera o al massimo domani ti mando tutto :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  10. It is useful to try everything in practice anyway and I like that here it's always possible to find something new. :)

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin