13/01/10

Alto Malcantone, terra di castagni.


Si susseguono uno dopo l'altro incastonati nel paesaggio,venti piccoli villaggi incollati su pendii sovrastanti il fiume.
Salendo lungo la strada cantonale le gocce di pioggia si trasformano in fiocchi di neve imbiancando i giganteschi castagni che avvolgono il valico. Pare quasi una magia il bosco  che si tinge di bianco, i tetti, il prato, il vetro della macchina.

Giunti a Mugena nell'alto Malcantone la visione è quella di un unico delicato dipinto.
Cade la neve. Lenta, lenta. Cade e diventa manto. Distesa infinita, incalcolabile candore. Poesia...
E' proprio come l'avevamo immaginato. Un piccolo mondo isolato dalle grandi strade, un angolo di Svizzera immerso nel verde bianco della natura e circondato da antichi castagni.
Dove vi era il castagno giunse l'uomo,dove si fermò l'uomo piantò il castagno.
Immagino cosa deve essere qui in Primavera, quando i fiori pitturano i rami di giallo o quando al'inzio dell' autunno i ricci pendono leggeri dagli alberi e si aprono solo un po' lasciando intravedere il ben celato segreto.
Adesso il sentiero è coperto di neve, che adombra come fosse un tesoro le gemme contenenti le foglie per il prossimo anno.
Dentro all'Hotel Il Castagno l'atmosfera è rustica, i colori quelli del legno, la luce del fuoco che scoppietta nel camino.

Dietro la finestra i fiocchi di neve si scontrano con il vetro e invitano a lasciar scorrere i pensieri tra il silenzio magico interrotto solo da un suono lontano.
la nostra stanza all'Hotel Il Castagno
All'inizio non è che un flebile sussurro  ma poi a poco a poco il suono rompe il silenzio  e la campana della chiesa riempe la stanza con il tintinnio che intona una canzone e invita ad accompagnare le sue note con la voce.

A noi piace cantare nei momenti di felicità, cantare mette allegria, ci fa sentire bene. Quando siamo a casa mi siedo al pianoforte e tutto echeggia di musica e allegria.
Qui musica e neve...

Quando ho un sogno in mente, faccio di tutto perché si realizzi. Io ho sempre sognato due cose: possedere un pianoforte bianco e vedere la neve. Per me, sono le cose più belle del mondo. La musica e la neve.
(Da Amazone e la leggenda del pianoforte bianco di Maxence Fermine)

E ancora cantando scendiamo al Ristorante dell'Hotel, mentre l'ascensore si riempe delle note di una vocina allegra.
Molti tavoli sono già occupati da commensali ansiosi di assaporare la cucina ticinese del noto cuoco, noi ci sediamo al tavolo accanto alla vetrata che guarda sul giardino dove le luci illuminano piccole renne luminose che infondono suggestione all'ambiente mentre la neve continua a scendere.
Il Ristorante

Ristorante
"Mamma guarda c'è Rudolph!"
La cena è deliziosa, con gli gnocchi fatti in casa, i formaggi tipici, la gustosa selvaggina e l'attenzione rivolta ai bambini con un menù magico dedicato solo a loro.


Dopo una serata di giochi, chiacchiere vicino al fuoco e un libro che  fa fare tardi, arriva il sonno, cullato dalla dolcezza dell'indomani.

La mattina ha il sapore di una canzone di Hank Snow, sussurrata nell'orecchio da una vocina ancora assonnata ma ansiosa di correre fuori per tuffarsi nel bianco.

Frosty the Snowman
Is a fairytale they say
He was made of snow
But the children know
How he came to life one day

Aj e la neve
Aj nel giardino dell'Hotel
Il giardino è un vero incanto, neve soffice per  grandi opere d'arte ma anche piccoli tesori da scoprire nascosti sotto la neve, una guerra fredda a suon di pallate, un tuffo nella magia.
Frosty
meraviglie della natura
per non dimenticare i piccoli abitanti del bosco
Immaginate cosa  prova un bambino di quattro anni a tenere una palla di neve in mano? Io guardo i suoi occhi e dentro mi perdo nel ricordo delle mie emozioni.
Aj e la neve
felicità

Qui tra alberi giganteschi e magici silenzi.

 il giardino dell'hotel il Castagno
neve
neve
Un po' a malincuore lasciamo il Castagno, i suoi colori caldi, l'ospitalità, il calore dell'atmosfera. Poi scendendo il sole compare tra le nubi, illumina la strada che conduce ad una nuova avventura.
Un castello da esplorare, una torre da espugnare, un lago da circondare.

Bellinzona è un viaggio nel passato.
panorama dalle mura di Bellinzona

Castelgrande a Bellinzona
Ogni pietra che tempra le mura verso il castello ci parla di un tempo lontano,case strette una all'altra, piccole aperture che lasciano filtrare un filo di luce, tetti coperti di paglia. Per strada il rumore dei carri guidati da mercanti, voci ,grida richiami, il battere del martello del fabbro, il macellaio che prepara la carne, il profumo del pane appena sfornato.
Ma questa è un'altra storia...
  camminamento verso la torre di Castelgrande a Bellinzona

 Informazioni pratiche:
Il Malcantone è una regione bellissima della Svizzera che presenta una strordinaria varietà di paesaggi dovuti alle differenti altezze, nonchè scorci e paesaggi meravigliosi.
E' il luogo ideale per rilassarsi, fare lunghe passeggiate attraverso i sentieri tematici, scoprire piccoli tesori nascosti. Ogni stagione rivela un fascino diverso.
E' un angolo di Svizzera lontano dai grandi centri ma vicinissimo a Lugano, Locarno, i Laghi e naturlmente i castelli di Bellinzona.
Ottimo perciò come punto base per un weekend nel Ticino ma anche per una vera vacanza.
Per informazioni sulla regione:
Bollino autostradale svizzero:
Vi ricordo che per circolare sulle autostrade svizzere è necessario acquistare il bollino autostradale (vignette) in vendita alla dogana, presso le stazioni di servizio e subito prima del confine.Il bollino costa 27 euro ed ha validità annuale indipendentemente dal mese in cui viene acquistato. Ovvero è valido fino al 31 gennaio dell'anno successivo all'acquisto.
Ulteriori informazioni qui.

Dove alloggiare:
Hotel il Castagno
camera tripla
L'Hotel si trova lungo la strada cantonale, è circondato da castagni e perfettamente integrato nella natura.
L'atmosfera è rustica, il personale gentilissimo e davvero ottimo il Ristorante all'interno.
Dentro è evidente l'attenzione per i bambini, il giardino, i giochi all'aperto e il menù per bambini al Ristorante.
menù per bambini
Viaggiando s'impara:
Abbiamo letto il libro dolcissimo Un pupazzo di neve davvero generoso (qui alcune immagini del libro)  imparato tante cose sui castagni grazie al'utilissimo depliant del sentiero, giocato con la neve e fatto come per ogni avventura il nostro diario viaggio.
il nostro diario

18 commenti:

  1. E si continua a sognare.......
    Grazie mammagiramondo!

    RispondiElimina
  2. Ciao cara, un piccolo saluto veloce per augurarti Buon Anno!
    Al solito hai trovato un posto meraviglioso e la neve soffice e bianca rende tutto magico e incantato!
    baci

    RispondiElimina
  3. Bellissimo posto e bellissimo post!!
    Non vedo l'ora di leggere il tuo racconto su Bellinzona. E' una città che amo in ogni periodo dell'anno. I suoi castelli sono magici :-)
    Attendo news
    Baci

    RispondiElimina
  4. amo la neve!!! anche noi abbiamo passato qualche giorno immersi nella neve....
    grazie per la segnalazione dele libro!!!

    RispondiElimina
  5. Il sorriso di Aj nella neve é davvero contagioso :-)

    RispondiElimina
  6. Che bel posto! E la foto del tuo bimbo con la neve in mano è davvero meravigliosa, eh si...chissà cosa pensa! Claudia

    RispondiElimina
  7. noi siamo stati a Folgarida, e per la prima volta (che mamma che sono!!!) ho portato la trappola al cinema a vedere la principessa e il ranocchio!!! ho visto che voi state leggendo il libro...
    spero di riuscire ad organizzare per il 24 così finalmente ci si incontra!!!

    RispondiElimina
  8. Mi sono perse in queste parole magnifiche..grazie del bel viaggio!

    RispondiElimina
  9. sono sempre io... oggi a rate!!! ho appena letto la tua newsletter: fantastico il libro di Peter Pan

    RispondiElimina
  10. @Sara73:Grazie Sara, spero che presto molti dei tuoi sogni si avverino. Te li meriti tutti!
    @Mina: che piacere cara risentirti. Un Augurio per un anno meraviglioso anche a te.
    @Paola:Hai ragione, è bellissima in ogni periodo dell'anno. Anche querst'anno vai al festival del cinema?
    p.s newsletter inviata :)
    @Silvia: Bellissimo. Si ultimamente abbiamo visto diversi cartoni al cinema. A Aj è piaciuto molto, ha chiesto il libro e il set con i personaggi. devo dire che piace molto anche a me. :)
    Ultimo cartone visto Piovono polpette 3d, fantastico!

    Il libro di Peter Pan pop up è davvero spettacolare. credimi hc equasi quasi non vedo l'ora di portarlo a letto per leggerlo e quando mi chiede un'altra pagina non mi faccion pregare ;) Tutti i pop up di sabuda sono comunque dei capolavori!! Domani mattina compreo la carta per cimentarci anche noi, ho trovato delle istruzioni per fare dei pop up bellissimi.
    Fammi sapere per il 23/24 sarebbe magnifico! Bacio
    @Daniela B.: hai perfettamente ragione!
    @Pollon72: Sono sensazioni indescrivibili! Un caro saluto.

    RispondiElimina
  11. @Leideesognate: Ti ringrazio tanto. Benvenuta!

    RispondiElimina
  12. Questo era un post che non avrei dovuto leggere! Mi mancano tremendamente le castagne quassú (le vendono, ma sono secche e brutte e vecchie).
    sulla neve non commento molto perché so cosa vuol dire ;-)

    RispondiElimina
  13. E' sempre bello leggere i tuoi racconti, da noi, in Puglia, la neve non c'è, nonostante il freddo e ammirarla in queste foto è incantevole.
    Il tuo bambino è cresciuto tantissimo e che gioia vederlo giocare così allegramente con la neve.
    Per il libro, ci sono state altre spese in questi giorni di festa e non è stato possibile, ma conto di prenderlo lo stesso in seguito,
    un bacio,
    Amalia

    RispondiElimina
  14. Ciao sono Laura...mi è venuta da poco l'idea di creare sul mio blog una categoria dove raccogliere i link ai blog delle mamme ed ho incluso anche il tuo!

    http://chebirba.blogspot.com/search/label/I%20blog%20delle%20mamme

    Se vorrai passare a fare una visita sul mio blog ne sarò contenta...ciao ciao! Laura

    RispondiElimina
  15. ot: ciao mammagiramondo! Finalmente il post su Stanley...

    RispondiElimina
  16. @Amalia: Grazie cara, ma quanto ha ragione, questi bimbi crescono a vista d'occhio. Ci si distrae un attimo e sono già grandi :) Un bacio
    @Che birba: Passerò a dare una occhiata. un saluto
    @Desian: ma lo sai che mi sono commossa?;) grazie...

    RispondiElimina
  17. carissima, che bello rileggere questo post con calma... il sorriso di Aj è contagioso e mi ha fatto venire voglia di buttarmi sulla neve!!! un bacione e un abbraccio

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin