03/02/11

Prima tappa: Cina

 


Dal finestrino del nostro biposto, la città proibita ci saluta con i tetti gialli dei suoi palazzi e i grandi cortili dove un tempo passeggiava l'imperatore. Fuori c'è Pechino, la capitale della Cina.
In attesa che  Charlie completi le manovre di atterraggio ripassiamo la  missione.
Trovare le magiche pietre del dragone nascoste nel terzo paese più esteso al mondo. Da Pechino a Hong Kong, attraverso montagne ghiacciate e deserti, foreste e fiumi.
A bordo di mongolfiere e dragon boats.
Le pietre ci porteranno alla scoperta di tradizioni e usanze, guidandoci attraverso un mondo e una cultura nuova, diversa e affascinante.
Bixi, Suanni, Yazi e gli altri figli del drago raffigurati sulle pietre, ci inviteranno a creare, giocare, assaggiare, partecipare alla vita cinese.

Dopo un atterraggio perfetto ritiriamo i  bagagli, incontriamo i nostri compagni di viaggio e con un taxi giallo e nero arriviamo nel pieno dei festeggiamenti.
Si, perchè oggi, 3 Febbraio 2011,  in Cina, si celebra la festa più importante e gioiosa dell'anno, il Capodanno Cinese.
Centinaia, migliaia di persone dividono strade e marciapiedi mentre al centro suonatori e ballerini sfilano intorno ad un drago di carta e stoffa il cui lungo corpo viene mosso da veri e propri esperti di arti marziali. E' impossibile resistere al ritmo e tutti ci lanciamo nella folla, suonando, cantando, ballando.
Ma il dovere ci chiama. Torneremo più tardi per asssistere agli spettacolari fuochi d'artificio.
Noleggiamo delle biciclette per raggiungere l'incredibile Palazzo dell'Imperatore,  una vera e propria città nel cuore di Pechino. Fu l'Imperatore Yongle, nel 1407, a voler realizzare una nuova residenza per la famiglia e i per i funzionari di Corte. Fece costruire grandi cortili, giardini e palazzi che racchiudono ben 9999 sale...

Superiamo le alte mura che difendono la città, e con una torcia esploriamo le stanze buie fino ad arrivare  alla magnifica Sala dell'armonia suprema dove al centro, risplende il trono dorato sui cui sedeva l'Imperatore.
Dietro un paravento decorato con nove draghi scopriamo la prima pietra.

 

Insieme al drago Gongfu,il materiale per il nostro primo compito. Costruire delle spaventose maschere e mescolarsi alla folla per festeggiare il capodanno.


Ma lavorare si sa, mette appettito e  a bordo delle nostre biciclette raggiungiamo il mercato notturno di Donghuamen.
In mezzo a cavallette, tofu, cuori di pollo,  burro di yak e formaggio scoviamo delle bellissime uova al tè. L'uovo, simbolo di vita e di rinascita è il cibo perfetto per festeggiare degnamente il capodanno e l'arrivo della Primavera cinese.
Assolutamente deliziose...

Uova al tè
uova
tè (meglio nero)
pepe
1 pizzico di sale
1 pizzico di zucchero.

Immergere le uova in acqua fredda e  bollire per circa sette minuti. Lasciare raffreddare  e picchiettare con un cucchiaio o un mestolo di legno fino a scheggiare l'intero guscio (i bambii adoreranno questa parte).
Rimettere le uova nell'acqua aggiungendo il tè e gli altri ingredienti e lasciar bollire di nuovo per qualche minuto.
 Fare raffreddare nel liquido e... sgusciare.


Con la pancia piena torniamo in centro per assistere all'incredibile spettacolo pirotecnico e poi, infine, in Hotel dove divideremo le emozioni di questa straordinaria giornata con i nostri nuovi compagni di avventure.


Ciascuno la propria...
Domani ci aspettano ancora  nuove missioni e indicibili avventure in giro per questo grandissimo paese.

Fine prima parte
Per ovvie ragioni di lunghezza ho diviso questo post in due. Domani la seconda parte. Qui sotto trovate intanto i biglietti per arrivare in Cina. Cliccate per ingrandire e stampate.
Da leggere:
Altri consigli sui libri da leggere (per adulti e per bambini) nella seconda parte


Domani altri link utili e naturalmente il timbro per il passaporto...

Le vostre avventure:


e chi non ha un blog, non dimentichi di caricare le foto sul gruppo Flickr!

13 commenti:

  1. Non vedevo l'ora di poter partecipare, ho lavorato molto al post e mi è piaciuto tantissimo farlo...la partecipazione di mia figlia e la pubblicazione di un lapbook erano subordinati alla pubblicazione del post... quindi grazie e arrivederci a presto!

    RispondiElimina
  2. Ciao!! Ecco qui la nostra piccola parte di Cina!! Ho messo il link!! Le uova la proveremo presto!! grazie ancora per questa bellissima iniziativa!! Baci! Vale

    RispondiElimina
  3. Buon anno del topo!!!!!!!!!!!!!!!!!!:-))

    RispondiElimina
  4. Scusami ho fatto un pò di confusione nel mi oblog ma adesso ho sistemato tutto (o almeno spero ) grazie per questa bella idea

    RispondiElimina
  5. Evviva, il viaggio è iniziato :-)
    Il nostro lavoretto è ancora in fase di assemblaggio, rosso, bianco, arancione, verde, ago e filo... spero di finirlo entro qualche giorno!

    RispondiElimina
  6. Ho un regalino per te, qui:
    http://mammamogliedonna.blogspot.com/2011/02/sunshine-award-2011.html

    RispondiElimina
  7. Eccoci....

    http://mammamogliedonna.blogspot.com/2011/02/giochiamo-viaggiare-prima-tappa-cina.html

    RispondiElimina
  8. La Cina non è tra i nostri luoghi preferiti.... ultimamente abbiamo un contenzioso aperto eh eh! lunga da spiegare... cmq un biglietto di viaggio non si rifiuta mai, e quindi eccoci! Giusto due giorni fa spiegavo alla mia grandona (3 anni) a che servono quelle due bacchette di legno che mamma tiene tra le forchette...

    RispondiElimina
  9. noi siamo arrivati solo oggi..ieri il pc era lentissimo e non mi caricava le foto..e ho pure la stampante senza inchiostro..ecco rimango sempre indietro..vabbè..andate avanti voi che mi vien da ridere...grazie dani per l'iniziativa..abbiamo riso come matti a giocare "a cinesi"...alla prox puntata...

    RispondiElimina
  10. Mi reintroduco qui per invitarti alla mia iniziativa Share one day, questa volta dedicato alle donne, mi farebbe piacere che tu partecipassi...

    RispondiElimina
  11. Ciao Daniela
    siamo arrivati anche noi in Cina, ma siamo atterrati ad Hong Kong ... abbiamo trovato solo un volo della Cathay!!! Ma tra pochi giorni saremo a Pechino ... a presto Patrizia

    RispondiElimina
  12. Ciao sono Catia, mamma di Matilde.
    Anche noi abbiamo pubblicato il nostro piccolo viaggio nel paese del Sol Levante.
    E' un piccolo contributo ma molto vissuto.

    RispondiElimina
  13. anche io sono stata in cina con i bimbi. ti ringrazio per questo post e tutti i link che mi sono stati utilissimi.

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin