14/04/11

A bordo del Tiki III

TikiIIIDSC_0249
Le mattine sono fatte di madeleines e café au lait, lunghe corse sulla spiaggia davanti a casa prima di cominciare  nuove avventure accompagnati dal canto dei gabbiani o dal curioso borbottio dei fenicotteri.
Questa terra ci riempie di energia, di voglia di fare, esplorare, viaggiare attraverso paludi e strade non strade, mari rosa e piccoli grandi fiumi...

TikiIIIDSC_0320

Come il piccolo Rodano, il braccio più corto di quel lungo fiume che si divide in due prima di scivolare dentro al Mar Mediterraneo. La Camargue si trova proprio lì, in quell'incantevole angolo di Provenza popolato di tori e cowboys a cavallo che sembrano usciti da un film di John Wayne.

E' una terra da esplorare con ogni mezzo e  da ogni inquadratura per non lasciarsene sfuggire nemmeno un pezzettino, tanto è bella e selvaggia.
Prima di partire avevo scoperto che tra le tante imbarcazioni che effettuano minicrociere ce n'è una che fa innamorare solo a guardarla, un allegro battello bianco e rosso che ricorda tanto quelli a ruota del Mississipi.
Tiki IIIDSC_0366
Comincia il suo viaggio alla foce del Petit Rhone, vicino a Saintes Marie de la Mer e giunge sino al Bac du Sauvage. Un'ora e mezza per sognare, godere della leggera brezza che scompiglia i capelli, viaggiare lentamente osservando ogni dettaglio di quello che ci circonda,  uccelli dai nomi buffi, trampolieri, aironi cenerini, garzette e le piante più strane.
TikiIIIDSC_0284

TikiIIIDSC_0280
A metà tragitto Les Tiki III rallenta e si ferma per salutare un gardianne che compare d'improvviso sulla riva accompagnato da enormi tori che lo seguono come in una danza. Ha la camicia a quadri, il fazzoletto al collo e con un gesto teatrale ci saluta togliendo un moderno stetson dalla testa.
TikiIIIDSC_0296

Poi si riparte, accompagnati dallo sguardo vivace di quei cavalli nati nella palude.
TikiIIIDSC_0307

Ancora una manciata di chilometri e poi il capitano accosta di nuovo. Qualcuno scende a prua per lanciare un po' di fieno, intimidito dallo sguardo indagatore dei tori che poco lontano lo osservano e già sanno.
E' tempo di un attimo e sono già vicini, quei neri bovini che  si trovano ovunque, dalle vetrine, alle insegne, dai piatti alle arene dove corrono la popolarissima course camarguese.
TikiIIIDSC_0334
E il battello torna a scivolare sul fiume, come tanto tempo fa ancora oggi, primo d'Aprile, prima navigazione dell'anno.
Un vecchio cartello del Tiki III appoggiato nella zona picnic
TikiIIIDSC_0364

 Scendiamo a terra, i turisti se ne vanno e tutto resta silenzioso. C'è ancora tempo per il prossimo viaggio del Tiki III. Chissà perchè poi si chiama così.
Seduti sulle panche di legno consumiamo allegramente un  pic nic, baguettes, jambon, fromge, ci servono le forze per la seconda parte di questa splendida giornata...
biciclettaDSC_0406                 
 Altri post sulla Camargue

Informazioni Pratiche:
Tiki III
L'imbarco si trova a un chilometro e mezzo da  Saintes Maries de la Mer.
Coordinate GPS:04°23'55''E/43°27'03''N
All'arrivo trovate un comodo parcheggio gratuito e l'ingresso per arrivare alla biglietteria. C'è una piccola zona per fare un picnic e un bar che era chiuso ma immagino aprirà durante l'estate.
A bordo c'è un piccolissimo sportello dove prendere un caffè, qualcosa da bere o acquistare adesivi o artoline del Tiki III. C' un bagno e la possibilità di sedersi sia all'aperto che al chiuso.
Il tragitto comprensivo di soste dura circa un'ora e mezzo. Per gli orari vi conviene telefionare prima (0490978168) o chiedere all'ufficio informazioni.
I cani sono ammessi a bordo.


11 commenti:

  1. Che emozione !! Anche noi, quando siamo stati in Camargue la scorsa estate, abbiamo fatto il giro in battello sul Tiki III, ed e' stato molto bello.

    RispondiElimina
  2. mi sono letta d'un fiato i post della Camargue, che bello ripercorrere le tappe del mio viaggio attraverso le tue parole e le tue foto! anche noi siamo stati proprio a bordo della Tiki III, che meraviglia vedere il tramonto sul Rodano! un bacione grande! :-)

    RispondiElimina
  3. I tuoi viaggi sono sempre da favola e quel musino peloso che si intravede nell'ultima foto è una meraviglia. Continuate così!
    Cristina

    RispondiElimina
  4. I tuoi ultimi post mi fanno riandare con la memoria al mio viaggio in Provenza e Camargue... bellissimo!

    Ti volevo chiedere di partecipare con un tuo post sulla geografia, anche già scritto alla mia iniziativa Love of Learning che è proprio su questa bella disciplina...

    E poi, volevo dirti che prossimamente pubblicherò un post sui giochi fatti in casa in cui verrà citato anche il tuo splendido lavoro!

    RispondiElimina
  5. ... ma dove hai trovato il cestino per il cane!?Sapessi che fatica portare il mio in bici, al primo cane che vede si lancia giù dal cestino!
    Ciao viaggiatori!!!
    Elisa

    RispondiElimina
  6. @Sara: ma dai fantastico!
    @Smile: Ma sai che non lo sapevo che ci eravate stati? Credevo aveste fatto solo un salto ad Aigues Mortes!E a Sofia è piaciuto? un bacione grandissimo!
    @Cristina: Si il peloso è una meraviglia in tutti i sensi e sono strabiliata dal suo incredibile spirito da viaggiatore!;-)
    @Palmy: Ti ringrazio, appena riesco a organizzarmi vedo a capire bene cosa si tratta, il tempo è sempre tiranno!Un abbraccio
    @Donnette: Ciao cara, guarda è stato fantastico! Lo abbiamo comprato nel negozio per animali dove ci riforniamo sempre. Si trova veramente di tutto in commercio per cani viaggiatori;-) ' un cestino universale che si adatta a tutte le bici. Ci sono voluti una ventina di minuti per capire come funzionava e per montarlo sulla bici a noleggio ma una volta fatto è davvero comodo. Non solo ha una sorta di zanzariera, quella che si intravede nella foto ma anche la cappottina per la pioggia (proprio come i passeggini ;-)) Inoltr all'interno ha la cintura da attaccare al collare così se come il tuo il cane voledde buttarsi giù, non lo può fare. Nel prossimo post metto anche la foto con gli occhiali!;-) Se poi non lo dovessi trovare fammelo sapere che ti controllo la marca ma credo che se chiedi al negozio eventualmente te lo possono fornire! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. anche noi ci siamo andati sul tiki...che bei ricodi..passa dal venerdì del libro che ti ho dedicato un testo..quando l'ho letto..mi sei venuta in mente! grazie per le emozioni che ci regali!

    RispondiElimina
  8. Ciao Daniela, in rete ho trovato questo Walky Basket, dalla foto sembra il tuo... regge fino a 10 kg... costa circa 47 euro...gli occhialini li avevo già visti ma mio marito si è rifiutato categoricamente( si vergogna) però qualche hanno fà ho vinto con l'impermeabile,l'orsetto antifreddo e ... le scarpine in neoprene per le passeggiate sulla neve!!!HO perso anche sul casco per quando va in schooter...ma il cestino è ideale per noi!E per LUI!

    RispondiElimina
  9. @Sly: Ti ringrazio cara, sono venuta sul blog ma non ho capito a quale testo ti riferisci!
    @Donnette: Brava è proprio lui! Sugli occhialini capisco tuo marito, quando me li hanno proposti in principio anche io ero scettica. Ma poi ho pensato al vento e alla luce forte sulle spigge della Camargue e li ho presi.Una volta in bici non glieli abbiamo messi e Charlie si è appallottolato tranquillamente dentro al cestino a dormire. A volte si metteva in piedi ma poi era chiara che il vento e i moscerini vari lo infastidivano e tornava giù. Così li abbiamo provato gli occhiali ed è stato fantastico! Si è seduto nel trasportino guardando dietro e avanti tranquillamente anche mentre pedalavamo veloci. E allora mi sono ricreduta. Io credo che tutto ciò che può essere utile al cane e non serva a solo scopo di renderlo "più bello" vada bene.;-)

    RispondiElimina
  10. Si hai ragione!Il primo anno che siamo andati a sciare con il cane ( noi di solito prendiamo un appartamento in affitto così lui ha più spazio) avevamo preso una crema per proteggere i polpastrelli dal freddo e dalla neve, i cani così piccoli e di "città", rischiano l'"aspro"... ma era scomoda, passava il tempo a leccarsela.Così sono passata alle scarpine, certo non cammina benissimo ma almeno non mi fà il fenicottero con le zampine! E' un freddoloso!!! Aspetto il prossimo post...
    Ti è arrivato il pacchetto?Spero che non sia andato perso...

    RispondiElimina
  11. @Donnette:Mia cara sono senza parole!
    Venerdì sera abbiamo trovato la ricevuta per ritirare un pacco alla posta e sabato mattina siamo passati a ritirarlo prima di partire! E' stato sulla schiena di Aj per mezzo weekend! E' bellissimo, non ho parole per ringraziarti!

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin