19/04/11

Gradara, da Paolo e Francesca a Peter Pan ed Harry Potter.

 
Amor, ch’ha nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m’abbandona
Dante Alighieri, Inferno V
Alcune ipotesi dicono sia avvenuto proprio qui, quell'atroce delitto che spense la vita dei due giovani amanti.
In una delle fortezze malatestiane più belle e sicure per una giovane di singolare grazia che spesso era costretta da sola per le prolungate assenze del marito.
Ma al di là delle  innumerevoli storie e leggende intrise nei mattoni che incorniciano le architetture medioevali, il Borgo fortificato di Gradara incanta da subito il visitatore che varca la grande porta che un tempo ospitava il ponte levatoio.
Dentro c'è un piccolo mondo fatto di osterie e bar che echeggiano il passato, vetrine traboccanti di balestre, spade e scudi che si mescolano a Musei e case dal fascino ancora intatto.

Siamo a  pochi chilometri dalla vivace costa romagnola, eppure così lontani, ci si aspetta da un momento all'altro di veder arrivare Giangiotto a cavallo e con la spada sguianata pronta a colpire il tradimento.

E' un luogo che affascina inevitabilmente i bambini, che invita a fingersi ora cavalieri ora intrepide sentinelle su e giù per i camminamenti di ronda da cui si  ammirano i tetti e lo splendido entroterra marchigiano e poi il mare.

E' stata una mostra a portarci qui, un trafiletto letto al volo da qualche parte e segnato subito come da non perdere.
Da Peter Pan ad Harry Potter.
Sogni e Disegni di Serena Riglietti


 Il titolo era invitante per una famiglia come noi che ha fatto la fila ha fatto  fare la fila in libreria a  Nonnagiramondo ciascuna  delle notti che è uscito un volume della celebre saga.
Serena Riglietti è infatti la nota illustratrice dei libri di Harry Potter in Italia ma anche di tanti altri personaggi dei classici della letteratura d'infanzia come il Mago di Oz, Peter Pan, Alice nel paese delle meraviglie, lo Schiaccianoci e il simpaticissimo Pipkin un pinguino alla scoperta del mondo che ha da subito conquistato il cuore di mio figlio.

E la mostra è una fiaba nella fiaba, un mondo fatto di folletti e maghi, sirene e piccoli eroi che con un soffio di vento, un alito di magia, un fremito della fantasia prendono vita dalle pagine appese alle pareti. Immagini che fanno perdere tra  dettagli e inumerevoli particolari, che prive di indicazioni invitano al gioco e all'indovinello.
Chi sa riconoscere la storia per primo?



Informazioni Pratiche:
Come arrivare a Gradara:
La Rocca di Gradara dista 25 Km da Rimini, 13 da Pesaro, 3 dalla Statale Adriatica.
Arrivare a Gradara è molto semplice con qualsiasi mezzo: in macchina bisogna uscire al casello di Cattolica-Gabicce lungo la A14, a soli 3 km da Gradara;
in treno basta scendere alla Stazione Ferroviaria di Cattolica;
in aereo l'aeroporto più vicino è quello di Rimini, a 12 km, oppure l'aeroporto di Falconara, a 42 km.
Maggiori Informazioni
Camminamento sulle mura:
L'ingresso alle mura ( a pagamento)si trova subito dopo aver varcato la porta principale sulla destra. ve lo consiglio vivamente sia per ammirare il panorama, sia per giocare alla sentinella coni bambini.
Informazioni per visitare il Castello

La mostra da Peter Pan ad Harry Potter
Orari apertura:
sabato-domenica e festivi 10-13 15-18
aperture straordinarie dal 23 dicembre al 9 gennaio tutti i giorni 10-13 15-18
chiusura: 25 dicembre e 1 gennaio mattina
.
L'ingresso alla mostra lo trovate camminando verso la Rocca, sulla sinistra. All'esterno c'è una panchina con un grande Pinocchio di legno, non potetete sbagliarvi.
La mostra è al primo piano a cui si accede dopo aver pagato il biglietto e comprende novanta illustrazioni originali comprese le copertine dei sette volumi di Harry Potter. Accanto a queste una selezione dei più bei lavori di Serena Riglietti alcuni dei quali pubblicati solo all'estero. Nel negozio/biglietteria trovate in vendita alcuni volumi come Harry Potter e il pinguino Pipkin (in inglese).
Ammesso l'ingresso con i  cani a guinzaglio
Il weekend ideale:
Sabato: visita di Gradara + mostra (con indovina i quadri) e pranzo nel borgo a base di tagliolini con la bomba, specialità tipica.
In serata trasferimento sulla costa romagnola e cena di pesce (noi abbiamo pernottato e cenato all'Hotel Carducci76 sul lungo mare di Cattolica (qui il post), consigliatissimo.
Domenica in spiaggia a raccogliere conchiglie, rilassarsi e far volare gli aquiloni.

7 commenti:

  1. Gradara...che meraviglia di posto!! Ci sono stata anni fa ancora fidanzata e sia io che il mio attuale marito ce ne siamo innamorati!!! E' un posto fuori dal tempo, che mi è rimasto nel cuore!! Ricordo i colori caldi, le mura e poi un negozio bellissimo di ceramiche... e un ristorantino dove abbiamo mangiato una piadina che esplodeva di nutella!! che golosi!!! :-)

    RispondiElimina
  2. Bellissimo anche questo post! Sono stata parecchie volte a Gradara :-)
    Carino quel pinguino, non lo conoscevo!

    RispondiElimina
  3. wowww finalmente un posto dove sono già stata...veramente bellissimoooo

    RispondiElimina
  4. Che magnifica gita!
    Non conosco Gradara, ma con te è come se ci fossi stata.
    Quant'è grande un milione? E' il titolo del libro in foto: bellissimo e le immagini davvero poetiche,
    un bacio!

    RispondiElimina
  5. @Mami:Mmh, la piadina con la nutella l'adoro!;-) Hai proprio ragione, è un posto fuori dal tempo!
    @Pollon:Ciao cara, guarda noi abbiamo acquistato i libri di Pipkin lì in in inglese credendo che non ci fossero in italiano ma dopo il commento di Amalia ho visto che mi sbagliavo! Sono senz'altro libri adatti a bimbi dell'età di Topastro!
    @Elegraf: :-)
    @Amalia: Bravissima! ma lo sai che io non lo conscevo? e credevo fosse edito solo in inglese! E' per bimbi un po' più piccoli dei nostri ma a Aj sono piaciute tanto le illustrazioni!

    RispondiElimina
  6. Cercavo una foto delle illustrazioni della Riglietti su Harry Potter ed ho trovato la tua. Ci sono andata anche io a quella mostra, complice il fatto che amo la saga di HP e abitanto non lontano da Gradara stessa che è un borgo meraviglioso, pieno di storia e incanto.

    RispondiElimina
  7. @Katy: E allora piacere di conoscerti Katy e da fan a fan se decidi di fermarti sei la benvenuta!

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin