16/06/11

Carta, Sasso, Forbici... da viaggio. Tutorial


Alzi la mano chi da bambino non ci ha giocato almeno una volta.
Semplice e divertente la morra cinese, o più comunemente carta-forbice-sasso, è un gioco utlissimo da portare in viaggio.
Bastano quattro mani e via, che si debba tirare a sorte chi porta la valigia o semplicemente passare il tempo, si dondolano le mani e giù.
Il sasso spezza le forbici, le forbici tagliano la carta e la carta avvolge il sasso...

 
Sembra che le origini di questo gioco risalgano  al  200.a C in Giappone, dove veniva  chiamato Jan-Ken, ma c'è chi crede sia nato addirittura in un periodo precedente.
Quello che è straordinario però, è il fatto che ogni paese lo abbia in qualche modo personalizzato:
in Giappone ad esempio invece di sasso, carta e forbici si gioca con la tigre, il capo del villaggio e la madre del capo del villaggio.
Se vi state chiedendo chi batte la madre del villaggio vi anticipo che non lo fa nessuno... ;-)
In Indonesia invece i protagonisti della morra sono un elefante, una persona e una formica. Quest'ultima entrando nell'orecchio dell'elefante lo fa impazzire e perciò lo batte.
Non chiedetemi come vengono rappresentati dalle mani perchè non ne ho idea...

Naturalmente per giocare alla morra occorre essere in due, a meno che...

Morra cinese da viaggio
Occorrente:
cartoncino bianco
pittura acrilica color oro o argento
pennello o rullo
detersivo liquido per piatti
Rotolo di carta adesiva trasparente (lo trovate in cartoleria)
templates da stampare
forbici
una moneta
anello per tende (facoltativo)
foratrice (facoltativa)

Cliccate su uno dei template qui in basso e stampatelo.
Morra cinese

Versione Indonesiana

Tagliatelo in quattro parti ottenendo così quattro schede gioco.
Mescolate la pittura con qualche goccia di detersivo per piatti e stendetela sulla carta adesiva trasparente.
Occorreranno almeno tre mani per creare un sottile strato uniforme.
Ritagliate otto strisce che serviranno a coprire le figure del template.
Forate ciascun cartoncino e inseritelo in un anello per tende. Se avete una moneta forata in questio caso vi farà comodo...

Il vostro Roshambo da viaggio è pronto.
Di volta in volta i bambini disegneranno il loro oggetto nella colonna vuota e.. gratterano per scoprire cosa ha lanciato l'avversario.
Utilissimo per i lunghi viaggi in auto, al ristorante, in aereo.
Qui da noi è stato un vero successo!
Le immagini clipart della versione indonesiana vengono da qui, qui e qui.
L'dea del grattaescopri viene da questo post di Antonella di La casa degli Antuche. E se ancora non la conoscete andate a dare un'occhiata ai suoi meravigliosi antuche e... alle originali creazioni di suo figlio.

16 commenti:

  1. Eeeeeehi che idea geniale hai avuto! Sono proprio contenta che il mio post ti abbia ispirata. Vedi cosa succede ad unire le forze e a condividere?!? :-))

    RispondiElimina
  2. Daiiii!!! Non ci posso credere!!! Troppo forte la versione da viaggio!!! Brava

    RispondiElimina
  3. Idea fantastica e grazie per avermi fatto conoscere il blog di Antonella!

    RispondiElimina
  4. Lo dico anch'io: idea fantastica! anche per chi non é in viaggio :)

    RispondiElimina
  5. Assolutamente geniale!!! Davvero un ottima idea!
    Grazie per il tutorial

    RispondiElimina
  6. Che bella idea e complimenti per il tuo blog ricco di spunti interessantissimi!
    Ho letto che poco tempo fa hai visitato la Divina Costiera... che bello leggere le tue opinioni su posti a me vicini e familiari!
    A presto
    Verdiana

    RispondiElimina
  7. Davvero bellissimo!! :)
    voglio provare a farlo
    grazie
    ciao
    Maeva

    RispondiElimina
  8. Troppa carina l'idea del "gratta e mora" ... hai usato la carta adesiva trasparente, quella in rotoli?!
    Ciao Elisa

    RispondiElimina
  9. @Antonella:Dici bene cara. Quella del grattaescopri (e moltissime altre tue creazioni) sono state una vera rivelazione per noi! Un bacio
    @Lucia: Grazie!;-)
    @Sunshine: Sono felicissima, io lo adoro!
    @Sybille: e certo! Pensa che Aj mica a voluto aspettare sabato per grattarle! Fortuna che ho dipinto un rotolone di carta adesiva!;-)
    @Bruskamente Famiglia: Sono contenta!
    @MotoPerpetua: Mi fa piacere! La Divina costiera è stata un coup de coeur!
    @Mae: Poi fammi sapere! P.S Ti confesso che una scheda l'ho fatta anche io! E' troppo divertente!;-)
    @Donnette: Si brava, proprio quella!

    RispondiElimina
  10. Pensa come certi giochi sono conoscuti in tutto il mondo, anche da noi, quando ero piccola si giocava (abitavo in una città degli Urali), forse la spiegazione stà nelle origini, più è antico - più è diffuso. Non sapevo la storia di questo gioco, grazie e questa nuova versione può essere molto utile nei lunghi viaggi con i bambini

    RispondiElimina
  11. Questo gioco lo adoravo quando ero piccola! ottima idea, da dedicarsi con il monello!!

    RispondiElimina
  12. @Tatiana: Fabntastico! E come si chiama in russo?;-)
    @mami:Fammi sapere!

    RispondiElimina
  13. si chiamava nello stesso modo, come in italiano: kamen', noznizi, bumaga (камень, ножницы, бумага): Carta, Sasso, Forbici

    RispondiElimina
  14. no, scusa, invece: Sasso, Forbici, Carta

    RispondiElimina
  15. Volevo ringraziarti per essere una costante fonte d'ispirazione! Guarda cosa ci hai aiutati a creare!

    http://eramegliounpescerosso.blogspot.com/2012/02/gioco-dellimpiccato-da-grattare.html

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin