A spasso per il Ducato

A chi possiede il segreto di intendere la voce delle cose, questo è il luogo del mondo più adatto per abbandonarsi alle fluttuanti impressioni dell'anima. Maurice Barrès
Una continua sorpresa.
Uno scrigno di rare e inaspettate bellezze nascoste dietro una collina, una curva, un gruppo di case.
Una scenografia che tramanda visioni di altri tempi dove i secoli sono rimasti intrappolati tra  mura austere ancora abbracciate a  borghi senza tempo.
Sono bastati due giorni tra queste terre di confine, tra Parma e Piacenza per innamorarsi dei paesaggi cuciti di vigneti, delle storie di dame e condottieri, dei sapori della tradizione contadina, dell' eleganza aristocratica delle Rocche e il fascino antico dei castelli che punteggiano l'intero territorio.

Rocche e Castelli
Il fascino della notte

I sapori della tradizione
La magia di dormire in una antica Torre di avvistamento
Qui tutti i dettagli del nostro weekend nel Ducato di Parma e Piacenza, cosa e dove mangiare, dove dormire e  cosa visitare per trascorrere una piccola grande vacanza, emozionante e  indimenticabile, insieme a tutta la famiglia.

Commenti

  1. cristina-zio-d'america5 marzo 2012 11:35

    Bellissimo!... sei stata dalle parti della mia mamma (sarebbero bastati i pisarei e fasò per mettermi sulla strada).
    Ho un po' di pezzettini di cuore sparsi qui e là. Ben tornata, non vedo l'ora di leggere il tuo reportage.

    RispondiElimina
  2. @Cristina: Ma Ciao!! Non faccio fatica a crederci è davvero un territorio di cui si si può innamorare! Ah (sospiro) i pisarei e fasò...);-)

    RispondiElimina
  3. bello!! noi siamo sempre di passagio di rientro dalle vacanze (quando andiamo ai lidi ferraresi dai nonni) e ci siamo sempre ripromessi di fare delle tappe nei castelli che si vedono lungo la strada...aspetto il tuo resconoto e lo custodirò per il primo rientro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella idea! Il rientro è molto più piacevole se lungo la strada ci si ferma a fare/vedere qualcosa di bello!

      Elimina
  4. Guardando il tuo reportage fotografico, sono stata invasa da una meravigliosa nostalgia.....conosco bene quelle terre...innumerevoli volte sono state meta dei miei viaggi..lunghi e brevi!! Grazie...Gabriella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa davvero piacere Gabriella! Si come dice Barrès sono davvero terre che ispirano sensazioni fuori dal comune...

      Elimina
  5. ciao carissima, è sempre un piacere leggere di te e dei tuoi viaggi!! vorrei chiederti una cosa. tu quando decidi di partire organizzi così tutto da sola, scegli dove andare a dormire e altro..oppure guardi siti internet di offerte come può essere quello di groupon? sono giorni ormai che vedo offerte su groupon e ancora non mi sono convinta di tante offerte. tu cosa mi dici? come fai? usi groupon?
    grazie mille
    sori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Soribel, si io organizzo weekend e viaggi da sola nel senso che non mi appoggio a offerte o gruppi di acquisto come groupon (in realtà groupon lo utilizzo per andare a cena con gli amici qui a Firenze). Tutti gli Hotel li trovo da anni su booking.com con cui mi trovo benissimo. Per le cose da visitare, fare, ecc cerco sulle guide e in rete.
      Conosco però tantissime persone che utilizzano groupon anche nei weekend, qualche volte si trovano bene altre insomma, dipende un po' quello che cerchi. Io ti consiglio prima di prenotare di controllare in rete le recensioni sulla struttura che offre il buono, le esperienza degli altri sono il miglior modo di partire preparati!

      Elimina
  6. Un fine settimana pieno di castelli!!!
    Alla fine del mese vorrei andare in Francia per la via delle mimose ci sei mai andata?Hai dei consigli?
    Un bacio Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, uh bellissima!! Sono passata più di una volta in quelle zone ma mai nel periodo delle mimose. Avevo letto un bel post in proposito da Carmine!!http://turismolento.blogspot.com/2010/03/8-marzo-sulla-strada-della-mimosa-da.html

      Bacione

      Elimina
  7. che meraviglia!
    non vedo l'ora di leggere il tuo reportage!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, quella zona è una vera meraviglia!!! Un bacio grande!!

      Elimina
  8. ciao, sono ansiosa di leggere le tue indicazioni... vorrei organizzare il week-end di pasqua da quelle parti. non è la prima volta che ricalco le tue orme in giro per il mondo e mi sono sempre trovata benissimo. grazie per le fantastiche dritte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mi fa davvero molto piacere! Approvo totalmente la scelta della destinazione, vedrai, resterai stregata da quel territorio! Dovrei riuscire a postare tutto entro stasera!

      Elimina
  9. ciao, ti segnalo questo magnifico posto per quando verrai nuovamente dalle mie parti. appuntamento da mettere in agenda per la primavera.
    Podere Terravera Corano Borgonovo

    Il Podere Terravera è situato nelle colline della Val Tidone (nei pressi di Borgonovo Val Tidone) in un posto di campagna immerso nella natura. L’agriturismo è facilmente raggiungibile in macchina sia dall’autostrada (uscita Castel San Giovanni) sia da Piacenza situata a circa 20 chilometri percorribili in mezz’ora di viaggio.

    Il Podere Terravera è composto da una casa colonica completamente restaurata riservata agli ospiti, il ristorante che offre tanti prodotti tipici dei Colli Piacentini, i vigneti, sei isole tematiche botaniche, il frutteto con 1.000 piante da frutta e l’orto stagionale

    L’atmosfera serale è davvero molto romantica, ottima per una cena a lume di candela per particolari occasioni. Non è un semplice agriturismo ma è un luogo di grande atmosfera, molto curato e con un personale molto cordiale.

    Il ristorante, situato a lato della casa coloniale (che è quella in foto sopra a sinistra mentre a destra è la lunga entrata tutta ricoperta di fiori), è composto da un salone principale molto grande (ideale per eventi importanti o cene con un numero elevato di persone) e da alcune salette più intime ubicate nella parte destra. Nelle foto qui sotto a sinistra si può notare una saletta più appartata mentre sulla destra si può ammirare il salone con le travi a vista. Le salette più piccone godono di un ottimo panorama alla sera: si può ammirare la vista di tutta la vallata della Val Tidone illuminata, davvero caratteristico.

    Passiamo ora alla cucina dell’agriturismo: i piatti sono tipici piacentini dai pisarei e fasò ai tortelli. La caratteristica peculiare del Podere Terravera è il modo di servire i cibi in recipienti alti e fondi di terracotta che permettono al cibo di rimanere sempre caldo. Vediamo in dettaglio gli antipasti: abbiamo ordinato un antipasto misto piacentino con coppa, salame, pancetta, prosciutto crudo. Accompagna il tutto la burtleina (una specie di pasta schiacciata scottata nell’olio bollente). Gli antipasti sono abbondanti e in due persone riempiono abbastanza. I salumi erano buoni: leggermente salato il prosciutto crudo (che non è una specialità piacentina) mentre molto buona la coppa e il salame.

    Come primi piatti abbiamo ordinato un piatto di tortelli piacentini con la ricotta e le biete e i pisarei e fasò. Sono arrivati quasi subito (una cucina assolutamente molto veloce). Per cronaca (chi non è della zona può non saperlo) i pisarei e fasò sono un tipico piatto piacentino assolutamente da assaggiare fatto di una piccola pasta arrotolata a mano con un sugo di pomodori e fagioli. Il sugo dei pisarei e fasò era molto buono e saporito anche se si sentiva troppo un pizzico di peperoncino (che non andrebbe messo in teoria). La pasta fatta in casa era abbastanza morbida (non morbidissa come in altre situazioni nelle quali ho mangiato questo piatto) ma in linea generale sicuramente buoni. I tortelli invece, conditi con burro e salvia, erano ottimi molto delicati e teneri. Il vino che accompagnava il pasto era un gutturnio prodotto in biodinamico (almeno se ricordo bene), leggero e frizzantino. Senza nessuna pretesa. Ma con una cucina tipica piacentina il gutturnio o il bonarda sono vini ai quali i piatti si accostano molto bene.

    Infine la spesa: antipasto, primi, vino e acqua sono costati 50 euro in due (25 euro a testa). Un prezzo molto buono rapportato alla qualità con cui si è mangiato.

    Podere Terravera
    Frazione Corano, 173
    29011 Borgonovo Val Tidone PC
    0523 845515
    www.podereterravera.com‎

    RispondiElimina
  10. ciao ti invio una manifestazione carina che si terrà nel piacentino sabato 17 marzo, precisamente a GRAZZANO VISCONTI al fine di pubblicizzarla fra i tuoi numerosissimi fans.
    ciao Claudia

    San Patrizio - Patrono d'Irlanda
    quando 17/03/2012 da 03:00 PM al 11:55 PM
    Dove Grazzano Visconti
    Persona di riferimento Pro Loco Grazzano Visconti


    Quest’anno Saint Patrick, San patrizio il Santo Patrono d'Irlanda, festeggiato con parate e spettacoli in tutto il mondo, arriva a Grazzano Visconti.
    Tutta la giornata sarà quindi costellata di eventi, laboratori creativi ed esibizioni a sfondo celtico e irlandese, sia per i grandi che per i bambini.
    Musica folk tradizionale, cornamuse e celtic whistle, costumi gaelici e guerrieri in armatura, e non mancherà il Lepricano, spiritello in abiti verdi e barba rossa che custodisce gelosamente una pignatta piena di monete d'oro.
    Il famoso sham rock, il trifoglio irlandese, campeggerà ovunque nel Borgo piacentino.
    Fiumi di birra irlandese innaffieranno i menù celtici nei bar e nei ristoranti di Grazzano Visconti.
    Spettacoli a tema durante tutta la serata.

    Ingresso gratuito

    RispondiElimina
  11. claudia zoppi13 marzo 2012 11:03

    ti mando l'ultimo avvenimento nel week 17/18 marzo in provincia di Piacenza per chi volesse passare un fine settimana nelle colline piacentine
    ciao a tutte Claudia
    APERTURA PARCO DELLE FIABE
    Primo giorno di apertura del Parco delle Fiabe


    Riapertura del Parco delle Fiabe, primo Parco Emotivo in Italia.
    Possibilità di pranzare presso la taverna medievale con menù di degustazione.
    Possibilità di pernottare presso l’hotel Leon d’Oro di Castell’Arquato, bellissimo borgo medievale.
    Prenotazione obbligatoria.
    Per vedere i commenti di chi c’è già stato visita il sito www.tripadvisor.it

    Nella stessa giornata è possibile anche cenare presso il ristorante Don Ferdinando di Castell’arquato.






    LOCALITA': Gropparello
    PERIODO: domenica 18 marzo 2012
    CASTELLO: CASTELLO DI GROPPARELLO
    TELEFONO: 0523.855814 - 0523.805319
    EMAIL: info@castellodigropparello.it
    WEB SITE: www.castellodigropparello.com - www.leondorocastellarquato.it

    RispondiElimina
  12. PRINCIPESSA PRIMAVERA E IL CASTELLO ADDORMENTATO
    Evento per bambini


    Domenica 22 aprile
    Principessa Primavera e il Castello Addormentato
    In programma alle ore 14.30 – 16.00 – 17.30
    Dopo il rigido inverno trascorso sull’Appennino tutta la vallata, baciata dal sole di aprile, si risveglia. Un tripudio di colori e natura dappertutto tranne che nel castello che giace addormentato a causa di un terribile incantesimo. Un'antica leggenda narra, infatti, che nel cuore del Castello di Bardi da secoli giaccia addormentata la bella Principessa Primavera, vittima di un terribile sortilegio. Con l'aiuto di due creature magiche, Gnappo e Bruno, starà ai bambini superare le insidie della labirintica fortezza, trovare chi è lo Stregone che risucchia la luce ed il calore, e risvegliare così la Principessa Primavera.
    Si tratta di una simpatica avventura per bambini intraprendenti, che amalgama ambientazione e personaggi fantasy al concetto più che mai attuale del rispetto i cicli stagionali, con giochi ed enigmi da risolvere insieme. Evento a cura di SocioCulturale coop. soc. onlus e Cooperativa Parmigianino di Fontanellato – gestori del Castello – con associazione ludico-culturale Oltre Lo Specchio. La prenotazione è obbligatoria.
    L'evento è a cura di SocioCulturale coop. soc. onlus e Cooperativa Parmigianino di Fontanellato – gestori del Castello – in collaborazione con associazione ludico-culturale Oltre Lo Specchio






    LOCALITA': Bardi
    PERIODO: domenica 22 aprile
    CASTELLO: FORTEZZA DI BARDI
    TELEFONO: 333.2362839
    EMAIL: fortezzadibardi@libero.it
    WEB SITE: www.castellodibardi.it - www.parmigianino.org

    RispondiElimina
  13. ...ma il reportage con i consigli su dove dormire/mangiare/cosa fare?
    mi sono persa qualcosa? io non l'ho letto! vorrei tanto andare tra 2 settimane....aggiornaci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione! Siamo partiti e non ce l'ho poi fatta a preparare il post. Da ieri sera siamo di nuovo a casa e oggi mi metto subito al lavoro. Martedì, massimo mercoledì lo trovi sul blog. ;-)

      Elimina
  14. ciao... siamo tutti in trepidante attesa del tuo post

    RispondiElimina

Posta un commento