27/06/13

Alto Adige per bambini: i sentieri natura e avventura di Marlengo


Grazie al suo odorato finissimo, lo scoiattolo riesce a fiutare le noci sotterrate nella neve fino a 30 centimetri. A volte succede però che non riesca più a trovarne il nascondiglio, e così in quel punto potrà crescere un nuovo albero di noci. 
E' un andare incontro alla vita arricchiti da nuove straordinarie capacità. Vedere dove prima non c'era niente, cercare  dove non avremmo mai guardato, reinventare quello che già esisteva colorandolo di immaginazione e  fantasia.
Non è forse anche questo viaggiare con i bambini ?
Emozionarsi per una campanula, un nido, una fragola, una strada che senza di loro non avremmo mai preso.
Ci pensavo lo scorso weekend camminando sull'incantevole sentiero natura che si insinua nel bosco sopra a Marlengo...
IL SENTIERO DELLO SCOIATTOLO

Il sentiero natura è un percorso dedicato alle famiglie.
Per innamorarsi del bosco, scoprire i segreti che nasconde, giocare, rilassarsi, volare dentro al cielo provando ad inseguire le nuvole.



Ventitrè stazioni naturali a punteggiare un itinerario ad anello di circa un chilometro.
Per imparare tutto sulla vita degli scoiattoli, mettere alla prova le proprie capacità fisiche con divertenti esercizi di equilibrio, nascondersi dentro a profumate casette di legno e dondolare, ridere, scoprire, immaginare.

Una delle nostre stazioni preferite.



Il sentiero è raggiungibile con una passeggiata di una ventina di minuti (in salita) dal centro di Marlengo (Bz). Il sentiero da seguire è il numero 32. Se preferite l'auto c'è un parcheggio proprio a fianco del percorso che si trova in prossimità della trattoria Waldschenke. Seguite i cartelli con lo scoiattolo o quelli per il Waalweg.

IL SENTIERO DEL RICCIO

A fianco al sentiero dello scoiattolo c'è un altro spettacolare itinerario che cammina a fianco del Waalweg,  l'affascinante canale d'irrigazione che per dodici chilometri costeggia la Val d'Adige regalando  vedute straordinarie.

Questo geniale raccoglitore d'acqua è stato costruito 250 anni fa per irrigare i campi coltivati in zone altrimenti aride. L'acqua è ed era la vita, ed i contadini, si unirono per dar vita alla roggia così da garantire l'irrigazione dei terreni in ogni condizione.

Un tempo lungo questi canali lavoravano tre waaler (guardiani) che avevano il compito di garantire il regolare flusso dell'acqua ma anche vigilare durante la notte per evitare eventuali furti. 

A questo scopo apposite casupole offrivano loro riparo e permettevano ai guardiani di intervenire immediatamente quando la campanella suonava...



Il percorso è ancora quello originale, che attraversa vigne e meleti inoltrandosi nel terreno fino a Lana. I primi due chilometri fanno parte del sentiero avventura, indicato dal riccio di una castagna e presentano stazioni didattiche dove imparare giocando.





Ma se ne avete la possibilità, concedete a questo straordinario sentiero d'acqua meranese l'intera giornata. Godetevi l'incredibile panorama sulla valle, i frutteti e i castelli, imparate tradizioni e costumi, organizzate gare con le foglie.

Prendetevi tempo, lungo il percorso troverete diverse Gaststatten dove fermarmi a pranzo, a merenda o semplicemente rilassarvi bevendo una bibita fresca o leggendo una delle tante leggende che popolano questa terra da sogno.

Leggende del Sudtirolo narrate ai bambini di B. Seiwald
 DOVE DORMIRE

Al Romantik Hotel Oberwirt di Marlengo, solo un quarto d'ora a piedi dai sentieri natura e due chilometri (da fare a piedi passando da un altro bel sentiero) dalla bella Merano. E' un hotel da coccola speciale, di quelli dove concedersi il lusso di essere viziati da un ambiente meraviglioso. Nuotare nella bella piscina esterna o se è troppo freddo rilassarsi nella spa o fare un tuffo nella piscina coperta.
Da qui potete raggiungere facilmente le  innumerevoli attrazioni come, solo per citarne alcune, Il Geopark Bletterbach dove fare trekking con i bambini, gli spettacolari giardini Trauttmansdorff di Merano, il Museo di Otzi (prossimamente) a Bolzano, le piramidi di terra del Renon, le malghe (come la malga per bambini Taser) e un'altra infinità di meraviglie che renderanno davvero speciale il vostro weekend o le vostre vacanze.
In estate i bambini fino a quattordici anni soggiornano gratis e i cani sono ammessi!

2 commenti:

  1. un posto che mio figlio... ADOREREBBE :)

    RispondiElimina
  2. e' bastata una vacanza per innamorarsi di questa regione...quest'anno qualche giorno al mare, ma il prossimo...
    beh forse un lungo week end prima dell'arrivo del pupo ci può stare! ;-)))

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin