Nanna al MUSE, il Museo delle scienze di Trento.

Apro gli occhi e  allungo la mano verso di lui; è rannicchiato accanto a me, un fagotto pieno di sogni stretto dentro ad un morbido sacco a pelo blu. Gli ho  portato il cuscino  con la federa dei dinosauri e lì  si è arrotolato  dopo la storia della buonanotte, addormentandosi a fatica per il cuore troppo pieno di emozioni. 
Sbircio l'ora dal suo orologio, prendo la torcia e  mi alzo silenziosa, camminando timidamente alla luce fioca  e  facendo attenzione a non pestare nessuno dei miei vicini.
Sono le due di notte e non riesco a dormire o più probabilmente la verità è che non voglio.
Perchè come si fa a dormire quando la realtà è meglio dei sogni. Quando ogni istante è fatto apposta per essere assaporato, ogni suono, ogni bagliore che si posa ora qui ora là, su pesci africani, plesiosauri marini e scheletri che alla penombra paiono vivi.
Il silenzio è  interrotto solo dai respiri sommessi e dal suono ovattato dell'acqua che scorre dentro agli acquari. Pare quello di una celesta ma  io sento anche gli accordi ripetuti di un pianoforte e il flauto traverso che si incrocia con gli archi e sì,  mi aspetto che da un momento all'altro tutto si animi e prenda vita.
Come il romanzo della Goldman o il Carnevale di Litgow letti ad alta voce da Mo, il padre di Meggie.
D'altra parte non pensate  anche voi che siano suggestioni ammissibili, quando si dorme davvero dentro ad un Museo di Scienze naturali ?



E' la nanna al Museo, la bellissima iniziativa del  nuovissimo Museo delle Scienze di Trento, la sorprendente montagna di Renzo Piano, fiore all'occhiello dell'architettura italiana e motivo di vanto per il nostro Paese.

Perchè il MUSE non è un museo tradizionale, ma una sapiente combinazione di competenza e tecnologia, valorizzazione, passione e straordinaria educazione alla conoscenza oltre ad un  pregevole esempio di quel prezioso principio che è il seme della conoscenza. La meraviglia, l'esplorazione della natura del mondo proposta con la filosofia che giocando, sperimentando e divertendosi si impara di più e meglio.
E oltre a tutto questo, oltre ad essere un luogo dove imparare come il nostro ambiente sia cambiato dalla preistoria ad oggi, oltre alle mostre, i workshop, oltre ad essere un luogo creativo di apprendimento e formazione questo Museo così speciale ha da poco proposto un'esperienza unica e elettrizzante: la possibilità, per tutta la famiglia, di dormire dentro alle sue affascinanti sale. In mezzo a scheletri di dinosauro e pesci tropicali.
Buongiorno!
Ma andiamo a vedere come funziona nei dettagli questa bella avventura...

L'ARRIVO
L'appuntamento è alle 20.00. Decine di persone sorridenti ed emozionate che si incontrano nel grande atrio del Museo. C'è chi porta zaini enormi, chi tira comodi trolley ma tutti, proprio tutti hanno quel viso emozionato di chi sa che sta per vivere qualcosa di speciale.
Ciascuno dei partecipanti deve presentarsi al desk dove, per dirla alla Rowling, si viene smistati in gruppi (no grifondoro non c'è ma sempre di animali si tratta).
C'è per esempio il gruppo dei cervi, quello dei gufi, delle aquile e così via, ciascuno dei quali ospita più o meno 15-20 persone per un totale di quasi duecento ospiti (200 è il numero massimo).
Ogni gruppo ha due operatori che vi seguiranno per tutta l'avventura e sui quali potete fare affidamento per qualunque esigenza.
Dopo l'assegnazione dei compagni e l'attribuzione di un nom de plume si scende a portare i bagagli nella sala dove passerete la notte e si comincia a lavorare insieme all'inno che rappresenterà il proprio gruppo nella presentazione ufficiale di tutti i partecipanti alla magica notte al Museo (noi eravamo i cervi e ci siamo presentati  cantando al ritmo di we will rock you  mentre al centro Aj e un altro piccolo ospite inscenavano palco contro palco  la sfida per le femmine :-)). Il divertimento è assicurato.
SVOLGIMENTO DELLA SERATA
Dopo le presentazioni ufficiali e i saluti i gruppi si dividono e questo è una delle carte vincenti della perfetta organizzazione della serata. Le attività vengono infatti svolte individualmente dai piccoli gruppi e questo permette di godere a pieno di ogni singola iniziativa. Ci sono ritmi e tempi da rispettare ma alla fine tutto si incastra alla perfezione.
Le attività della serata non sono e non saranno ovviamente sempre le stesse ma a grandi linee comprendono.
-Un laboratorio creativo
Noi abbiamo costruito un segnalibro gufo e scoperto alcune delle caratteristiche più affascinanti di questo animale grazie all'intervento di un "gufologo" in sala.

-Una caccia al tesoro non competitiva per le sale del Museo:
 a ciascun bambino viene consegnato un foglio con cose da cercare, risposte da contrassegnare, etc. all'interno di alcune sale del Museo. 
Questa è stata l'attività preferita di Aj e ci ha portato  a passare dalla meravigliosa  serra fino alla sala con un vero ghiacciaio.



-Uno spettacolo scientifico, decisamente la mia attività preferita.

Insieme a Sterco Holmes e il suo assistente abbiamo risolto il caso della cacca misteriosa, quella che l'ingegnoso detective trovava ogni mattina sulla sella della sua bicicletta. 
Tantissime risate, applausi scroscianti ma anche un modo favoloso e insolito per imparare, ebbene sì, quante informazioni può darci la cacca (ma voi lo sapevate che i carnivori la fanno a salsicciotto, gli erbivori a palline e che quella degli uccelli è bianca perchè contiene anche la pipì?)

Al termine delle attività ( a questo punto saranno circa le 23.30) ci si mette il pigiama e ogni gruppo si reca in una apposita sala in cui ci si rilassa con camomilla e biscotti.
C'è naturalmente il tempo di andare in bagno a lavarsi i denti  (i bagni sono tanti e c'è davvero posto per tutti), giocare tra i sacchi e pelo nelle sale con le torce prima di mettersi a letto per ascoltare, (a circa 00.15) in filodiffusione, una bella storia a tema dinosauri (noi abbiamo ascoltato un brano tratto dalla serie  Dinodino di Stefano Bordiglioni, ve ne parlavo qui).

Inutile dirvi come credo abbiate dedotto dall'inizio del post che questa è la parte più elettrizzante. Insomma noi abbiamo dormito in tanti posti strani ma un Museo, oh un Museo è tutta un'altra cosa!

LA MATTINA
Sveglia alle 6.45, una bella colazione e poi tutti nell'atrio per altri due eventi speciali prima dell'apertura del Museo.
Il tenerissimo arrivo di uno dei Dini della storia e lo spettacolare show sull'azoto liquido.

Ma non finisce qui perchè la Nanna al Museo include i biglietti per visitare il MUSE. Dovrete solo attendere un'oretta (potete aspettare al bar del Museo o nel grande atrio) che il Museo apra. E credetemi che girare per le sale non sarà come visitare un qualunque museo. Voi lì ci avete dormito e questo vi farà sentire in qualche modo a casa rendendo tutto più magico e speciale.
Inutile dirvi che il Museo è una favola. Nell'arco del giorno si succedono inoltre nuovi laboratori, spettacoli e show a cui potrete partecipare.  Ma del Museo nei dettagli vi parlerò prossimamente.
Intanto vi lascio qualche altra informazione pratica che può essevi utile se decidete di passare anche voi una straordinaria notte al Muse.
COSA PORTARE
Dopo la prenotazione dell'evento riceverete una mail con i dettagli del programma e la lista di cose da  portare. Solo per farvi un'idea l'essenziale è questo:
-Sacco a pelo
-Materassino
-Pigiama
-Oggetti per l'igiene personale
-ricambio
-Torcia elettrica
Per quanto riguarda il materassino ho notato che quasi tutti gli ospiti avevano portato come noi, il classico tappetino da campeggio. Se qualcuno teme la durezza del pavimento però nessun problema a portare materassi gonfiabili (ne ho visti diversi) o brandine (come quella della simpatica coppie di nonni del nostro gruppo).
Informazioni utili:
MUSE Corso del lavoro e della scienza, 3 Trento.
Per informazioni e prenotazioni potete contattare il numero:0461/270311 ​ o scrivere a prenotazioni@muse.it
Possono partecipare alla nanna i bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni, accompagnati da almeno un genitore.
Il prezzo della Nanna, comprensiva di biglietto d'ingresso al Museo per il giorno successivo e di tutte le attività è di 45 euro a persona.
Sono previste riduzioni per chi arriva a Trento in treno, maggiori dettagli qui.
Il Museo si trova a quindici minuti a piedi dalla stazione.
Prossime nanne:
Venerdì 21 Marzo 2014 ore 20.00
Venerdì 12 Aprile 2014 ore 20.00
E infine un grazie speciale al Muse, a tutti gli operatori per aver risposto alle mie mille domande e  per la meravigliosa passione che emerge chiaramente dal loro lavoro. E naturalmente agli organizzatori per tutte le attività(non pare possibile che fossimo quasi 200 persone!) e alle simpaticissime Elisa ed Eleonora dell'ufficio stampa per il graditissimo invito, la gentilezza e la disponibilità.

Se avete altre curiosità sulla nanna non esitate a farmi qualunque domanda (sì, lo so che volete sapere se anche gli adulti si mettono il pigiama), a  esprimere dubbi o critiche e naturalmente farmi sapere cosa ne pensate dell'iniziativa. 
Qui trovate anche il bellissimo  post di Claudia che ha trascorso la notte al Museo il mese scorso.

-->

Commenti

  1. Aspettavo il post, anche per rivivere le emozioni che abbiamo provato noi quando siamo stati alla nanna, e ora che son arrivata in fondo devo dirti che sei veramente bravissima, come sempre, a trasmettere emozioni! Io mi ero portata pure il cavalletto per fare le foto di notte ma ero così stanca che son rimasta stesa ad ascoltare il silenzio e guardare lo scheletro della balenottera. Esperienza della nanna a parte, che vale davvero la pena di fare, credo che il MuSe sia veramente un vanto per noi italiani che a volte trascuriamo il grande patrimonio artistico che abbiamo, i nostri musei, le nostre città d'arte. Finalmente un Museo a misura di tutti, un Museo da toccare, da vivere, personale che è sempre a disposizione per spiegare e raccontare, bello! Io sarò pazza ma non escludo che ci torneremo! Grazie per il link.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, grazie sei un tesoro e come ti ho già detto mi dispiace un sacco che non eravamo insieme, tra l'altro anche io ero sola con Aj perchè Babbog. che ci ha accompagnati è poi dovuto rimanere con Charlie. Concordo su tutto, un Museo favoloso. Alle due siamo dovuti andar via perchè alle tre avevamo il treno ma saremmo rimasti tranquillamente tutto il giorno e torneremo sicuramente (magari anche alla nanna! :-)).

      Elimina
  2. Sogno ad occhi aperti :) Giulia

    RispondiElimina
  3. Che bello, finalmente in Italia un museo davvero bello e organizzato, dal tuo racconto mi viene quasi voglia di partire subito, poi le mie bimbe sono scout e quindi sacchi a pelo e materassini non ci mancano !! Avevo letto un po' di tempo fa che anche al British Museum una volta all'anno si può dormire.....ti risulta ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco bravi, mica come noi che ci siamo dovuti far prestare i sacchi a pelo dalle sorelle! :-) Sì hai ragione fanno sleepovers anche al British ma solo per bambini/ragazzi dagli 8 ai 15. Niente genitori dunque. La novità rispetto al British o all'acquario di Genova ad esempio è proprio questa. Al Muse si parla di esperienza condivisa dalla famiglia e questa mi sembra una gran cosa.

      Elimina
    2. Beatrice sono andata a riguardarmi il sito del British e mi sbagliavo, anche lì ci deve essere almeno un adulto. Sull'età però avevo ragione, si devono avere almeno 8 anni.

      Elimina
  4. Oddio che meraviglia! Il 12 è il compleanno del mio cucciolo sarebbe un regalo stupendo!!
    Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo! E magari riuscite a invitare anche qualche amichetto. :-)Sarebbe un compleanno indimenticabile!

      Elimina
  5. BELLO....per adesso troppo lontano... ma in futuro chissà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sei un po' lontanuccia ma magari facendo un weekend lungo potresti abbinare Trento e il Muse alla Valsugana e farvi anche Arte Sella e il Museo dello spaventapasseri. In Primavera lì è un incanto! (-:

      Elimina
  6. Ciao Daniela grazie per questo bel post! Non sapevo del Museo di Trento e anche se per noi non è vicinissimo (abitiamo a Genova) ci faremo un pensiero! Anche l'acquario organizza la notte con gli squali ma purtroppo gli adulti non sono ammessi e io non mi sento ancora di lasciare mia figlia a sette anni senza nessuno che conosce. Questa della notte per tutta la famiglia è davvero una bella idea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo Laura, per i più grandicelli, magari insieme a qualche amico la notte al Museo senza genitori sarà sicuramente un'esperienza fantastica ma quoto il Muse e la possibilità di offrire questa esperienza anche ai piccolini, da condividere con la famiglia!

      Elimina
  7. Ciao Mammagiramondo noi abbiamo prenotato la nanna subito dopo aver visto le tue foto su instagram. D:Ora che abbiamo letto anche il post non stiamo più nella pelle!! I miei bambini hanno già tirato fuori torce e sacchi a peli!
    Volevo chiederti se avevi dei libri da consigliarci adatti per prepararci alla visita del Museo, i tuoi consigli sono sempre preziosi. Grazie mille per tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh ma sono felicissima!Allora poi mi raccomando tornate a raccontarci quanto vi siete divertiti ok? Ma certamente che ho dei libri da consigliarvi.
      Intanto qui trovi il post dove trovi tutti quelli sui dinosauri ( imperdibile per l'occasione quello sulla cacca :-))
      http://mammagiramondo.blogspot.it/2012/01/dinosaurilibri-per-bambini.html)
      e qui quello sul Carnevale degli animali.
      http://mammagiramondo.blogspot.it/2013/02/il-carnevale-degli-animali.html
      Quello più adatto all'occasione è il secondo di Litgow dove un bambino in gita con la scuola al museo di storia naturale si addormenta e sogna che gli animali prendano vita. Include anche il cd con il celebre Carnevale di Camille Saint- Sans. Poi ne abbiamo un paio interessanti su preistoria e archeologia oltre a naturalmente Notte al Museo. Comunque appena trovo un momento faccio una piccola lista nel post. Fammi sapere l'età dei bimbi. Un saluto e grazie!

      Elimina
  8. Uh che meraviglia! un'avventura che non si dimentica facilmente!
    io aspetterò ancora due annetti perché non voglio che Emma si perda un'esperienza del genere! ma non appena compie 5 anni vai di nanna al Muse!
    grazie Dani per qs post!
    un bacione cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao carissima! Sì guarda un'esperienza favolosa! Dai, dai che due anni passano in fretta!! :-)
      Un bacio grande alle principesse

      Elimina
  9. Bellissimo! Sogno ad occhi aperti questa esperienza! Speriamo prima o poi di farla! Ci sarebbe piu' comodo nel periodo di agosto perche' siamo vicini....pero' vedremo. Grazie per averci condiviso le informazioni. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabrina per adesso le fanno una volta al mese ed è molto probabile visto il successo che le nanne proseguano tutto l'anno! Un saluto!

      Elimina
  10. meraviglia. e non aggiungo altro.

    RispondiElimina
  11. Bellissima esperienza! Grazie per averla condivisa. Il Muse è finalmente un museo moderno che anche i bambini non molto amanti dei musei non potranno non apprezzare. Io ho fatto la Trentoroveretocard per due giorni, conviene se volete visitare altri musei, castelli e attrazioni sia a Trento che Rovereto, due città molto interessanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'ottimo suggerimento Dolly! Un saluto!

      Elimina
  12. Bellissimo racconto Daniela, noi non abbiamo ancora potuto farlo per le frequenti malattie della piccola, ma stiamo organizzando!! Mi avevano detto che era stupendo ma ora non sto più nella pelle.... Penso che a Sofia farò una sorpresa, glielo rivelerò solo poco prima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Roby, non sai che piacere sentirti!! Spero la piccolina stia meglio! Sì, brava secondo me sarà una sorpresa superfantastica!!

      Elimina
  13. Bellissimo racconto Daniela, noi non abbiamo ancora potuto farlo per le frequenti malattie della piccola, ma stiamo organizzando!! Mi avevano detto che era stupendo ma ora non sto più nella pelle.... Penso che a Sofia farò una sorpresa, glielo rivelerò solo poco prima!!!

    RispondiElimina
  14. Fantastico!!!! Che voglia di museo!!!!! :D!!!!!

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. avevo segnalato tempo fa questa iniziativa sulla mia umilissima pagina fb... che bello! neanch'io sarei riuscita a dormire!! quel museo è fantastico! sono cose che adoro, spero di poterlo far fare ai miei figli in futuro!
    sapete che si può dormire anche all' acquario di genova?!
    http://francescagraziani.blogspot.it/2014/02/lacquario-di-genova.html
    Noi siamo stati al muse quest'estate e anch'io stavo pensando di fare un post in proposito a breve, ti va bene se linko questo tuo post per quanto riguarda questa fantastica iniziativa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, sì è vero, come dicevamo qualche commento più su si può dormire anche all'acquario ma, a differenza del Muse, sono ammessi solo i bambini dai 7 anni in su e senza genitori.
      Per il link nessun problema.
      Un saluto!

      Elimina
    2. ovviamente è meglio la soluzione del Muse hai ragione... che va bene per i piccoli!

      Elimina
  17. Che bello!! E' un esperienza che voglio senz'altro far fare ai miei piccoli bambini curiosi! E' un po' lontano ma...ne vale la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola eccome se ne vale la pena. e si può sempre approfittarne per visitare Trento e i suoi favolosi dintorni!

      Elimina
  18. Quando ero alle superiori la mia prof di biologia e chimica mi ha arruolata per fare la nanna al museo del lago, abbiamo fatto dormire dei ragazzini delle elementari sotto un soffitto illuminato dopo un bel giro nelle meraviglie del nostro lago maggiore. Esperienza divina. Ora mi sono innamorata di questo museo, e non vedo l'ora che il mio pulcino Ale di 8 mesi cresca, per potergli far fare tutte queste cose !!!!

    RispondiElimina
  19. Se cerchi un prodotto eccezionale... devi andare in un posto eccezionale. Scopri zaino scolastico con righe. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2NzAwNDE1OSwwMTAwMDA1OSx6YWluby1zY29sYXN0aWNvLWNvbi1yaWdoZS5odG1sLDIwMTYwNzI1LG9r

    RispondiElimina
  20. Non scegliere a caso... se cerchi bene c è il prodotto giusto per te. Prova materassino gonfiabile . Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2NzY0ODg5NCwwMTAwMDAwOSxtYXRlcmFzc2luby1nb25maWFiaWxlLTc2NjEuaHRtbCwyMDE2MDgwMSxvaw==

    RispondiElimina
  21. Un acquisto fatto bene ti premia nel tempo. Prova zaino scolastico con righe. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2ODQwMzQ2NiwxMDAwMDA0LHphaW5vLXNjb2xhc3RpY28tY29uLXJpZ2hlLTc2MDMuaHRtbCwyMDE2MDgxMCxvaw==

    RispondiElimina
  22. Chi cerca trova... è vero!!! Ma vieni a cercare nel posto giusto. Scopri materassino gonfiabile . Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ3NTk0MTk1MiwwMTAwMDAxMixtYXRlcmFzc2luby1nb25maWFiaWxlLTc2NTcuaHRtbCwyMDE2MTEwNSxvaw==

    RispondiElimina

Posta un commento