10/02/14

Ricette dal mondo: Zitronenkuchen

L' abbiamo mangiata in treno, con il Trentino che si allontanava fuori dal vetro e gli occhi  scintillanti dalle emozioni di un'avventura incredibile:
una notte in sacco a pelo tra scheletri giganti e pesci tropicali, dinosauri, pipistrelli, mammut e balene ( e domani vi racconto tutto).


Una torta dolce e deliziosa, velocissima da preparare e direi perfetta per illuminare questi giorni di quasi perenne cielo plumbeo.
Da gustare al'ora del tè  ma anche come snack in viaggio magari proprio il prossimo weekend mentre viaggiate verso quella favolosa Fête du Citron (e uh, l'avete visto poi che  tema di quest'anno?).
E allora ecco qua,  in attesa di raccontarvi la nostra nanna al favoloso Muse di Trento vi lascio con una nuova ricetta austriaca:
La ZITRONENKUCHEN di Oma Judith. 


Ingredienti per la torta:
125 gr. di burro
250 gr di zucchero
3 uova
250 gr di farina
125 gr. di maizena
3 cucchiaini  di lievito per dolci
8 cucchiai di latte
la buccia grattata di un limone
Per la glassa:
succo di limone (quanto basta per ottenere una glassa molto densa)
250 gr. almeno di zucchero in polvere

Frullate bene tutti gli ingredienti (io comincio dai liquidi e aggiungo i secchi alla fine).
Versate l'impasto in uno stampo rotondo (diametro circa 24 cm) e cuocete in forno caldo a 160° per circa 45 minuti/1 ora ( a me sono bastati 45 minuti, fate la prova con la lama del coltello).


Mentre la torta raffredda preparate la glassa.
Cominciate con 250 gr. di zucchero a velo e aggiungete piano piano  il succo di limone quanto basta per ottenere una crema molto densa (mi raccomando poche gocce alla volta altrimenti rischiate che la glassa risulti troppo liquida e scivoli sulla torta senza coprirla bene).  Io uso le fruste elettriche. Eventualmente aggiungete altro zucchero a velo.
Versate quindi la glassa sulla torta raffreddata e stendetela con la lama di un coltello.

A me poi  i limoni mettono sempre tanto di buonumore e mi ricordano gli scherzi cattivissimi che facevamo a flautisti e oboisti dopo che un nostro prof. al Conservatorio ci aveva raccontato una certa leggenda musicale:
una signora  durante un concerto aveva tirato fuori un limone dalla borsa, addentandolo spudoratamente e a quel punto  i fiati avevano steccato tutti insieme. Insomma alle prove c'era sempre qualcuno che aveva un limone nello zaino e vi lascio immaginare le risate.
Scherzi a parte, la torta è dolce e deliziosa.
Provatela e fatemi sapere!

-->

14 commenti:

  1. ne ho assaggiata una simile ma senza glassa!! la prossima volta proverò questa ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi fammi sapere, la glassa è il tocco goloso irrinunciabile! :-)

      Elimina
  2. noo ma quando comincio la dieta se tu pubblichi questi deliziosi post.....e poi sono curiosa...chissà sei ha partecipato alla stessa notte di mammaclaudiatopastro.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! Fai come fanno tutti, da domani! :-)
      Purtroppo non alla stessa, noi quel giorno eravamo in partenza e abbiamo dovuto rimandare l'invito allo scorso venerdì.

      Elimina
  3. La proverò sicuramente. ..prima devo finite quella all'arancia fatta ieri (molto simile)
    Irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yum, deve essere buona anche all'arancia... slurp!

      Elimina
  4. Oh mamma che fame. Deve essere buonissima la provo di sicuro. E dopo aver letto il racconto di Claudia della notte al museo non vedo l'ora di leggere anche il tuo. Spero la faranno anche i prossimi anni, così ci porterò entrambi i miei due bimbi. Che ora uno è troppo piccolo.
    Baci Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, se continuano ad avere (il meritatissimo) successo di queste due notti sono sicurissima che l'iniziativa ci sarà anche quando il piccolino sarà cresciuto!
      Un bacione!

      Elimina
  5. Muse! Muse! aspetto il tuo racconto, noi ci siamo stati a fine dicembre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dolly, ho appena pubblicato il Post!http://mammagiramondo.blogspot.it/2014/02/nanna-al-muse-il-museo-delle-scienze-di.html
      Allora adesso dovete proprio tornarci di notte! :-)

      Elimina
  6. Ciao Mammagiramondo volevo dirti che ieri abbiamo provato la torta ed è stata un successone. Grazie mille per la ricetta e per tutti i post che sono uno più bello e interessante dell'altro. Se il nostro mito!

    RispondiElimina
  7. Allora ci proviamo come prepararla! Grazie della ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene Pawel, poi fammi sapere come è venuta!!

      Elimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin