25/07/14

Torun: prepariamo il pierniki!



Che tra me e il panpepato ci fosse qualcosa di speciale mi pare di avervelo già raccontato.
Da bambina adoravo la storia di quell'omino dispettoso che salta fuori dal forno e si crede tanto furbo e poi invece si fa fregare dalla prima volpe che capita.
E vi avevo anche detto che questa tradizione che alla fine della storia comprendeva anche la preparazione dei biscotti insieme a Nonnag. è passata da me a mio figlio, arricchita di nuove abitudini come la vestizione degli omini nelle forme più bizzarre.
Insomma, per farvela breve, quando sento parlare di panpepato, che poi sarebbe più corretto chiamarlo pandizenzero che il panpepato pare sia un dolce che non c'entra nulla, mi brillano gli occhi.


La storia dell'ometto di panpepato nei miei amatissimi Raccontastorie
Negli anni poi ho scoperto che ogni paese ha il suo tradizionale pandizenzero. In Alsazia ad esempio c'è il pan d'épices di cui  un paio d'anni fa siamo anche andati a visitare il palazzo/ Museo  e che è un tripudio di profumi, sapori, affascinanti tradizioni  e ogni anno a Natale, Oma Judith ci prepara i Lebkuchen ( a proposito, prima o poi vi posto pure la ricetta perchè sono favolosi!).
Figuratevi quindi la magnifica sorpresa quando nei tre splendidi giorni che abbiamo trascorso a Torun ( e di cui seguiranno fiumi di post) abbiamo scoperto (in realtà piuttosto facilmente visto che ci sono decine di negozi ad ogni angolo) che il pandizenzero, o come lo chiamano loro, il pierniki viene preparato  sin dai tempi del medioevo ed è una vera tradizione.
E oltre ai negozi che traboccano di pierniki di ogni forma possibile (la più gettonata però rimane la testa di Copernico che qui c'è nato) c'è un museo, imperdibile, dove insieme al Grande Maestro del pierniki e i suoi aiutanti, tutti rigorosamente in costume tradizionale, si imparano i segreti del pandizenzero  e soprattutto si cucinano i biscotti alla maniera medioevale.
Dalla macinazione della farina fino alla cottura in forno.
E così il prossimo Natale ci saranno quattro nuovi profumati  ornamenti appesi all'albero, pronti a  raccontare storie insieme alle altre decorazioni.
Intanto vi dico subito che  insieme ai biscotti si fa anche solenne giuramento di non rivelare la segretissima ricetta, perciò ahimè, quella non posso proprio dirvela, altrimenti, pare, mi ritroverei un grosso bubbone sul naso...
Comunque, se volete vedere le foto e leggere della nostra visita in questo favoloso museo trovate tutto  sul magazine piccolini, insieme ai consigli su dove mangiare e dove dormire a Torun
Leggi Torun e il Museo del panpepato sul magazine Piccolini

Ovviamente su  questa splendida città medioevale seguiranno poi molti altri post.
Qui sotto trovate invece l'indice provvisorio, dove via via linkerò i vari post polacchi e dove trovate anche  la mappa dell'itinerario che abbiamo fatto . Seguirà l'indicazione delle distanze e tutte le informazioni che possono esservi utili come ho fatto per gli altri itinerari on the road.
Indice Polonia on the road
Un abbraccio e buon weekend!
D.


 -->

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin