08/01/15

Magia d'inverno in Slovenia


Prima ha cominciato a comparire ai margini della strada. Rada e a mucchi anneriti dalla polvere  e il fango sul selciato. Poi si è allungata fin sopra i prati , come una casta distesa candida e immacolata e liscia a parte qualche minuscola impronta lasciata qua e là dai merli o qualche gazza in cerca di cibo. 
Poi ha iniziato a coprire i rami e i tetti a spioventi  e a dipingere cristalli acuti  e luccicanti come spade appese a travi e cornicioni  alla maniera di  delicati addobbi invernali.
Ovunque neve e neve  e neve; sopra i villaggi e  i campanili delle chiese e intorno ai fiumi e laghi  e castelli a lasciarci tutti incantati.
Aj che l'adora, ha improvvisato pallate e ha costruito pupazzi in ogni momento mentre Charlie (che  in un'altra vita è stato sicuramente un husky o un malamute) tirava e si tuffava rotolandoci dentro e annusando ovunque  felice.
E noi, noi  innamorati come dentro una fiaba di quelle che realizzano il primo desiderio dell'anno.
Cominciare in un luogo bianco e solitario, romantico e affascinante, entusiasmante e avvolto dalla natura più sorprendente e magica come quella di questo  delizioso angolo di Slovenia.














Se anche voi amate l'inverno con la neve, i borghi solitari, le torte gustate nei caffè caldi mentre fuori si gela. E le ampie distese bianche da cui si innalzano d'improvviso immense montagne e specchi d'acqua intorno ai quali camminare per ore allora pensateci.
E' una meta bella ed economica   a due passi dal confine.
Qui sotto la prima parte di quello che abbiamo visitato lo scorso weekend con qualche consiglio sulle esperienze da non perdere.

PREDJAMSKI GRAD


L'ultima volta non aveva neppure tre anni ma già adorava farci da guida ripetendo miti e leggende che gli avevamo raccontato in auto.
Lungo le sale e le sorprendenti grotte del castello a narrarci di Erasmo, il furbo Robin Hood che riuscì a sfuggire a lungo alle guardie sbeffeggiando l'esercito per un anno e un giorno, chiuso nel suo castello pieno di intricati passaggi segreti (qui potete leggere  il vecchio post con la storia) fino al giorno in cui fu colto di sorpresa da una freccia , ahimè, mentre era in bagno.


Predjamski è un capolavoro di ingegneria medioevale, un luogo magico e  tappa obbligata  se vi trovate a passare da queste parti.


Da non perdere:
  • Un giro dentro al castello inscenando la storia di Erasmo, gabinetto compreso:-)
  • Qualche minuto sul terrazzo davanti al castello (scendendo sulla sinistra prima del ristorante) per osservare il panorama e gli uccellini che danzano sull'albero come in una scenografia magica con il maniero in sottofondo.
  • Mio figlio aggiunge che per chi come lui fa collezione di centesimi con l'immagine del luogo impressa qui trovate una delle macchinette per farlo, dove potete scegliere tra Predjamski Grad e Erasmo. :-) 

Informazioni utili:
Il Castello di Predjama è aperto tutti i giorni, in inverno alle 9.00 alle 16.00. E' sempre possibile la visita degli interni eccetto la grotta sottostante che è aperta solo da Maggio a Ottobre.
Prezzi 9 euro per gli adulti, 5, 40 euro da 5 a 15 anni, 1 euro sotto i 5 anni.
I cani non sono ammessi.
Sul posto trovate anche un bar ristorante con cucina tradizionale ma non saprei dirvi come si mangia.
A soli 9 chilometri trovate le celebri grotte di Postumia.
Predjamski Grad è stata la prima tappa del nostro weekend.

SKOFJA LOKA
Mestni Trg

Secoli orsono il vescovo di Skofja Loka stava passeggiando intorno ala valle insieme al suo fedele servo quando d'improvviso un enorme orso sbucò dal bosco con l'intenzione di aggredirli.
L'uomo rimase paralizzato dal terrore ma il suo fedele servitore afferrò subito arco e frecce e in un sol colpo uccise il povero animale. 
Appena rientrati al castello il Land lord Abrham stabilì che da allora l'immagine dell testa del moro avrebbe dovuto comparire nello stemma della cittadina come segno di ringraziamento per avergli salvato la vita.



Ma questa è solo una delle tante leggende che potete scoprire girovagando per questa incantevole cittadina slovena dalle origini medioevali e tra le meglio conservate di tutto il paese.
Cominciate dalla bella Piazza  (Mestni trg) dove un tempo avvenivano i commerci e da lì insinuatevi in ogni vicoletto su cui si affacciano dimore ornate di dipinti e fascinose insegne in ferro battuto.





Arrivate al pittoresco Ponte dei cappuccini, fermatevi a bere qualcosa nel suggestivo caffè (Bar Pri Ziherlu) affacciato sul fiume e poi seguite le impronte  e i cartelli che vi porteranno a scoprire come rane e pettini  ( e persino il diavolo) ebbero grande importanza per la città.

Se avete tempo una volta arrivati al castello di Loka potete proseguire  lungo il sentiero dei tre castelli prima di tornare al piccolo parcheggio all'ingresso del paese per una discesa da brivido...

Da non perdere:
  • Una caccia allo stemma con la testa di moro. Ce ne sono ovunque su cartelli, case, insegne, vetrine e persino le maniglie dei negozi. Un punto per ogni avvistamento.
  • Il pittoresco ponte del diavolo.
  • Il sentiero ad anello di Pustal (circa 2 chilometri) che dalla Piazza vi porterà a scoprire storie e leggende, il ponte del diavolo, un castello, una chiesa e un meraviglioso panorama.  Trovate il primo cartello con tutte le indicazioni subito prima della Piazza o la brochure presso l'ufficio turistico (Kidričeva 1a) oppure lo potete anche  stampare qui.
  • La campana dietro la chiesa della Piazza principale.
  • Un cartoccio di castagne calde (c'è una bancarella accanto al ponte subito dopo la piazza).
  • Mio figlio aggiunge, non dimenticate lo slittino! Accanto al parcheggio c'è una discesa perfetta per concludere la giornata in bellezza!
Informazioni utili:
Skofja Loka si trova a circa 80 chilometri a nord del castello di Predjamski e meno di mezz'ora da Lubiana (altra bellissima tappa se avete più giorni a disposizione).
E' una cittadina incantevole ricca di musei e gallerie e sentieri tematici per divertirvi insieme ai bambini. Trovate numerose informazioni su eventi, cose da fare e da vedere sul sito ufficiale.

Per oggi è tutto.
Nella seconda parte  scopriremo insieme un'altra incantevole cittadina ( e la nostra base del weekend) una  torta leggendaria e ben due meravigliosi laghi, uno dei quali ci ha completamente stregato, ma, d'altra parte questo è l'unico rischio che si corre a viaggiare in questo sorprendente paese che è la Slovenia.

16 commenti:

  1. Bellissima! Adoro la Slovenia, ha qualcosa di magico :)

    RispondiElimina
  2. Bellissimo! Non vedo l'ora di leggere la seconda parte:-)

    RispondiElimina
  3. Che bello questo tuo post! L'ho letto tutto d'un fiato in quanto questo dovrebbe essere l'itinerario delle prossime vacanze di Pasqua, il castello di Predjama, le grotte di Postumia, Skofja Loka ed infine Lubiana. Ti ringrazio di cuore per le preziose informazioni come la caccia allo stemma con la testa di moro, sono sicura che il mio bambino di 7 anni si lascerà sicuramente coinvolgere. Avevo già utilizzato la caccia al fiorino quando siamo stati a Firenze due anni fa ed ha funzionato benissimo! Rimango in attesa del tuo secondo post.

    Grazie

    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai fantastico, vi divertirete un mondo!
      Molto divertente anche il sentiero Puska con "gli acchiappatori di rane", mi raccomando stampati la brochure e se anche non avete tempo arrivate almeno fino al ponte del diavolo!
      Vedrai che nel post di oggi trovi altre ispirazioni, noi ci siamo innamorati del lago di Bohinj!
      Un abbraccio grande!

      Elimina
  4. Carissima Daniela, BUON ANNO!!!!
    Un viaggio davvero intrigante...la Slovenia sotto la neve l'ho vista in occasione di un viaggio in macchina a Budapest. Ci fermammo nella romantica Ptuj ricoperta di una lieve coltre di neve.
    Ma il lago di Bled e Predjamski mi mancano e mi piacerebbero davvero tanto.
    Spero che questo nuovo anno porti a tutti gli innamorati dei viaggi grandi esperienze, itinerari sconosciuti, emozioni semplici e fortissime.
    Le mie feste di Natale sono state serene, sonnacchiose e riposanti, caloriche (!!!) e rilassanti. Niente di speciale ma tutto meraviglioso allo stesso tempo.
    Insomma...hai presente?...quando non fai niente di particolare, ti muovi al massimo di 10 km da casa ma arrivi alla fine della giornata soddisfatta, divertita ed enormente arricchita.
    Spero che il 2015 ti porti tanta serenità, salute per te e tutti i tuoi cari e naturalmente ancora e ancora traguardi da raggiungere.
    Io, fedelissima, sarò qui a leggere le tue emozioni che si fanno parola e i tuoi occhi che si fanno fotografia.
    Un abbraccio pieno d'affetto.
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Cristina, lo sai vero quanto piacere mi fa risentirti e leggere i tuoi commenti sempre così emozionanti.
      Ptuj, ma pensa un po', la sto guardando proprio in questi giorni perchè il signore dell'appartamento dove abbiamo dormito mi ha parlato di uno splendido carnevale da quelle parti.
      Circa le feste di Natale ti capisco benissimo, spessissimo i momenti semplici come quelli di cui parli tu sono i più preziosi, specie se passati con chi si ama.
      Anche io ti abbraccio forte forte e ti auguro un anno sorprendente fatto di piccole grandi cose che ti riempiano il cuore di meravigliose emozioni.

      Elimina
  5. Non amo molto l'inverno e la neve, ma questa è una destinazione magica. Le foto raccontano di un luogo che sembra incantato, sono bellissime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è magica, soprattutto Bohinj proprio un incanto.

      Elimina
  6. Bestia, quanta neve. Il castello è davvero bello, sembra veramente un luogo magico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh sì il castello merita assolutamente una visita! Sì tata neve, finalmente, in questo inverno così insolito!

      Elimina
  7. Ci siamo stati pure noi lo scorso weekend al castello di Predjama!! E confermo, è bellissimo... purtroppo non sono riuscita a capire bene la storia dell'audioguida perchè il mio ballerino treenne raccontava il "suo" castello di cavaliere e ci illustrava le sue stanze :-) Nel ristorante che citi non si mangia affatto male :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai fantastico! Ahahah deve essere stato un racconto meraviglioso, io mi commuovo ancora quando guardo il vecchio video di quello di Aj:-) Grazie anche per il giudizio sul ristorante! Vi siete fermati a Predjama o poi avete visitato anche altri posti?
      Un caro saluto

      Elimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin