05/02/15

Travel decor: questa casa (non) è un albergo.


C'è una cosa  che proprio mi piace da matti ed è quando dopo una giornata trascorsa a girovagare tra strade, paesi o città, apriamo la porta della  stanza di un qualche hotel e sopra un tavolino, l'angolo di una mensola o un vecchio cassettone c'è un  vassoio con tutto l'occorrente per un farsi un  caffè, un tè o una tisana:
bollitore, bustine, zucchero e magari anche un pacchetto di shortbread o dei cioccolatini.

Insomma, dopo tanti anni passati in giro per alberghi  questa è la prima cosa che guardo quando entriamo in una camera. 
Dopodiché, scatta una sorta di squisito cerimoniale, in cui metto l'acqua  a bollire e ci sediamo tutti per qualche minuto  a  guardare depliants e brochures e fare nuovi programmi, scrivere sul diario o  raccontare qualche storia;
il profumò dell'infuso riscalda l'ambiente e non so se riesco a spiegarvelo ma  per dei viaggiatori irrequieti  è uno di quei momenti semplici semplici  e di inconsueta  calma in cui ci si sente  proprio alla grande e che al novantanove per cento state certi finirà dentro a quella top list che, lo sapete, facciamo sempre in auto. 
Mio figlio vi direbbe che è stato semplicemente memorabile (da un po'  di tempo adora questa parola ).

Il courtesy set super  apprezzato nello straordinario V8 a Stoccarda
Un tè in camera a Cracovia, mentre si leggono le bellissime leggendedi una delle meravigliose città della Polonia.
Per farvela breve, quando vedo quel vassoietto io mi sento felice. :-)

Ecco allora che la settimana scorsa, nell'infinita opera di restyling della casa  mi è venuta l'idea di mettere un courtesy set in camera e la cosa ve lo dico,  è piaciuta proprio tanto.
Adesso non c'è sera che non ci si metta in camera a prendere un tè o una tisana  e ieri ho visto Babbog. che si aggirava intorno al vassoio per riempirlo di cioccolatini...

L'occorrente viene quasi tutto da Ikea ( ciotoline in vetrotazze, un tagliere come vassoio), il portatovaglioli (tipo questo) l'ho preso da Feltrinelli mentre il  minibollitore è carinissimo e l'ho trovato su amazon.
Adesso sto pensando di metterci dietro uno specchio grande (ne ho già adocchiato uno da restaurare da Emmaus) che rifletta la bellissima carta da parati (la adoro sempre di più) della parete del letto. Nella cover potete vedere la provae che ho fatto .
Ecco qua un altro angolino di casa giramondo.
Che ne pensate? :-)


Altri post sul  travel decor:

14 commenti:

  1. molto carino!!! Noi stiamo cercando di organizzare un angolino del genere in ufficio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia, mia mamma quando l'ha visto ha pensato subito la stessa cosa e ha ordinato il mini bollitore! :-) Sì, è una bell'idea! :-)

      Elimina
    2. Io l'ho visto la prima volta a Lubecca, in un piccolo studio di architetti, mille anni fa. Ognuno aveva la propria mug in ceramica portata da casa. Un bollitore, una scatolina con tante bustine di té e tisane... Mi aveva affascinata questa cosa!

      Elimina
    3. Fantastico!
      Ma lo sai che non mi ricordo chi mi ha detto che invece in alcuni luoghi di lavoro è proibito? Nel senso che i dipendenti non possono attaccare alcun apparecchio elettrico alla corrente...

      Elimina
    4. da me è proibito... in teoria... ma ne teniamo uno che appena è pronta l'acqua stacchiamo. cmq il tuo angolino è bellissimo, mi piacerebbe fare un angolino così anche a casa mia :)

      Elimina
  2. anche a me piace un sacco il cortesy set nelle camera, mi fa sentire coccolata e sopratutto a casa. Inoltre al sera prima del letto, mi sembra un momento per riordinare le idee della giornata appena passata. Che bella l'idea di averlo nella camera della propria casa! nel mio caso purtroppo è impossibile per la mancanza si spazio, sigh :(
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, penso esattamente la stessa cosa, è proprio una bella coccola che tra l'altro davvero potrebbero mettere tutti gli hotel visto il costo bassissimo. E gli ospiti gradiscono!
      Magari in camera potresti attaccare una mensolina alla parete e sistemarlo lì! :-)

      Elimina
  3. Ti devi far dare la percentuale perchè ho preso anche io il minibollitore :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh come affiliata di amazon ricevo qualche centesimo per chi compra dal sito ma potrei scrivere all'azienda, magari per chiedere un stock di bollitori per tutti i miei lettori più fedeli! ;-)
      P.S Anche i colleghi di mia mamma dopo che l'hanno visto a lei l'hanno voluto ordinare! :-)

      Elimina
  4. Molto carino...in ufficio ce l'abbiamo un angolino del genere....però sarebbe carino anche a casa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello l'angolino in ufficio. Sì sì, a casa ci vuole. E' vero che basterebbe andare in cucina ma vuoi mettere la magia di farselo direttamente in camera. Anzi, è proprio arrivata l'ora di accenderlo... :-)

      Elimina
  5. Da quando sono diventata preside ho introdotto l'uso del bollitore con tazze personali negli uffici, vorrei fare un angolo del genere anche in sala professori...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortunatissimi gli insegnanti della tua scuola! Brava preside , idea favolosa!

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin