25/05/15

Bretagna: il faro di Eckmühl


Penmarc'h è una cittadina bretone situata nel Bigouden,  regione che prende il nome da un piccolo fermaglio a punta utilizzato dalle donne nei tradizionali copricapi.
Tra le principali attrazioni per i visitatori che arrivano da queste parti c'è il phare d'Eckmühl sul quale si può salire fino in cima e dall'alto poi ammirare uno dei tratti più pericolosi della costa, lo stesso, si dice, dove persero la vita Tristano e Isotta.
Ecco.
Questo è quello che  potete leggere in qualunque guida, post o articolo che  racconti che cosa si può vedere in questo splendido angolo del  Finistère; 
io,  però, vorrei svelarvi qualcosa di più.
Un incantesimo, una semplice magia che renderà la vostra visita un'esperienza  decisamente straordinaria... 

Ma andiamo con ordine.
Arrivati in Rue des naufrages lasciate l'auto nel comodo parcheggio gratuito  e dirigetevi verso il faro. 

Pagate il biglietto e avventuratevi lungo l'escheriana scala a chiocciola che si arrampica dentro al gigante di granito per ben 307 gradini.



Una volta giunti in cima prima di uscire all'esterno, fermatevi a riprendere fiato nella piccola  "salle d'honneur" completamente rivestita in rovere e dove si trova la statua in bronzo di Louis Nicolas Davout. Potete anche approfittarne per raccontare ai bambini la storia di questo straordinario faro realizzato grazie al denaro del testamento della Marchesa Adélaïde-Louise d'Eckmühl de Blocqueville che lo volle in onore di suo padre, appunto, il maresciallo Nicolas Davout.

A questo punto, uscite.

Affinché  l'incantesimo si realizzi avete  bisogno di tre cose:
qualche nuvola, il vento e un po' di fantasia, niente di difficile da ottenere in questa terra incantata che è la Bretagna.
una volta all'aperto date quindi  uno sguardo all'oceano, alla vecchia torre, al faro, alle minuscole casette bianche e grigie e infine, alzate la testa al cielo.


Guardate verso l'alto la punta del faro che si staglia contro l'azzurro e... cominciate a viaggiare...
Ebbene, per un effetto di quello che viene  definito  movimento indotto e che la maggior parte di voi avrà provato ad esempio stando fermi su un treno mentre di fianco a voi un altro treno si muove, avrete la straordinaria sensazione di muovervi volando sopra l'oceano.
Come se il faro fosse un 'astronave o un tappeto volante diretto incontro a mondi magici come quelli di Wiesner. 
E più il vento farà danzare le nuvole e più volerete veloci e credetemi se vi dico che è una cosa veramente pazzesca e che passerete una scandalosa quantità di tempo senza voler scendere più giù, almeno fino a quando il mal di collo vi obbligherà ad  abbandonare la nave...
Solo dopo aver fatto questo potete cominciare a scendere.

Uscite e camminate incontro al  vecchio faro che oggi ospita il Centre de Découverte Maritime  e più avanti il  semaphore del 1862.

Avete notato anche in queste foto, quello che vi dicevo nel post di Pointe du Raz ? Quanto rapidamente cambi il cielo in Bretagna?
Poco più avanti, costeggiando il mare noterete una sorta di basamento di pietra; fermatevi lì e questa volta guardate verso il basso.


I bambini noteranno subito che questo tratto di spiaggia e interamente formato da minuscoli gusci di chiocciola dai colori più insoliti e originali.



Qui potete raccontare ai bambini la storia di Penmarch' e l'origine del suo nome che in bretone significa... testa di cavallo.

Scegliete quindi qualche bel guscio da da portare a casa ma, non dimenticate poi di  sdebitarvi con loro salvandole lungo il sentiero di Pointe du Raz...

INFORMAZONI UTILI:
Penmarch' è una cittadina del Bigouden che può fare da base ideale per visitare il Finistére Meridionale.

Alcune delle mete imperdibili del Finistère meridionale e, più a nord, le tappe visitate  lungo il percorso per raggiungere la seconda destinazione. 

Qualche esempio delle distanze da Penmarch':

Pointe de la Torche: 4,1 km
Pointe du Raz: 54 km
Concarneau: 54 km
Pont Aven:62 km

Il Faro di Eckmühl è aperto ai visitatori con i seguenti orari:
Da aprile a Settembre:
Tutti i giorni dalle 10.30 alle 18.30
Da ottobre a marzo:
dalle 14.00 alle 18.00
Prezzi di  ingresso:
2,50 euro adulti
1 euro bambini
< 7 anni: gratis
In luglio è Agosto tutti i Martedì è possibile la visita in notturna previa prenotazione. Maggiori informazioni sul sito.
Altri utili informazioni sul faro le trovate sul sito ufficiale del turismo in Bretagna.

DOVE DORMIRE:
In una casa sull'albero o in un comodo cottage per famiglie presso il CampingYelloh Village la Plage a pochi minuti dal faro. Qui potete leggere il post con tutti i dettagli.




-->

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin