10/03/09

Come costruire un teatrino delle ombre

Qualche mese fa abbiamo visitato il Castello dei burattini di Parma e ci ha particolarmente colpito la parte delle Ombre Cinesi.
Nel periodo in cui la Cina era principalmente un paese agricolo nasce il teatro delle ombre cinesi:
gli artisti coltivavano la terra dedicandosi a quest’attività culturale nei momenti di piacere.
Recitare il teatro delle ombre serviva a venerare le divinità ma anche a scacciare fantasmi e mostri, anche se poco dopo ha assunto il suo carattere di intrattenimento che conserva tutt’oggi.

Gli spettacoli venivano recitati solo dopo il tramonto e le storie narrate erano fedeli alla religione e alle superstizione legata alle vicende di fate, geni, fantasmi e mostri.(dall'articolo Cultura Cinese di Luna di Giada).
Mi piace tutto delle ombre cinesi, come si muovono elegantemente, quel vedo non vedo e naturalmente la leggenda su come sono nate:
Durante il regno dell'imperatore Wu Ti(156-87 a. C.), la sua concubina preferita, Li Fu-Ren, morì improvvisamente.
L'imperatore, distrutto, non riusciva a trovare riposo, la notava ovunque e sempre la desiderava.
Sapeva di rischiare la pazzia e così convocò i membri della sua corte e intimò loro di riportare la sua amata in vita.

Gli alti ufficiali della corte rimasero ovviamente interdetti. E così, giocando d'astuzia, pensarono di ingannare l'innamorato con un trucco.
Con l'aiuto del mago Shao Ong, ricavarono da una pelle d'asino una figura somigliantissima alla defunta concubina. Con undici pezzi di cuoio riuscirono a rendere mobili le varie parti della figura. Infine la ornarono con abiti sontuosi.
Di notte, mentre Wu ti era preda degli incubi, utilizzando una lampada a olio, simularono il ritorno dell'amata proiettando l'ombra del manichino.
L'imperatore si svegliò, stupito; gli sembrava di vederla, non com'era in vita ma addirittura più bella, vestita dei colori dell'arcobaleno, più flessuosa nei movimenti.
Ma un cuore amante...
Balzò giù dal letto e corse a stringerla fra le braccia.
Niente da fare.
Era un'ombra inconsistente.
E tuttavia, scoperto l'inganno, preferì non punire i suoi cortigiani.
Anzi, ordinò loro di preparargli ogni sera uno spettacolo. E ogni sera, fino alla sua morte, visse in compagnia dell'ombra del suo amore. (Fonte)
E così dopo aver giocato con i "normali burattini" e raccontato la storia del Fantasma nel castello ci è venuta voglia di un teatrino tutto nostro.
Ed ecco qua:
Abbiamo usato:

-una scatola
-un cartoncino bristol
-scotch
-forbici
-trincetto
-Un foglio bianco (nella foto vedete carta velina ma è complicata da setndere per cui alla fine ho usato un semplice foglio e ha funzionato benissimo!)
-feltro o pannolenci per abbellire (facoltativo)

SDC11640
Ho tagliato un lato della scatola
SDC11642
e il davanti lasciando però il bordo
SDC11643
A questo punto usando la scatola come misura ho ritagliato un pezzo di cartoncino per "abbellire il davanti del teatrino
SDC11646
e ho rivestito il sopra della scatola che era bruttino con tutti quelli scotch con del feltro avanzato dal cibo di pannolenci.
SDC11648
Poi abbiamo attaccato un normale foglio bianco ad una cornice di cartoncino. E' buffo perchè in quel momento il sole ha fatto capolino da una nuvola inondando la stanza di luce e ... ancor prima di finire, già potevamo vedere i primi effetti.
SDC11649
Aj era elettrizzato e ha voluto provare con un treno!!!
SDC11652
Quindi abbiamo fissato la cornice dentro alla scatola
SDC11654
e abbellito con del pannolenci il davanti:
DSCF5108
L'orologio e le stelline di feltro sono soltanto appoggiate sulla cornice che ho rivestito anch'essa di pannolenci (che ci volete fare sono diventata feltro-dipendente), così possiamo sempre cambiare lo scenario con qualcosa che ci va sul momento.
E ora non resta che tagliare tante sagome.
Io ho ritagliato sul cartoncino nero una forma e poi ci ho attaccato uno stecchino (i bastoncini per gli spiedini o le bacchette del Ristorante cinese!!) con del nastro di carta.
Così:
SDC11656
Ed ecco fatto...
SDC11659

1 commento:

  1. Straordinaria come sempre!!!
    E' da tempo che volevo introdurre le mie bimbe nel mondo delle ombre cinesi, ma non trovavo il modo giusto. E poi... le tue ricerche sono sempre così interessanti...MA COME FAI????
    Complimenti ancora
    Sabrina

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin