05/01/11

Tradizioni dal mondo. Dalla Spagna il Roscon de Reyes

 rosconDSC_2069
  
Da Madrid a Barcellona, Santander,  Siviglia, Almeria. In tutte le città della Spagna questa sera le strade si riempiono di gente, musica, risate, divertimento. C'è aria di festa e le Fiestas in Spagna sono una cosa seria.
Straordinari carri allegorici cigolano tra rutas e carreteras,  carrozze e personaggi fantastici sfilano incontro ai  generosi protagonisti di ogni 5 Gennaio, Los Reyes Magos.
Hanno attraversato mari e montagne, fiumi e deserti e oggi sfidano la folla distribuendo caramelle e dolciumi.

Poi quando cala la  notte,  tutti sono andati a dormire e le pantofole dei bambini sono piene di biada per i cammelli, i Re Magi continuano il loro viaggio e di casa in casa portano i doni tanto attesi.

La mattina del 6 Gennaio mentre migliaia di bambini italiani svuotano le loro calze, i piccoli spagnoli scartano i regali mentre nell'aria si diffonde il profumo di un dolce tradizionale...
 

Roscon de Reyes
Ingredienti:
160 ml di latte
2 uova
80 gr zucchero
80 gr di burro
590 gr farina
1 pizzico di sale
1 arancia non trattata
25 gr lievito di birra fresco
Versare una parte del latte tiepido in un bicchiere e scioglie il lievito di birra.
Mettere la farina in una ciotola aggiungere il latte con il lievito sciolto e far riposare qualche minuto.
 rosconDSC_2016
Nel frattempo mescolare zucchero e uova, aggiungere la buccia di un'arancia grattugiata, il burro ammorbidito, il sale, le uova, il restante latte e infine unire tutto insieme.
rosconDSC_2019  rosconDSC_2022
Cominciare a impastare e quando gli ingredienti sono ben amalgamati coprire e lascir lievitare in un luogo tiepido per almeno un'ora. Se l'impasto dovesse risultare troppo duro aggiungere poco latte.

Dopo un'ora il composto dovrebbe aver circa raddoppiato il suo volume. Impastate di nuovo e date alla pasta la forma di una ciambella.
  rosconDSC_2054
Coprite e lasciate riposare un'altra ora.

A questo punto è il momento di inserire i regalini.
La tradizione ne prevede almeno due. Una statuina di porcellana e una moneta o un fagiolo secco.
 rosconDSC_2059

Fate scaldare il forno ventilato a 180°,spennellare la ciambella con l'uovo  e infornare per  30 minuti.
 rosconDSC_2065

Il Roscon tradizionale viene decorato con frutta candita, io preferisco del semplice zucchero a velo.
 rosconDSC_2075
Se volete aggiungere un tocco goloso potete dividere la ciambella a metà e farcirla con crema o panna montata o crema.


Questa deliziosa Ciambella dei Re Magi si prepara il 6 Gennaio in Spagna e nella Francia del Sud.
Domani accanto alle calze per la befana  a casa nostra ci sarà un angolo di Spagna.

calza per CharlieDSC_2025
Ma attenzione, se come per la galette, chi trova la statuina verrà incoronato Re e avrà fortuna tutto l'anno, chi scopre la moneta... pagherà il dolce. coronaDSC_2041

Staremo a vedere, anche se temo che se il sapore è buono quanto il suo profumo  faticherà ad arrivare a domani. 
Un grazie speciale alla mia cara amica Maria per questa ricetta direttamente dal Reino de España!
Buen provecho...

E voi? Nella vostra regione/paese c'è qualche ricetta speciale per l'Epifania?

Da Mammafelice e da Claudia trovate il cartamodello per realizzare delle bellissime coroncine per i vostri bambini.

                                                                                    ******
Se fino a ieri credevo che per l’Epifania in Francia si mangiasse solo questa galette des Rois, oggi grazie a questo post di Claudia ho scoperto che nella Francia del Sud la galette è del tutto simile al Roscon. D’altra parte anche alle tradizioni piace viaggiare…

9 commenti:

  1. che bella! da noi non si mangia niente di speciale, ma le calze ci sono eccome. Bella anche la gelette des Rois ... che langiorino!!!

    RispondiElimina
  2. @Angela:Guarda non so più come fare a resistere. Adesso esco perchè credimi il profumo è pazzesco. Lo so per questo peccato verrò punita con la moneta... ;-)
    La galette ormai è supercollaudata e la faccia anche in tutto il resto dell'anno. Divina! UN abbraccio e... ti giuro che non ho scordata quell'intervista...

    RispondiElimina
  3. Che bella idea ci hai dato!
    Stavo giusto pensando che volevo fare un dolce per domani, e sembra davvero buona!
    Ci proverò.
    Buona Epifania :)

    RispondiElimina
  4. bella ricetta!! mi piacerebbe molto provarla questa sera!! un abbraccio e tanti auguri!

    RispondiElimina
  5. Ciao Daniela,
    che coincidenza, anch'io ho preparato la corona dei re Magi, l'impasto è molto simile al tuo, ho la casa così profumata del sapore di questo pan briosche che chissà se arriva fino a domani...
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. mmmhhh,sento il profumo fin quì! posso prenderne una fettina? baci

    RispondiElimina
  7. Qui in Scozia non si festeggia, ma a casa nostra si! I bimbi oggi hanno ricevuto le calze:-)Mio figlio mi ha annunciato che la befana e' la sorella di babbo natale...:-)

    RispondiElimina
  8. Quest'anno ho fatto la ricetta di Claudia (vedi qui http://grilloperlatesta.wordpress.com/2011/01/06/aspettando-i-magi/), ma fermo restando il meccanismo - che adoro - della sorpresa e dell'incoronazione, l'hanno prossimo proverò la tua ricetta :-)
    Ciao

    RispondiElimina
  9. Eccola qui:
    http://carpediem-amalia.blogspot.com/2011/01/la-corona-dei-re-magi.html

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin