29/03/11

Camargue, nous voilà!


Neanche questa volta ce l'ho fatta a prepararmi in anticipo.
Le valige sono vuote, gli ultimi giochi da finire di costruire, la musica per la macchina da preparare e un po' di shopping da fare, tra cui un immancabile seggiolino da bici per Charlie che dove andiamo non si può rinunciare a pedalare incontro al Mistral.

Amo questo momento prima della partenza, amo riempirlo di cose, pensieri, libri, note suonate dal tempo e  momenti di quiete tra una corsa e l'altra. Sfogliando ancora una pagina della guida o ripassando a memoria qualcuno dei trecento quadri di Van Gogh, quelli dipinti ad Arles,nati dalla ricerca della luce esterna e di una illuminazione interiore.
Mi ritrovo a  disegnare figure per un nuovo diario di viaggio, prendere un cappuccino con un'amica cara, volare per strada con la testa piena di idee e un nuovo libro in mano:

Quando i boccioli primaverili adornano i campi,
o i frutti dell'estate colmano il grembo,
mentre il cielo autunnale è squarciato da lampi,
o la neve invernale si addensa in un nembo,
sulle due ruote e senza inciampi
lei vola imperterrita alla velocità del vento.
Ariel, the bicycling World,16 Febbraio 1894
Il giro del mondo in bicicletta, Peter Zeuthlin


Perchè se non riempissi questo giorno con tutto questo non riuscirei ad aspettare fino a domani, per partire per la Camargue.

E' il mio giorno sensibile.
In musica viene chiamato così il settimo grado della scala musicale diatonica . E' una nota che sa di instabilità, di provvisorietà, di ricerca di un punto fermo su cui appoggiarsi, una nota che tende naturalmente verso la tonica e che spesso prepara il gran finale di un'opera.
Solo che nel mio caso prelude al principio. Quello di un nuovo viaggio, tra tori neri e cavalli bianchi. Un viaggio che già immagino intriso di emozioni.
Incontro a paludi solitarie e cowboy a cavallo, capanne di giunchi e fenicotteri rosa che volteggiano al tramonto. Noi quattro insieme alla scoperta della vera anima di  quelle lande ricche di storie e leggende.
Camargue, nous voilà...

*******
Dunque domani mattina si parte ma come sempre vi terrò aggiornati. Spero di riuscire a programmare anche qualche vecchio post dei nostri ultimi spostamenti tra cui una meravigliosa giornata trascorsa a bordo di una delle più grandi navi da crociera del mondo e un paio di Hotel che meritano davvero. E naturalmente vi farò sapere come procede il nostro viaggio. Non ci sarà la Newsletter e non riuscirò a rispondere alle vostre mail che mi fanno sempre tanto piacere ma che sono sempre di più e non  riesco proprio a rispondere a tutti. Però, mi raccomando, continuate a seguirci;-)

9 commenti:

  1. Buon viaggio,goditi questi giorni anche per noi, e per i nuovi post non c'e' fretta... noi li aspettiamo! Della Camargue io ho un bel ricordo da gita scolastica di 4°ginnasio, con affetto

    RispondiElimina
  2. Noi appena tornati da Arles... e ripartiremmo già!
    Buon viaggio!!

    RispondiElimina
  3. grazie!non vediamo l'ora di seguire i tuoi aggiornamenti...la camargue deve essere bellissima!

    RispondiElimina
  4. che invidia, con questo tempo il viaggio sarà bellissimo.
    noi stiamo bene e stiamo progettando viaggi, manco a dirlo. Ti seguo sempre, anche se non ho mai tempo per scrivere.
    Bon voyage
    Maria

    RispondiElimina
  5. La Camargue è bellissima, la ricordo con gioia. In particolare un aperitivo consumato a Saintes Maries de la mer e un bagno nella spiaggia tempestata di conchiglie e cornetti...
    N. B. Ho pubblicato un post sulla geografia con Love of learning, se vuoi partecipare sei la benvenuta!

    RispondiElimina
  6. Allora buon viaggio. la camargue è affascinante. ci tornerei volentieri.
    ciao

    RispondiElimina
  7. Che bello partire...buon viaggio e abbracciate con lo sguardo,per me,Aigues Mortes.

    RispondiElimina
  8. BUON VIAGGIO CARISSIMA! sono sicura che te la godrai appieno e poi in qs periodo dev'essere stupenda! un bacione
    ps. ti avevo scritto una e-mail un po' di tempo fa... l'hai ricevuta?

    RispondiElimina
  9. Ti auguro buon viaggio,
    sono sicura che saprai riportare le tue impressioni così bene da farcele vivere anche a noi da qui.

    un abbraccio,
    Amalia

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin