31/12/11

Une bonne et heureuse année

Une Bonne et Heureuse Année . Roch Carrier, Gilles Pelletier (anche in inglese)
La casa è piena di odori buoni e deliziose pietanze da gustare. 
Il profumo del vino di ciliegie preparato dalla Nonna mesi prima invade la cucina e i bambini si nascondono sotto i mucchi di cappotti di amici e parenti. Siamo nel 1940, nell'unico giorno dell'anno in cui si poteva veramente festeggiare...

Sono i meravigliosi ricordi del piccolo Roch, di quando aveva quattro anni e viveva a St. Justine, un piccolo villaggio poco lontano dal confine del Maine.
Fuori il freddo dell'inverno, dentro il calore di una famiglia.
Un libro pieno di magia, di memorie, di gratitudine per quei momenti del passato, quelle tradizioni che fanno da collante alle nostre vite, che uniscono le storie presenti con le esperienza passate.  
Uno straordinario album illustrato con cui desidero augurarvi Buon Anno, che sia  ricco di momenti e tradizioni tutte vostri, da costruire giorno dopo giorno insieme alle persone che amate...

29/12/11

Gioco Giveaway Creativamente. Incredibile Dixit



 Di solito era Sabato sera ma non di rado capitava anche durante la settimana.
I grandi finivano di sparecchiare e io li aspettavo in salotto, la tovaglia verde sul tavolo e qualche biscotto da sgranocchiare per gli ospiti.
E mentre il rumore dei piatti si confondeva con il brontolio della macchinetta da caffè sistemavo il tabellone al centro, distribuivo carte e pedine, ponevo i dadi da un lato orgogliosa del ruolo che mi era stato affidato.

Adoravo quelle serate trascorse a giocare con la famiglia e con gli amici. Quando tra un tiro di dado e l’altro si faceva mezzanotte senza neanche accorgersene. Tutti insieme intorno ad un tavolo, dimenticando la televisione, scherzando, ridendo, passando del tempo di qualità.

Oggi da Mamma continuo a credere nell’importanza di attimi come questi.

Una famiglia, un tavolo, un gioco di società...


E non è forse questo il periodo dell'anno ideale per giocare? In montagna intorno ad un camino acceso mentre fuori nevica, a casa di sera fino a tardi, lontani dagli orari imposti dalla scuola. In un qualunque pomeriggio piovoso, per l'ultimo giorno dell'anno aspettando la mezzanotte insieme agli amici più cari e perchè no, qui sul blog di una Mammagiramondo...

28/12/11

Vacanze sulla neve.

Ortisei, Dicembre 2010
C'è solo una cosa che può far apparire il Natale ancora più magico di quello che è.
La neve...
Di fuori, di neve era tutto un candoreA cui dava la luna un acceso splendore.Poi mi apparve una slitta gremita di strenneTirata da otto minuscole renne.La guidava un vecchietto dall'aria gioviale: Non c'era alcun dubbio, era Babbo Nataleda La notte di Natale di C. Moore
Quella che in principio ti lascia senza fiato, quella che ti incanta e fa venire voglia di cantare, quella che fa battere forte i piedi in terra per sentire il suono croccante di quella musica inconfondibile, quella su cui scivolare, quella da sbirciare al calduccio dietro la finestra, quella che decora ogni cosa su cui posa, che la sa rendere più bella e magica di ogni altro ornamento.La neve che copre i semi che sognano sotto di lei, che congela la natura e la protegge... 
Questo Natale purtroppo invece della neve ci ha regalato un' influenza con i fiocchi ma contiamo di cominciare il nuovo anno (presto tutti i dettagli della nuova avventura) scivolando tra discese imbiancate, facendo buffi pupazzi di neve, merende in igloo e ciaspolate al tramonto.
Nel frattempo vi lascio con un nuovo post su Piccolini che parla di neve e di tutte le cose divertenti che si possono fare in montagna.
Ancora Tanti Auguri di Buone Feste a tutti voi e non perdetevi domani l'ultimo gioco-giveaway di questo straordinario 2011.

19/12/11

Biscotti di natale dal mondo. Il librino


Et voilà.
Presa dai milioni di meravigliose attività che si accavallano in questo straordinario periodo dell'anno, per un attimo ho creduto  di non fare in tempo a pubblicare le vostre bellissime ricette prima di Natale.
E invece eccole qua, molto in ritardo e formattate malissimo (scusate provvederò prima o poi...) ma ci sono.
Così, se ancora non avete trovato nessuna idea per quella vecchia zia golosa, l'amico arrivato all'improvviso da New York o semplicemente avete ancora voglia di sentire quel profumo unico in giro per casa magari trovate l'ispirazione proprio qui, in questo libriccino fatto con le vostre ricette, dalla Romagna alla Campania, da Israele, alla Svizzera.
Ricette che profumano di ricordi e di Natale, di tradizioni vecchie e nuove, prese da una rivista, scovate su un blog o tramandate dalla nonna...





E tra una corsa e l'altra ricordatevi anche di fermarvi, che il Natale è soprattutto il tempo per stare insieme alla famiglia, magari, tutti insieme in cucina come un tempo a raccontare storie e cucinare biscotti....

Buon Natale a tutti!



15/12/11

Hanako Origami Christmas tag


Giusto il tempo di raggiungere downtown, un tempo fatto di chiacchiere, risate e  confronti culturali.
Poi Hanako è tornata a Niigata, dopo ben due mesi che prendevamo ogni giorno la metro insieme.
E nonostante il nostro rapporto si limitasse a quei venti minuti a bordo della Q line Brooklyn- Manhattan devo ammettere che mi è dispiaciuto molto.
Prima di partire però, tra Atlantic Avenue e 14 Street siamo riuscite a scambiarci l'indirizzo e per un po' di tempo ci siamo mandate  Auguri e regali.
I suoi erano sempre deliziosi, curati in ogni minimo dettaglio e decorati da bellissimi origami.

12/12/11

Gli anni folli. La Parigi di Modigliani, Picasso e Dalì a misura di bambino



Siamo nei primi anni venti.
La guerra  è  finita da poco e un vento nuovo  soffia sulla ville lumiere. C'è fermento di idee, voglia di ballare, di incontrarsi, di reinventare un nuovo modo di vivere, libero, lontano dai dispiaceri e dalle amarezze, folle...
Da ogni parte del mondo artisti, musicisti, fotografi, scrittori accorrono a Parigi spinti da quel vento magico. Si incontrano ai tavolini dei caffè di quel quartiere dai vicoletti fioriti per condividere la propria immaginazione, quella irresistibile voglia di esprimersi attraverso la magia dell'arte.
Voi riuscite a immaginarlo?

Gli anni folli narra proprio quella Parigi caratterizzata da una straordinaria energia creativa. Un caleidoscopio di stili diversi ma accomunati dal desiderio di conquistare una nuova armonia, ripartire da zero e dar vita ad un'arte completamente inedita....

07/12/11

I mercatini di Natale per bambini a Innsbruck, Monaco e Norimberga


L'aroma dei Lebzelten che da secoli si espande tra  una Straßen e un Gasse si mescola a quello del kletzenbrot austriaco quel pane speciale che i contadini preparavano  dopo aver fatto seccare le pere per poterle conservare anche durante l'inverno. 
I LebKuchen decorati in mille modi diversi decorano le casette tedesche appesi a fili e nastri colorati che dondolando diffondono intorno l'odore delle spezie.
Sono profumi di Natale che fanno parte di tradizioni vecchie di secoli e che è bello scoprire e riscoprire con i propri bambini. 

05/12/11

KinderWeinachten, il Natale dei bambini


Una mirabolante diffusione di luci radiose, un intenso effluvio di deliziose arome zuccherine, colori, note, suggestioni, sorrisi che si diffondono  ovunque tra stupefacenti architetture che paiono felici di vigilare dall'alto.
Il sontuoso  Goldenes Dachl a Innsbruck, lo stupefacente Neues Rathaus a Monaco, la gotica Frauenkirche nella Piazza del mercato di Norimberga.
E' quasi troppo da vivere in un solo momento, quando il cielo si  scolora  le luci accendono la città e ogni cosa si tinge di magia.
Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin