27/02/12

Folon nel giardino delle rose



A due passi da quella torre che nasconde storie di complotti e impetuose battaglie si cela un altro luogo capace di ammaliare grandi e piccoli visitatori disposti a varcare le soglie di un giardino incantato.
Un angolo di verde sopra i tetti della città, un balcone bucolico che a Maggio sboccia nella profumata bellezza di centinaia di rose, oltre ad altre altrettanto variopinte  varietà di fiori.
Ma anche adesso che i rovi aspri lasciano solo intravedere i delicati germogli, il Giardino delle Rose rimane un piccolo paradiso dove fermarsi a leggere, passeggiare, innamorarsi, perdersi nello sfondo di case e palazzi che lontani, sembrano le miniature di una boule de neige.

24/02/12

Vacanze itineranti in Costa Azzurra


Dopo una lunga pausa oggi (e nei prossimi venerdì) riprendiamo con i vostri diari, testimonianze preziose ricche di storie,  piccoli problemi, dubbi, paure, insicurezze ma anche  successi,  vittorie, vacanze di quelle che non si dimenticano. 
Oggi andiamo in Costa Azzurra insieme a Elena di Porcellino Giramondo e alla sua bella famiglia.
Un diario ricco di spunti di discussione davvero interessanti...

Non aver paura, prendi e vai
Diario di viaggio in Costa Azzurra





Protagonisti: Samuele

Età: 8 mesi

Destinazione: Francia Costa Azzurra
In viaggio con: Mamma e Papà
Consiglieresti questo viaggio?: Si
Punti di discussione interessanti:Utilità del Mei tai, vacanze itineranti con bambini piccoli. Vantaggi e svantaggi di viaggiare con i piccolini


23/02/12

Gioco Giveaway Creativamente. Il Gran Carnevale

 E' un po' come le pagine di un libro. Si apre la scatola e...puff... ci si ritrova dentro ad un quadro di Klimt,  sopra un taxi in giro per Londra o abbracciati ad una risolutissima oca.
Un tiro di dado e via, incontro a  mondi incantati...

22/02/12

Miniguida di Vienna:Informazioni Pratiche


Se il più delle volte amo perdermi nella rappresentazione di  istanti nel tentativo di evidenziare l'incantesimo che è oltre il candido guardare del turista, è anche vero che dal punto di vista del viaggiatore pratico c'è bisogno di qualcosa di più oltre a  far innamorare qualche sognatore come me di una strada, una collina, un lago, un raro angolo di mondo.
In realtà ho sempre pensato che  le informazioni pratiche, si trovassero in abbondanza nelle guide, sui blog, nei siti e invece mi sono accorta che la maggior parte delle mail che ricevo in fondo aspirano proprio a quelle.
  Ok, siamo innamorati, ma ora?
Ecco quindi un intero post dedicato a tutti quei consigli di viaggio, notizie, links, siti, mete che possono essere utili nell'organizzazione di un viaggio a Vienna. Che dite cominciamo con la prima?

20/02/12

Weekend con il drago


E' rimasto apparentemente nascosto per quasi tutto il fine settimana.
Sabato alla presentazione di Doccino (a proposito oggi è l'ultimo giorno per partecipare al Giveaway).

16/02/12

Miniguida di Vienna: la ruota panoramica


E' un'immensa e emozionante vertigine quella che ti coglie mentre sei lassù, sospeso tra cielo e terra a più di sessanta metri di altezza.
All'inizio quasi non te ne accorgi, così intimamente distratto da cavi e ingranaggi, talmente impaziente di incontrare la città per provare a racchiuderla in un solo sguardo.
Poi, proprio quando credi di essere arrivato, in quel momento in cui distratto pensi che dopotutto non si vede un granché, allora la giostra fa quell'ultimo metro, il brivido ti raggiunge, il cuore parte a mille mentre rimani immobile quasi dovessi entrare in una fotografia.
Alzi la testa e la vedi.

14/02/12

Dopotutto qualcuno mi ama.

Biscotti

Il Signor Hatch era un uomo alto e magro e non sorrideva mai. Ogni mattina alle 06:30 in punto  usciva di casa e poi percorreva gli otto isolati che lo separavano dalla fabbrica di lacci per scarpe dove lavorava. Durante la pausa pranzo se ne stava solo in un angolo, mangiava il suo panino formaggio e mostarda e qualche volta anche una prugna per dessert.
Dopo il lavoro si fermava  in edicola per comprare il giornale e al negozio di alimentari dove acquistava un ala di tacchino fresca per la sua zuppa.
Dopo cena leggeva il giornale, faceva la doccia e andava a letto presto...
Ogni giorno sempre uguale. Lavoro, giornale, tacchino, cena, doccia, letto. Non un sorriso, non una parola. Mr Hatch era un uomo abitudinario, Mr. Hatch era un uomo solo.

13/02/12

Giveaway Doccino Tante storie

Il Galeone delle Storie guidato da Capitan Doccino
Vi è mai capitato di riordinare gli scaffali della vostra libreria e scoprire che incastrati in quell'angusta superficie alle spalle dei libri si celano dimenticati tesori?
Ecco, questo è quello che è accaduto anche a  Doccino.
Il libro più amato dai bambini della biblioteca era finito proprio lì,  nello spazio misterioso che c'è tra i libri e il muro.

09/02/12

Miniguida di Vienna:I caffè viennesi


Alcuni dei tantissimi tipi di caffè a Vienna


Una vecchia leggenda  racconta che durante la frettolosa ritirata del 1683, i turchi dimenticarono a Vienna cinquecento sacchi di caffè.
Se non fosse stato per il polacco Joseph Kolschitzky, conoscitore delle tradizioni orientali, i viennesi avrebbero probabilmente continuato a scambiare quegli strani e scuri grani per cibo per cammelli e invece Kolschitzsky non solo seppe farne un buon uso ma aprì la strada ad un vero e proprio stile di vita che oggi ha trasformato i Caffè viennesi in una affascinante Istituzione culturale.

08/02/12

Miniguida di Vienna:itinerario per bambini


Si può semplicemente camminare, lasciando che le storie rimangano nascoste nelle facciate delle case, sui portoni, tra le insegne di un ristorante.
Oppure si può fare di più, decidere di svelarne i segreti, i misteri, le curiosità, inseguendo un itinerario lento che va oltre al candido guardare del turista.
Un itinerario che è un po' gioco, un po' storia, un po' cultura e che mira a coinvolgere i bambini, si, ma anche i grandi.

06/02/12

KartoffelPuffer, una ricetta da Vienna


Se a Copenaghen abbiamo fatto la fortuna di molti carretti di pølser a Vienna è toccato ai Maronibrater.
Queste bancarelle che si trovano ad ogni angolo di strada,vendono oltre a patatine e castagne fumanti anche delle gustosissime frittelle calde a cui, specie considerando le temperature gelide, è davvero difficile rinunciare.

02/02/12

Ich liebe Museen

Zoom Ozean, Museo dei bambini, Vienna 
Lo sentite anche voi quel brivido?Quello che vibra nello stomaco quando camminate nei corridoi con lo sguardo sulle pareti o tra le teche, oppure quando vedete la meraviglia nei loro occhi...
Una giornata trascorsa in un Museo inseme alla propria famiglia è un esperienza unica, arricchente, entusiasmante, coinvolgente, straordinaria. E per chi come noi li ama alla follia Vienna è davvero la città ideale.

01/02/12

Storie e leggende viennesi

Diario di viaggio
C'è quella del caro Agostino, che si salvò dalla morte grazie alle note della sua cornamusa. La leggenda del basilisco, nascosto nel pozzo del fornaio e la storia della Torre senza porte nè finestre.

E poi la chiave del gigante, la Via del sangue, il Conte Dagoberto detto Scrooge e ancora colonne, statue, insegne, pietre che celano favole e curiosità.
Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin