Bucarest in un giorno: 8 cose da fare




Sottotitolo: Fuga romantica di coppia

Da quando sono nati i nostri figli abbiamo sempre considerato il viaggio come un affare di famiglia.
Nonostante con il passare del tempo questo pensiero non sia mai cambiato, ci siamo resi conto che i piccoli spazi  che ci ritagliavamo, quelli solo per noi , come le colazioni  in giro un paio di volte al mese, e le occasionali serate in qualche locale vintage ad ascoltare il  jazz, non erano abbastanza. Sono profondamente convinta che accanto al tutti insieme appassionatamente sia necessario del tempo per la coppia.
Tempo per ridere e sorridere,  giocare e scherzare, scoprirsi, riscoprirsi ed amarsi che indubbiamente sono tutte cose che si possono fare anche con i bambini ma da soli è diverso. E quel diverso è proprio quello di cui ogni tanto abbiamo bisogno.
Ed ecco che qualche tempo fa è nata quasi per scherzo l'idea delle fughe d'amore. Un giorno e una notte tutta nostra  per andare insieme alla scoperta del mondo . Abbastanza per sembrare una cosa straordinaria ma non troppo per non essere colti dalla nostalgia.
Bucarest è stata la nostra prima volta . 


1. PASSEGGIARE PER LIPSCANI CON LA PIOGGIA:


Può sembrar strano ma devo cominciare da qui, dalla pioggia, per raccontarvi questa città. E non è per il nobile fatto di non rifiutare ciò che viene dal cielo ma perché  Bucarest, come la Parigi di Woody Allen, è davvero più bella quando piove.
Non so se dipenda da un qualche ingrediente magico contenuto nell'asfalto o da una speciale inclinazione della strada ma  passeggiare per le strade acciottolate di Lipscani  quando sta per calare il buio e le luci dei lampioni si accendono e l'acqua brilla e riflette ogni cosa come uno specchio è qualcosa di così grande da commuovere.



E poi diciamocelo. Camminare in due sotto un ombrello, con le braccia avvolte uno sull'altra e una scenografia come questa, è una gran romanticheria.
Perciò ascoltatemi . Se siete a Bucarest per una fuga d'amore prendete la pioggia come una benedizione.

Girovagate a caso per Lipscani, di giorno, al tramonto e di notte. Entrate nei vicoli e  nei sottopassi coperti,  lasciatevi incantare dalle insegne dei vecchi hotel , dalle facciate Art Noveau e  dalle tettoie liberty dove ferro e vetro si intrecciano in un gioco leggiadro ed elegante.

Lipscani è un quartiere nel quartiere, un luogo dove antico e moderno si mescolano con sapienza. Dove accanto a edifici fatiscenti trovate pub moderni ma ogni cosa convive perfettamente, racconta una storia e  ha un  senso. 

2. MANGIARE UNA  GOGOASA LUNGO IL BOULEVARD


Se siete  stati in Romania sapete di cosa parlo.  Che siano dei mici cu mustar, salsicciotti  arrostiti su un barbecue  in mezzo ad una piazza o una fetta di carpati al banchino di un vicolo,  il cibo, per le strade di Bucarest, sembra ancora più buono.
Nella classifica del nostro street food  preferito occupano i primi due posti la gogoasa simpla (una sorta di pastella fritta ) e il Covrig cu cascaval ( una specie di bretzel morbido e saporito ripieno di formaggio).
Se uscendo da Lipscani andate in direzione Università ed  entrate sul Boulevard Nicolae Balcescu , trovate un posto fantastico dove assaggiarli. Una botteguccia con la finestra aperta sulla strada dal lato opposto alla splendida carrozza dei clown.
Fate scorta di golosità e mangiatele passeggiando sul viale verso nord. 10 minuti più avanti , girando a destra su strada Verona troverete una delle librerie più belle della città e il posto perfetto dove sedervi per un caffè.

3. BERE UN CAFFE' DA CĂRTUREȘTI VERONA


Quando Babbogiramondo mi ha regalato questa fuga d'amore ha scelto Bucarest a causa della Carturesti Carusel, considerata una delle più belle librerie del mondo. Quello che non sapeva invece è che  non è l'unica libreria favolosa della città. Ce ne sono a ogni angolo e di ogni specie. Minuscoli antri e labirintici dedali di cultura.
Ma tra tante, due in particolare ci sono entrate nel cuore.
Una è Cărturești Verona , un luogo unico per gli amanti dei libri e della musica. Un intrico di sale dalle architetture più diverse. Dall'adorabile vintage  al moderno, dalla mansarda al caffè industriale ricoperto di mattoni.


Ogni stanza con millemila dettagli da scoprire e  posticini deliziosi in cui sedersi a leggere.

  Esplorate ogni angolo e poi salite sulla mansarda, il regno magico della letteratura per bambini.
In un ambiente dal fascino irresistibile troverete splendidi albi illustrati e giocattoli creativi.

 Se viaggiate con i bambini sappiate che con tutta probabilità non riuscirete a portarli via facilmente mentre se come noi siete in fuga romantica, qui troverete  un regalo prezioso da portare loro a casa.
Prima di andarvene non dimenticate di scendere alla caffetteria. Oltre che dall'esterno ci si accede da una minuscola porticina al piano terra. Lascio a voi il gusto di scovarla.

Cărturești Verona 
Str. Arthur Verona 13-15, Sector 1, Bucureşti
Orario: Tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.00

4.  CACCIA ALLE STATUE

Adoro le sculture en plein air. Mi piace scovarle per caso in giro per la città o andarle a cercare, quando ne scopro qualcuna che mi colpisce.
Al pari di molte altre città Bucarest è ricchissima di statue interessanti e piene di storie.
Dal Violino spezzato nel piccolo Parco Cortea, simbolo della musica che va oltre alle vicissitudini della vita ,fino alla statua di Vlad, nella vecchia Corte del Principe, il famigerato sovrano da cui Bram Stoker prese ispirazione per la figura del Conte Dracula e del tutto simile a quella trovata a Sighisoara durante il nostro viaggio in Transilvania.
Tra le tante , quella che ci ha colpiti di più è senza dubbio la Caragealiana , davanti al teatro Nazionale. Si tratta di un enorme carro  sul quale si trovano sedici personaggi ispirati alle opere del drammaturgo rumeno Ion Luca Caragiale. L'uomo, o meglio  la sua figura in bronzo, siede proprio lì davanti a gambe incrociate e come era solito, con un sigaro in mano.

Magica, eccentrica, suggestiva, da non perdere.



5. I MERCATINI DI NATALE NEL MOMENTO IN CUI SI ACCENDONO LE LUCI


Forse è una cosa che  succede quando si hanno dei figli. Ad un certo punto impari a guardare il mondo con i loro occhi e poi non riesci più a farne  a meno. Oppure  pensandoci bene siamo io e lui a non essere mai cresciuti. Qualunque sia la ragione, se  anche a voi capita di emozionarvi per cose apparentemente piccole e infantili, consideratelo un dono e fate in modo di essere in mezzo alla Piata Constitutiei nel momento in cui il Natale comincia a brillare.

Mettetevi proprio al centro del mercato, rigorosamente con un Vin Fiert caldo in mano. Abbracciatevi forte, gridate un Wow quando le luci si accendono, brindate alla vita e all'amore.

Qualche informazione pratica sui mercatini di Natale a Bucarest:


Dal 28 Novembre al 26 Dicembre trovate i mercatini di Natale in Piazza Consitutei, a cinque minuti a piedi dal quartiere di Lipscani nella città vecchia.
130 casette con prodotti tradizionali e ogni sorta di pietanza rumena. La casa di Babbo natale, la pista di pattinaggio sul ghiaccio, un incredibile abete alto oltre 30 metri e un palcoscenico dove ogni sera si svolgono concerti e favolosi eventi.
Trovate maggiori informazioni sul sito ufficiale.
Mercatini di Natale di Bucarest. Eventi e programma



6. UNA CENA DA CACU CU BERE

Nel 1879, in Cala Victoriei c'era un birreria chiamata La Carul Cu bere (il carro della birra).
Il proprietario veniva dalle splendide montagne della Transilvania e siccome la birra arrivava a bordo di carrozzoni tirati da cavalli decise di chiamarla proprio così.
Qualche anno dopo il nipote fece costruire un nuovo splendido locale a Lipscani dove il birrificio di lì a poco si trasferì.
Da allora la storia è passata attraverso  le antiche boiserie e gli affreschi e le pareti di legno intarsiate che la rendono più simile ad un castello neogotico che ad una osteria. Ovunque risplendono affreschi e colonne e archi e scale del tutto simili a quelle della livraria Lello di Porto che in un attimo riconducono all'atmosfera fantastica di Hogwarts.

Insomma, se non fosse per i quasi quaranta tipi di birra artigianale (compresa l'antica  ricetta del fondatore), il cibo, la musica, i balli tradizionali, verrebbe la pena venire fin qui anche solo per vedere il locale.

Caru Cu bere  è stato luogo di sosta per i mercanti,  ritrovo degli intellettuali dell'epoca, di attori e cantanti. Vi sono stati ideati intrighi e tradimenti, sono nati amori e sodalizi. E' stato sequestrato, restaurato ed è rinato.
Alcune cose sono cambiate, le abitudini, la gente che  viene e che va ma come dicono da queste parti, ogni città ha un'anima e questa vive e rivive all'interno di questo luogo storico.
Per questo, nonostante l'interminabile fila all'ingresso e il fatto che si tratti di un luogo turistico,  una cena qui è un'esperienza da non perdere.

Non dimenticatevi di prenotare, potete farlo direttamente dal sito.

Caru' cu bere
Strada Stravopoleos 5, Centrul Vechi



7. BERE UNA TISANA DOPOCENA DA CĂRTUREȘTI CARUSEL


Eccola la vera ragione per cui siamo arrivati qui.
Perché poi decidere una destinazione sulla base di una libreria si sta rivelando una grande opportunità
Non  solo un vezzo da librofili ma un'occasione per scoprire luoghi che altrimenti non avremmo considerato.

Cărturești Carusel vi apparirà sotto forma di un bianchissimo palazzo del 19° secolo. Trasformato da banca in  bazaar dopo la crisi finanziaria e sequestrato durante il regime comunista è rimasto abbandonato fino a pochi anni fa, quando la famiglia di origine ha dato vita ad un massiccio restauro che lo ha trasformato in un vero  Carosello di luce.

1000 metri quadri divisi in sei piani che oltre ai libri ospitano cd, dvd, giochi e originali articoli da cancelleria.
Il tutto circondato da colonne di marmo e balconi dalle  forme sinuose che lo fanno sembrare una gigantesca giostra .
E sulla cima, all'ultimo piano, disteso intorno ad un perimetro di balconi da cui ammirare l'insieme dall'alto, c'è un bistrot.
Visitate la libreria in qualunque ora del giorno ma alla fine della giornata, dopo la cena da Cacu Cu bere e una passeggiata nella città vecchia per ammirare le luci che risplendono sull'animo retrò della città, tornate qui. Salite all'ultimo piano, trovate un angolino accanto alla balconata e sedetevi vicini sorseggiando una tisana e sfogliando un libro insieme .

Cărturești Carusel
Strada Lipscani, nr. 55, Centrul Istoric, București
Lun.-Mer.: 10.00-22.00
Giov. e Dom.: 10.00- 22.30
Ven. e Sab.: 10.00-24.00


8. UN GIRO IN UBER

Le cose stanno così. O siamo stati noi particolarmente fortunati, oppure, effettivamente un giro in uber a Bucarest è davvero meglio di un tour con guida turistica.
Per ben due volte, nella mezz'ora che occorre per il tragitto aeroporto-Lipscani e viceversa, abbiamo fatto un tuffo nella storia e nella cultura rumena insieme ai nostri  autisti  che non solo ci hanno raccontato con orgoglio tutti i monumenti che abbiamo incontrato lungo la strada , ma anche un pezzo importante di storia di questo paese che di vicissitudini come sapete, ne ha vissute tante. 
Un punto di vista interno davvero molto interessante.
Aggiungeteci la comodità dell'app  sul telefono e il prezzo , notevolmente inferiore a qualunque navetta privata vi possano offrire in hotel o nel vostro appartamento e possiamo concludere che uber è davvero il miglior modo per muoversi a Bucarest.
Consigliatissimo

E infine...
Qualche Informazioni Pratiche per organizzare una fuga romantica a Bucarest

Come vi ho già detto Bucarest è stata la nostra prima fuga romantica.  Non volevamo stare via più di una notte per cui la cosa principale che ha fatto Babbogiramondo è stata trovare un aeroporto che in questo periodo avesse partenze giornaliere. Noi  partiamo da Firenze ma viaggiando spesso fuori stagione siamo soliti partire da Malpensa o da Bergamo da cui è più facile trovare offerte ma soprattutto voli giornalieri.
In questo caso quindi la scelta è caduta obbligatoriamente su Bergamo che vola quotidianamente su Bucarest con Ryanair a ottimi prezzi.
Il volo partiva sabato mattina alle 7.00 (sì lo so, tocca la levataccia per arrivare in aeroporto ma ne vale la pena) e ripartiva da Bucarest Domenica alle 10.00.
Troppo poco?
Nient'affatto. Ricordate che in viaggio si vivono tante esperienze e, citando ancora una volta  Zadoorian,  il tempo rallenta come in sogno.

Dove parcheggiare l'auto all'aeroporto di Bergamo:
Abbiamo prenotato I.V.M Parking via Parkos. Prezzo: 11,50 euro. La navetta vi condurrà in aeroporto in 10 minuti. Lo stesso vale per il ritorno. E' sufficiente chiamare non appena atterrati. 
Dove Dormire:
Anche solo in due, la formula casa/appartamento è sempre l'opzione che preferiamo.  Per avere più spazio e sentirci meno turisti.  Babbogiramondo ha prenotato il nostro alloggio con airbnb. 
 Ho realizzato di non avere fatto nemmeno una foto alla casa! 

Appartamento delizioso, comodissimo il  self check in (si ritirano le chiavi direttamente da una safety box ), location perfetta, nella città vecchia 1 minuto a piedi da Lipscani. 

Se non siete ancora iscritti ad airbnb, potete farlo subito  con il mio link e avere  uno sconto di 25 euro sulla vostra prima prenotazione per qualunque alloggio scegliate, ovunque nel mondo.




Ma adesso ditemi. Voi avete mai fatto una fuga romantica senza figli? Vi piacerebbe? Non sarebbe bello trovarne una sotto l'albero? ;-)

Commenti