04/09/08

Viaggio a bordo di una locomotiva a vapore.

Per la lettura di questo post consiglio di ascoltare "treno a vapore" o "sigla trenino thomas" selezionandole nell'ipod in alto a destra!
"Volete provare l'ebrezza di tornare indietro nel tempo viaggiando su un treno d'epoca, una vera locomotiva a vapore?"
Il Trenonatura porta davvero indietro nel tempo: questa è l’impressione che resterà nella mente di chi avrà la possibilità di compiervi almeno un viaggio. E’ grande l’emozione che si prova salendo a bordo di uno di quegli scuri “giganti fumanti” sui quali i nostri nonni viaggiavano, accompagnati da un sottofondo di fischi, sbuffi, cigolii e soffiare di stantuffi. Gli itinerari sono tanti, inconsueti e tutti irresistibili per la bellezza dei territori attraversati e perché certi paesaggi, alcune prospettive, non sono “godibili” che dal treno. In certi tratti infatti non ci sono strade, oltre alla ferrovia, e si vedono solo colture e greggi: il tempo si è davvero fermato e il treno natura ci dà la chiave d’accesso. Sarà possibile scendere in romantiche stazioni per poi avventurarsi lungo sentieri, raggiungere pievi, borghi e castelli, soffermarsi per una degustazione in una fattoria, cogliere l’occasione per partecipare a sagre e feste. Non perdete allora questa occasione. Il 5 Ottobre il nostro sbuffante mezzo partirà da Siena per giungere attraverso un viaggio suggestivo che vedrà anche la girata della locomotiva e il necessario rifornimento d'acqua, ad Asciano. Qui si potrà pranzare a basa di carne di maiale, assistere a balli tradizionali e respirare l'atmosfera paesana. La sera poi di nuovo a bordo per il ritorno a Siena!! Noi ci saremo e d'altra parte, con un figlio appasionato di treni come potrei perdermelo!!! Programma:
Ore 9,45 partenza da Siena Ore 11,15 arrivo a Monte Antico con sosta per il rifornimento d’acqua e giratura della locomotiva Ore 11,45 partenza da Monte Antico, attraverso il Parco della Val d’Orcia, le zone del Brunello di Montalcino e le Crete Senesi Ore 13,00 arrivo ad Asciano Scalo e pranzo tipico toscano a base di maiale e con vini di Montalcino, tra cui il famoso Brunello Pomeriggio Possibilità di brevi gite con carrozza a cavalli (soggetta a verifica e disponibilità posti) Ore 17,00 partenza per Siena dalla stazione di Asciano Scalo Ore 17,40 Arrivo a Siena
Prezzo: 27 euro pranzo escluso
Per informazioni e prenotazioni: http://www.terresiena.it/trenonatura08/index.html
Per altri itinerari vedi anche: http://www.ferrovieturistiche.it/
Curiosità:
La nascita della ferrovia fu un evento rivoluzionario, che cambiò profondamente tutta la civiltà occidentale. Condizione necessaria per la nascita delle ferrovie fu la creazione della locomotiva.Intorno al 1800 Trevithick realizzò una locomotiva stradale a tre ruote, preludio di una seconda, adatta a marciare su rotaie e seguita da una terza, che il 24 febbraio 1804 venne impegnata con successo sulla strada ferrata mineraria di Pennydarren nel Galles.
Il 15 settembre 1830, la Rocket trainò il treno inaugurale della Liverpool-Manchester, prima ferrovia organizzata che applicò la trazione a vapore a tutto il traffico viaggiatori e merci.
L'ultimo passo per la ferrovia vera e propria era dunque compiuto.
Per molti anni ancora la ferrovia dovette però scontrarsi con pregiudizi e opposizioni.
Motivi addotti contro le ferrovie erano questi:
Sostituendo dei sistemi meccanici agli uomini ed ai cavalli si sarebbero messi sul lastricomigliaia di lavoratori;
Le ferrovie avrebbero procurato rivolte da parte dei vetturini disoccupati e da parte dei contadini danneggiati da incendi prodotti dalle scintille sfuggite dai fumaioli delle locomotive;
Le vie d'acqua erano più redditizie;
Il buio delle gallerie avrebbe favorito atti erotici da parte dei passeggeri;
Le vibrazioni delle carrozze o carri con carichi di latte ed uova avrebbero trasformato il latte in burro e le uova in omelette.
I medici poi indicavano una serie di pericoli e malattie provocati dalle ferrovie:
Pleurite e bronchite a causa della polvere e del fumo respirato in galleria;
Effetti mortali provocati dal repentino passaggio da un clima all'altro;
Malattie dell'apparato digerente
Malattie nervose provocate dalle trepidazioni scaturenti nei passeggeri durante il viaggio;
Infiammazioni oculari prodotte dal rapido succedersi di immagini;
Congestioni provocate dalla paura di perdere il treno;
Pericolo di aborto per le donne incinte.

Nonostante queste prime diffidenze per le strade ferrate, la costruzione di queste proseguì, dando lavoro a migliaia di disoccupati . E menomale!!!!!

Siamo tornati, se volete leggere il racconto a bordo del treno a vapore cliccate qui.

4 commenti:

  1. Anche il mio bimbo ama i treni..noi siamo stati su quello che porta a marradi proprio in ottobre quando c'è la famosa sagra dei marroni..una esperienza bellissima..
    un abbraccio e a presto
    Giulia

    RispondiElimina
  2. Ma che meraviglia!!! Era sempre con la locomotiva o con l vecchio treno diesel?
    Sono strasicura che mio figlio impazzirà!!! Beh, se decidi di ripetere l'esperienza anche quest'anno, ci vediamo là. Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  3. Eccomi...
    allora ho fatto un pò di ricerche ma pare che quest'anno non si parta...ho trovato questo ma è dell'anno scorso http://www.sagradellecastagne.it/sagradellecastagne.htm e l'agenzia di viaggi è proprio quella con cui siamo andati noi tre anni fà.
    forse quest'anno lo fanno per dicembre visto che c'è il mercatino di natale a marradi!
    pensa che il mio bimbo era tutto sporco di fuliggine..a pontassieve poi la motrice è stata sostituita da quella a vapore a quella a disel per arrivare più veloci.
    A casa abbiamo la serie di trenini geotrax ( http://cgi.ebay.it/GEO-TRAX )alla quale negli anni si sono aggiunti pezzi e pezzi..tra un pò io sono fuori casa!
    un bacio

    RispondiElimina
  4. Dato che ti interessano le sagre e feste, spero che ti possa interessare anche il mio sito:

    Sagre a Siena

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin