Carnevale a Menton - Fête du Citron

Un giallo più vivo, una forma più ellittica, una scorza a forte tenore di olio essenziale, una polpa ricca di acido ed essenza, l’agrume di Mentone è rinomato e ricercato per le sue qualità gustative e olfattive.
Ora, immaginate questo e moltiplicatelo per 130 tonnellate.
Riuscite a immaginarlo?
Bene, adesso metteteci della musica, tanta Musica, Musica da tutto il mondo e avrete gli ingredienti necessari per il capolavoro che troverete nella tranquilla, colorata, pittoresca splendida città di Menton dal 13 febbraio al 4 Marzo.
Secondo una leggenda biblica, quando Adamo ed Eva furono cacciati dal paradiso terrestre, Eva rubò un frutto d'oro. Temendo l'ira di Dio, Adamo la convinse a nascondere il frutto in un luogo scelto. E solo dopo un lungo girovagare i due scorsero la Baia di Garavan, un luogo così splendido, quieto e fertile da somigliare all'Eden.
Quello era il posto speciale che andavano cercando, Eva se ne innamorò e decise di seppellire là il frutto. Da allora i limoni cominciarono a crescere in questo angolo di 'paradiso' e nacque così il mito del famoso limone di Menton, a cui la città dedica annualmente una festa a tema.
Menton  Cannes 049
Ed è proprio qui che siamo approdati il 14 febbraio, io, mio marito, Aj e naturalmente Flat Stanley, nostro ospite per questo fine settimana.
Menton  Cannes 005
E' un piacere camminare lunghe le strette stradine caratterizzate da case serrate una all'altra, come a voler difendere la città da pericolose incursioni.
In passato era proprio così.
E' affascinante fermarsi ad immaginare come doveva essere arduo entrare nel centro abitato e riuscire ad evitare i colpi inferti dall'alto delle abitazioni.
Continuando a percorrere le strette viuzze, ci rendiamo facilmente conto che non erano studiate per essere facilmente percorribili, anzi, avevano la funzione contraria di essere di maggiore impaccio e facilmente bloccabili per scoraggiare eventuali orde di pirati.
Menton  Cannes 057
Aj si incanta davanti ad un negozio carinissimo di caramelle, sapientemente sistemate su grandi botti e poi, improvvisamente sentiamo un suono di tamburi e veniamo invasi da odalische, saraceni, suoni,musica ,allegria. Sono cose che capitano in questo periodo dell'anno.
Menton  Cannes 061 Menton  Cannes 062
Ma arriviamo alla nostra vera tappa, i giardini di Bioves che ospitano appunto le sculture di agrumi che tanto desideriamo vedere.
Il tema di quest'anno è la Musica nel Mondo e appena entrati dopo aver pagato il biglietto (9 euro) l'atmosfera è subito di festa.
Si passa dal rock al jazz, dalla Polka alla musica Zulù, dal Can can al classico e ad ogni cambio ci divertiamo a ballare, a ridere, a scherzare.
Menton  Cannes 009
Menton  Cannes 010
Aj si diverte da pazzi e ci fa percorrere i giardini per ben 4 volte senza stancarsi.
Per lui la grande Maschera africana è la città dei mostri e la bella casetta nel far West la prigione di un fantasma.
Menton  Cannes 012
Menton  Cannes 043 Menton  Cannes 044
Menton  Cannes 041
E ancora, potete resistere alla tentazione di non lanciarvi in un selvaggio Can Can davanti a questo?
Menton  Cannes 036
Come potrebbe non essere felice in mezzo a tutto questo.
Sul prato accanto alle verdure crescono flauti e strumenti musicali e ridiamo insieme a Aj (che ci ricorda a tal proposito il carinissimo e istruttivo episodio dei Little Einsteins, "Annie la contadinella") immaginando cosa mangiare a cena:
insalata di flauti fritti o chitarrine arrosto?
Menton  Cannes 025
Quando arriva il tramonto la città si trasforma ed è suggestivo vedere il cielo quasi sempre blu scurirsi piano piano e i colori, i profumi, la musica tutto ci fa sentire bene.
Menton  Cannes 028
Lungo le strade del centro numerosi negozi per turisti vendono prodotti a base di limone ed è un divertimento assoporare le essenze, i profumi, le candele, i saponi.
Menton  Cannes 056
Ma è arrivata l'ora di andare, ci aspettano ancora altre avventure su questa costa spettacolare, così attraente, così viva, così colorata.
Il mio consiglio quindi è questo:
Non perdetevi l'occasione per un carnevale un po' diverso;
qui potrete trovare date informazioni e persino acquistare i biglietti per ingressi e sfilate.
E ancora un salto al casinò, una visita ad un limoneto, gli splendidi giardini e per gli amanti dei fiori ,ma non solo, lo spettacolare Festival delle orchidee, selvagge ed esotiche che crescono e sbocciano proprio al palais de l'Europe.
Noi proseguiamo per Cannes, un po' di riposo, prima della prossima Avventura...
Menton  Cannes 064
Leggi anche il nostro weekend alla fête du Citron del 2010.

Commenti

  1. Cara Daniela,
    Bellissimo il resoconto del viaggio e le foto! Non conoscevo la storia di Stanley, mi sa che con voi non si annoierà mai, viaggiate sempre! Ora mi procurerò anch'io una copia in libreria.
    baci,
    katia

    RispondiElimina
  2. Che spettacolo..... Aj è davvero fortunato ad avere una mamma così vulcanica. Anche a Ciro non deve dispiacere avere un tour operator in casa...
    Baci, Raffaella.

    RispondiElimina

Posta un commento