18/06/09

Città in miniatura, da vedere e... da costruire!

Ricordate all'inizio del libro di Alice nel paese delle meraviglie, quando Alice mangia un biscotto e cominicia a crescere a dismisura?

Ecco che vide sotto il tavolo una cassettina di cristallo. L'aprì e vi trovò un piccolo pasticcino, sul quale con uva di Corinto era scritto in bei caratteri «Mangia». - Bene! mangerò, - si disse Alice, - e se mi farà crescere molto, giungerò ad afferrare la chiavetta, e se mi farà rimpicciolire mi insinuerò sotto l'uscio: in un modo o nell'altro arriverò nel giardino, e poi sarà quel che sarà! (...)

- Stranissimo, e sempre più stranissimo! esclamò Alice (era tanta la sua meraviglia che non sapeva più parlare correttamente) - mi allungo come un cannocchiale, come il più grande cannocchiale del mondo! Addio piedi! (perché appena si guardò i piedi le sembrò di perderli di vista, tanto s'allontanavano.) - Oh i miei poveri piedi! chi mai v'infilerà più le calze e vi metterà le scarpe? Io non potrò più farlo! Sarò tanto lontana che non potrò più pensare a voi: bisogna che vi adattiate. Eppure bisognerebbe che io li trattassi bene, - pensò Alice, - se no, non vorranno andare dove voglio andare io! Vediamo un po'... ogni anno a Natale regalerò loro un bel paio di stivaletti! E andava nel cervello mulinando come dovesse fare. (...)

O forse chi non ha letto il libro ricorderà la scena dello splendido cartone firmato Disney:

Bene, ora immaginate di possedere quel biscotto e di mangiarne un bel pezzetto o forse tutto, proprio come Alice.

Che ne dite, va bene così?

DSCF2177

Come tanti improbabili Gulliver a Lilliput avrete la sensazione di essere, per una volta nella vita, più grandi delle montagne, degli imponenti edifici, castelli, cattedrali, monumenti. Persino autostrade e treni si trasformeranno ai vostri occhi in piccole e perfette riproduzioni a "portata di mano".

DSCF2174

E come dei giganti in giro per il mondo camminerete lungo strade e le piazze più belle , naturalmente facendo attenzione a non calpestare i piccoli abitanti!

DSCF2188

Scherzi a parte oggi vorrei parlarvi come avrete già capito dei Parchi in miniatura e in particolare di quello di Madurodam in Olanda.

Il parco, che vanta già più di cinquant’anni di storia essendo stato inaugurato nel lontano luglio del 1952, fu battezzato in onore di George Maduro, tenente dell’esercito olandese deceduto nel 1945 all’interno del campo di concentramento di Dachau, in Germania, dopo avere lottato duramente per liberare i Paesi Bassi dall’occupazione nazista. Una curiosità è legata al fatto che furono gli stessi genitori del militare che, pochi anni dopo la scomparsa del figlio, spinsero per la realizzazione del complesso, il modo migliore, a loro parere, per tenere viva la memoria del ragazzo.

A dire il vero lo spunto per la realizzazione di un “Olanda in Miniatura” venne per la prima volta alla signora Bep Boon Van der Starp che, nel 1929, con lo scopo di ricavare fondi destinati agli studenti malati di tubercolosi, diede vita al Bekonscot Model Village, una cittadina in miniatura. L’ultimo stadio del progetto si raggiunse quando la signora Van der Stamp incontrò i genitori di Maduro, ai quali destinò parte del ricavato del suo primo progetto e con i quali diede inizio, nel 1950, ai lavori per Madurodam.

DSCF2179

Oggi Madurodam è un luogo magico dove potrete passeggiare tra più di trecento edifici che rappresentano il meglio dell'Olanda immersi in un atmosfera da fiaba.

Mentre il nostro piccolo Gulliver giocava a fare il gigante noi siamo rimasti incantati dalla perfezione dei più piccoli particolari, ponti che si illuminano e che si aprono, proprio come quelli veri ma anche piccoli alberi in miniatura perfettamente curati dalle abili mani di giardinieri d'eccezione.

DSCF2181

Ma non ci sono solo riproduzioni "statiche"della realtà, alcune addirittura si muovono, per dar vita ad un incredibile spettacolo dal vivo.

Pensate che ci sono persino alcune fabbriche che funzionano davvero. Basta inserire un euro nella Fabbrica dei Mars per metterla al lavoro e vederne uscire dopo pochi minuti un camion con dentro il noto cioccolatino!

DSCF2183 - Copia

DSCF2191

vero o finto? Madurodam,lL'Olanda in miniatura

E se dopo tutto questo ne avrete abbastanza, c'è sempre la bottiglia di Alice ...

(...)Quindi Alice si arrischiò a berne un sorso. Era una bevanda deliziosa (aveva un sapore misto di torta di ciliegie, di crema, d'ananasso, di gallinaccio arrosto, di torrone, e di crostini imburrati) e la tracannò d'un fiato. - Che curiosa impressione! - disse Alice, - mi sembra di contrarmi come un cannocchiale! Proprio così. Ella non era più che d'una ventina di centimetri d'altezza, e il suo grazioso visino s'irradiò tutto pensando che finalmente ella era ridotta alla giusta statura per passar per quell'uscio, ed uscire in giardino.(...)

Infine, se volete ricreare la magia di un mondo in miniatura anche in casa vostra potete fare questo:

(Foto presa da qui)

Noi abbiamo appena cominciato...

S5000314

E ora chiedo a voi. Se vi capitasse tra le mani il dolcetto di Alice che ingrandisce e la bevenda al sapore di ciliegia che rimpicciolisce, quale scegliereste?

E a quel punto, piccoli come elfi o grandi come giganti, cosa vi piacerebbe visitare?

Informazioni pratiche:

Madurodam, l'Olanda in miniatura

Tariffe 2009 Adulti € 14,50 Bambini da 3 a 11 anni € 10,50 65+ € 13,50

Alcuni dei numerosi parchi in miniatura in Italia e nel mondo:

Italia in miniatura (Rn)

Minitalia all'interno del Leolandia Park (Bg) (per leggere il nostro reportage cliccate qui)

Sardegna in miniaturaMedio Campidano (VS)

Svizzera in miniatura (Per leggere il nostro reportage cliccate qui) a pochi chilometri dal confine italiano.

Turchia in miniatura a Istanbul.

Minimundus, un mondo in miniatura a Klagenfurt in Austria.

Per costruire una città in miniatura:

Meddybemps Miniature Village ( per cui ringrazio infinitamente Paola per avermelo fatto conoscere!)

Paper Museum un fantastico sito in giapponese!

Parent's choice

7 commenti:

  1. Ciao. Anche a vicino a Bergamo so che c'è la mini italia. Lo so perchè è la classica meta delle gite della scuola materna.
    Baci e buona giornata.
    Maria

    RispondiElimina
  2. @Maria: Grazie cara, lo sai che proprio non lo conoscevo? L'ho aggiunto subito alla lista! Buona giornata.

    RispondiElimina
  3. Ciao Cara.
    Che bella Madurodam! Ci sono stata anch'io e mi sono divertita anche se avevo già passato i 15 anni. No comment, please!
    Della Svizzera in miniatura mi hanno parlato un gran bene, anche se la mia ultima visita risale a moooooloto moooolto tempo fa!
    Grazie per le segnalazioni... ne faremo gran tesoro!
    Baci baci

    RispondiElimina
  4. @Paola carissima noi siamo uguali stai tranquilla, anzi forse con la scusa del bambino siamo prooprio noi a volte a voler andare in certi posti. Pensa per esempio che un po' di tempo fa ho sentito parlare della strada delle fiabe nel nord della Germania e non vedo l'ora di andarci!
    Mi fa piacere che ne hai sentito parlar bene, anche a me è sembrata molto carina, poi ti farò sapere! Grazie per il tuo entusiasmo che mi fa sempre davvero piacere!!! un bacione

    RispondiElimina
  5. Ma che splendidi resoconti che fai sempre!
    Per noi che non possiamo viaggiare così tanto, è proprio un toccasana: quando ho voglia di un giro io passo di qui e trovo sempre posti meravigliosi...
    E poi Alice è una dei miei personaggi preferiti... l'idea del paese in miniatura lo avevo già ponderato un po' di tempo fa ma mi toccherà aspettare di avere una scusa buona, quando la piccola meraviglia sarà un po' più grande!
    baci

    RispondiElimina
  6. e' già un pò che pensavo di portare matteo all'italia in miniatura probabilmente lo farò in una delle mie prossime avventure!!!

    RispondiElimina
  7. @Polepole:Grazie carissima mi fa davvero piacere. Ah è così, anche te in cerca della scusa eh? :)!!

    @Chiara71:e io non vedo l'ora di leggerla!! Un bacio

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin