21/09/10

Gessetti colorati fatti in casa. Homemade chalk

 gessetti fatti in casaDSC_0905

Milioni di persone li usano tutti i giorni.
La polizia scientifica, i muratori , gli elettrcisti; sportivi, insegnanti e  giocatori di biliardo.
Aiutano ad individuare dove si è bucata la gomma della bicicletta, tracciano la posizione dei tubi idraulici o quella dove tagliare la stoffa per fare un vestito.
Ginnasti, giocatori di biliardo e sollevatori di pesi li utilizzano per non scivolare.
Nonostante l'avvento della tecnologia da più di due secoli continuano a far parte della scuola e il loro suono stridulo sulla lavagna è  diventato leggendari0

I gessetti sono straordinariamente versatili.
Utili, pratici, economici sono perfetti per inventare una pista, una casa, un disegno che fa immaginare mille avventure. Bastano un marciapiede, una piazza, un terrazzo e pochi altri ingredienti...

Materiali:
Prima Parte:
Cartoncino
carta da forno
pasta da modellare (facoltativa)
forbici
colla
scotch
bambini volenterosi

Seconda parte:
gesso da muratori (lo trovate in qualunque mesticheria o negozio di hobbistica)
acqua
contenitori usa e getta

Terza parte:
bambini volenterosi
Procedimento
Pima parte - Gli stampi
occorrenteDSC_0299
  Prendere dei cartoncini e incollarci sopra la carta da forno.
occorrenteDSC_0301
Ritagliare dei rettangoli a seconda della grandezza che si vuole ottenere. I nostri misurano circa 10 X13 cm. Arrotolare fino a formare dei piccoli cilindri e fermare con lo scotch.
arrotolare i cartonciniDSC_0311
  colorsDSC_0315
Bloccare gli stampi ottenuti con della pasta da modellare  o quant’altro possa risultare utile per posizionarli in piedi.
bloccate gli stampi in cartoncino sulla pasta da modellareDSC_0328

Seconda parte - il gesso
    gesso da muratoriDSC_0326
Coprire con cura il  piano di lavoro. Cominciare con due cucchiai circa di gesso, un po' di colore a tempera e aggiungere acqua fino a formare una crema morbida.
 mescolate gesso, acqua e colore a temperaDSC_0345
Utilizzando un piccolo imbuto ( perfetti quelli realizzati arrotolando il cartoncino avanzato) inserire poco alla volta il composto nello stampo aiutandovi con una cannuccia o un bastoncino. L’impasto non deve essere né troppo liquido né troppo solido. Spingetelo con attenzione verso il basso in modo da non creare bolle d’aria e riempire lo stampo. Questa è la parte più delicata.

versate il composto nei tubi aiutandovi con un imbuto di cartaDSC_0357
Il gesso secca molto velocemente e il mio consiglio è di mescolare piccole dosi di impasto cambiando colore di volta in volta.
Per la natura del gesso in polvere è preferibile evitare che i bambini troppo piccoli partecipino a questa seconda parte.
Terza e ultima parte
Attendere qualche ora e dopo aver controllato che il gesso si è indurito togliere lo scotch e srotolare gli stampi. I bambini adoreranno aiutarvi in quest’ultima parte.

dopo qualche ora togliete la cartaDSC_0359
Ora i gessetti devono asciugare.
Se possibile posizionarli al sole o  in un luogo asciutto. Attendere almeno ventiquattr’ore. Più tempo passerà e meglio scriveranno.
In questo modo si possono realizzare gessetti di ogni colore o forma, utilizzando ad esempio gli stampi in silicone.

I nostri gessetti sono da subito diventati dei perfetti compagni di viaggio.
porta gessetti da viaggioDSC_0893
Tra un giro turistico e una sosta in autogrill abbiamo provato un infinità di vecchi e nuovi giochi meravigliosi(prossimamente).gessetti in viaggioDSC_0376
 gessetti in viaggioDSC_0391
Per colorare il piazzale davanti a casa, il marciapiede, il muretto del parco.
Portando un po’ di colore anche nei pavimenti più grigi.   
Dipingere la città senza imbrattare, con quadri che durano solo fino al temporale.
porta gessetti da viaggioDSC_0912

Per creare, giocare,viaggiare, immaginare e magari fare per una gita in qualche posto straordinario proprio come Jane  e Michal Bank (ultimi tre minuti ).

In fondo, basta solo un po' di zucchero fantasia... 

     

24 commenti:

  1. fantastico. Buona giornata e grazie per l'idea.

    RispondiElimina
  2. E' vero, i gessetti sono davvero fantastici, all'aperto non c'è posto dove non si possano usare ed i bambini impazziscono all'idea di poter disagnare ovunque senza sentirsi dire "lì no!"...
    Noi abbiamo usato gli stampi del ghiaccio, quelli a bastoncino che si infilano nelle bottiglie!
    Ciao ciao!
    MariPoppins

    RispondiElimina
  3. Ma questa è un GRANDE idea, GRAZIE!!!

    RispondiElimina
  4. Bravissima! Davvero fantastico :-)
    Mi piace davvero tanto leggere i tuoi post, riesci sempre a trasmettere entusiasmo! E mi piace il fatto che associ un lavoretto o un viaggio a personaggi, film, luoghi leggendari...
    Mary Poppins è assolutamente unica, un mito!

    RispondiElimina
  5. l'altro ieri ho comprato una lavagna da appendere in cucina. In francia abbiamo notato che le lavagne ed i gessi colorati vengono usati ovunque, nelle case, nei ristoranti, nelle vetrine dei negozi. Me ne sono innamorata!

    RispondiElimina
  6. Eccezionale!!!! Ed anche molto economico!!! Grazie per questa idea colorata!!

    RispondiElimina
  7. Che bell'idea!!! E poi io adoro Mary Poppins!!!!

    RispondiElimina
  8. che pazienza che hai! io li compro e li usiamo per scrivere sulle lavagnette o a terra per giocare a campana

    RispondiElimina
  9. Bella idea!
    E mi piace tanto anche il portagessetti! Ne sto cucendo pure io simile...

    baci

    RispondiElimina
  10. che bella idea i gessetti in casa! purtroppo non ho una scusa plausibile per farli.. :(
    cmq è davvero bello il tuo blog, lo trovo coinvolgente e mette allegria!
    ciao!!

    RispondiElimina
  11. ottima idea per quest'inverno!! grazie carissima, come sempre sei grande!! :-))) un bacione

    RispondiElimina
  12. bellissimi i gessetti fai da te, i miei hanno una lavagna in cucina, molto gramde e i gessetti sembra li mangino a ogni colazione;)
    si insomma non se ne hanno mai abbastanza! se ne possono fare di varie forme, magari a mattoncini, o cilindri più larghi!
    grazie carissima

    RispondiElimina
  13. Meravigliosa idea! :-)
    Ci metteremo anche noi di buona lena...
    Un bacione

    RispondiElimina
  14. mi hai aperto un mondo con questo post.. ed io che mi limitavo ai 5 colori della scatola che trovo in giro.. Appena piove, so come occupare la nostra giornata!! :))

    RispondiElimina
  15. bellissima idea, proprio in questi giorni ho insegnato alle mie bambine il gioco della "settimana" o "campana" come dicono qui a Roma. E' stato bellissimo vedere con quale attenzione seguivano le mie spiegazioni ed erano orgogliose di vedere la loro mamma saltellare da una parte all'altra. "mamma non sei proprio una vecchina come la nonna iole!" queste si che sono soddisfazioni!
    Farò i tuoi gessetti, mi piacciono molto!

    RispondiElimina
  16. Fantastico! Non ho mai provato a fare i gessetti!!
    Uhm, ho un po' di gesso avanzato... quasi quasi ci provo!

    RispondiElimina
  17. troppo bello questo tutorial! sono arrivata un po' in ritardo...ma sono arrivata!
    Scoprire il tuo blog pieno di sorprese, è una avventura....

    RispondiElimina
  18. @Anna: Ti ringrazio Anna! Allora benvenuta a bordo!;-)

    RispondiElimina
  19. Ma non ti conoscevo! Ti metto tra i preferiti!! Grazie per L'idea!!
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta!! (Scusa il ritardo, mi ero persa il commento!)

      Elimina
  20. Buongiorno mammagiramondo, sono Romina, e sono la mamma di Gioia una splendida bimba di 4 anni. Sono capitata nel tuo sito per caso cercando un modo per riciclare i gessetti colorati emi è piaciuto tantissimo, tanto che l'ho subito messo tra i preferiti e durante il we mi sono data da fare e partendo dalla tua idea di plastificare le cose con carta adesiva trasparente ho creato il gioco di carta forbice sasso come se fossero carte da gioco, ovviamente le 3 carte per ogni persona. Inoltre ancora l'anno scorso avevo creato alla mia bimba un libretto con l'alfabeto degli animali e nel we l'ho ristampato 2 volte in formato più piccolo e dopo averlo plastificato l'ho trasformato nel gioco del memory.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Romina sono davvero contenta di averti dato l'idea!!
      Benvenuta a bordo allora!!

      Elimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin