31/05/11

Festival del Gelato a Firenze

Gelato per Italia 150. Pomodoro, basilico e parmigiano

Pare che gli egizi offrissero ai loro ospiti calici d'argento pieni di neve e succhi di frutta, che Alessandro Magno adorasse gustare miele e spezie mescolate con il ghiaccio e che la neve dell'Etna fosse l'ingrediente principale dei celebri sorbetti siciliani.
Ma al di là delle storie e leggende che circondano l'origine del gelato ci sono alcune indiscutibili verità sulla nascita di questa deliziosa e dolce acqua ghiacciata.

30/05/11

Andersen Festival. E' tempo di favole.


E' tempo di favole.
Di fiabe, racconti,  magie e spettacoli.
Che scivolano giù dalle pareti color pastello, fuori da un vecchio baule o dalle pietre scalzate di un carrugio.

26/05/11

Giardino Garzoni e Butterfly House



E' un tripudio di fontane, siepi di bosso che paiono finte, laghetti decorati da ninfee e abitati da candide creature piumate.
E sentieri e labirinti di foglie che si snodano attraverso una natura che invita inevitabilmente al romanticismo. 

25/05/11

Tutorial: Kit di timbri per inventare storie.


Kam ma kam... così cominciano le favole arabe.
C'era eppure non c'era. Una vera formula magica che trasporta i piccoli ascoltatori in mondi lontani popolati da principi e prinicipesse, animali magici, orchi o fate.
Inventare storie è il gioco più antico del mondo eppure non passa mai di moda.
Con i dadi, con le carte, con qualche ritaglio di giornale e perchè no, con le forme geometriche. E non è forse una magia un quadrato che si traforma in una casa o il triangolo in una montagna?
Ecco allora pochi materiali per inventare un piccolo kit di timbri da viaggio.
Perfetto per inventare una o mille storie mentre i chilometri rotolano via sulla strada...

24/05/11

Giveaway Djeco. Duda Dida regala tre giochi da tavolo.



"Il gioco svolge una funzione essenziale nella vita del bambino", Jean Piaget
Se giocare senza giocattoli stimola indubbiamente immaginazione e creatività quando i giochi ci sono e sono fatti bene nulla si toglie a creatività e sano divertimento.
E quando si parla di Djeco io mi sento tranquilla; mi immagino designer e illustratori in un grande ufficio davanti alla torre Eiffel che creano, inventano, pensano, immaginano i prodotti migliori per i nostri bambini.
Mi piacciono tutti ma per le carte ho una vera adorazione. Comodissime per noi da portare in viaggio ma anche per trascorrere queste belle serate estive sul terrazzo a giocare, con la tv spenta, tutti insieme, ridendo, divertendoci, giocando. E le adoro a tal punto che quando trovo qualcun'altro che le ama come me mi ritrovo a parlarne per ore che quasi quasi sembro io la bambina...
E lo stesso è successo con Alessandra che ha un bellissimo negozio online, adora giocare e naturalmente è Mamma... 
"Ciao. Mi chiamo Alessandra.
Ho 37 anni e diverse esperienze alle spalle che poco hanno a che fare con il mondo del commercio.
Prima di diventare mamma, mi sono laureata in Storia dell'Arte al DAMS di Bologna, ho lavorato come sarta teatrale, poi come educatrice in un Centro Socio Educativo e mi sono diplomata Psicomotricista.
Mi piace ballare, pattinare, cantare, correre e ovviamente giocare con i bambini..."
E tra una chiacchiera e l'altra le ho proposto un giveaway, perchè non so voi ma quando io scopro qualcosa di straordinario ho voglia di condividerlo con il resto del mondo.
Ecco allora un giveaway offerto da Alessandra di Duda Dida che mette in palio tre mazzi di carte Djeco tra i nostri preferiti...

23/05/11

Social weekend all'Altomincio Family Park



Venerdì pomeriggio sono  partita con le peggiori intenzioni.
Sicura di annoiarmi a morte e trascorrere tre giorni tra mini club e balli di gruppo, canzoni da villaggio e   relazioni forzate. Con quell'assillante vocina in testa che continuava a ricordarmi che io no,  io non sono un tipo da family village, io non "mollo" mio figlio al baby club, io non riesco a stare ferma più di dieci minuti senza fare niente.

20/05/11

Ispirazioni: quattro idee weekend in Italia

Ancora quattro Ispirazioni
Quattro proposte in quattro diverse regioni italiane per continuare a  innamorarsi di questo nostro affascinante paese.
Idee per trascorrere del tempo in modo diverso con tutta la famiglia, assaporarne minuto dopo minuto mentre, insieme, si vivono nuove straordinarie avventure.

Mare:Telllaro, Liguria

Un paese di pietre e di barche.
Un gruppo di case alte e fitte che scendono fino alla chiesa strette da vicoli e carrugi da cui si intravedono gli scogli e il mare.

19/05/11

Collage

 A volte le idee più semplici sono anche le più geniali.
Un po' di colla e un mucchio di ritagli possono tenere buono un bambino per ore.

18/05/11

Museo delle caramelle Haribo

Ha quasi novant'anni ed è probabilmente l'orso più famoso del mondo.
Pare che Hans Riegel, fondatore della celebre azienda di dolciumi tedesca,  lo abbia inventato nel 1922  ispirandosi agli orsi ballerini che venivano condotti alle feste dei villaggi per divertire il pubblico del XIX secolo.

17/05/11

Pierino e il lupo.


Nel 1936 la direttrice del Teatro dei bambini di Mosca commissionò a Sergej Prokof'ev la stesura di un'opera che avvicinasse i più piccoli alla musica.
Perchè la musica  permette di esprimere emozioni, gratifica, diverte, insegna ad ascoltare il cuore; la musica  fa bene ed è indiscutibilmente una delle forme della felicità.
E per la prima volta nella storia, il grande compositore sovietico scrisse una fiaba in cui i protagonsiti sono gli strumenti musicali.

16/05/11

Quattro paesi e una ricetta.


Una profusione di sapori questo fine settimana.
American pancakes il sabato mattina e il profumo dell'Irish Soda bread che si insinua tra le stanze della casa. Adoro questo pane così profumato e semplice che non richiede attese ed è perfetto per chi si ritrova all'improvviso a non partire più a causa del tempo.

12/05/11

Tutorial: Labirinto di stoffa. Marble travel game

Abbiamo conosciuto Ayla quattro anni fa durante un viaggio in Turchia.
Giravamo in auto tra Kursunlu e Aspendos e mi sono accorta di aver finito i pannolini di Aj. Dopo averli cercati  ovunque  alla fine ci siamo fermati a chiedere informazioni ad una coppia con un bambino piccolo.
Una chiacchiera tira l'altra, Ayla mi ha regalato tre pannolini e siamo finiti a pranzo insieme...

10/05/11

Costiera amalfitana: Atrani

Seduta ai tavolini di un bar sorseggio un limoncello e mi guardo intorno.
Il sole accarezza le pareti delle case abbracciate alla piazzetta, da una finestra scivolano fuori le note di una vecchia canzone napoletana, i panni appesi alle terrazze profumano di mare.

09/05/11

Benvenuti al Sud*


Non l'immaginavo così bella.
Uno scrigno di tesori tra i monti e il mare. Grappoli di case che si contendono la terra, giù, fino agli anfratti rocciosi scavati nella costa.
Piazze inondate dal sole, vicoli stretti affollati da botteghe e il profumo intenso dei limoni che si insinua tra i vestiti sulla pelle.

05/05/11

Tradizioni dal mondo:Kodomo No hi.


L'aria si riempe del profumo dei kashiwa-mochi  mentre innumerevoli file di pesci di stoffa colorata sventolano fluttuando nelle valli, sui tetti, i balconi le finestre di ogni famiglia giapponese. Non sono pesci qualunque ma carpe, simbolo di perseveranza e  tenacia.
I  bambini corrono, scherzano e giocano trascinando i loro aquiloni e cantando una canzone...

04/05/11

Treno a vapore delle Cevenne


Ristrutturare piuttosto che gettare.
Valorizzare qualcosa di unico e prezioso per trasformarlo, riciclarlo e dargli nuova vita.

La linea ferroviaria Anduze -Saint-Jean-du-Gard venne progettata nel 1879 ma non fu pronta che trent'anni dopo. Solo tredici chilometri per un lavoro colossale. Ponti, recinzioni, edifici, muri di sostegno che si insinuano in un territorio scolpito nella pietra, fatto di infiniti torrenti, ruscelli e montagne impenetrabili.
Un mezzo comodo e veloce per trasportare merci e  passeggeri in crescita costante grazie al commercio della seta.
Poi la guerra e la fine di tutto.
Dopo un breve ritorno la ferrovia è pronta per essere smantellata.

03/05/11

Parco di Pinocchio di Collodi

C'era una volta...
"Un re!" diranno subito i miei piccoli lettori.
"No ragazzi, avete sbagliato. C'era una volta un pezzo di legno."
Le avventure di Pinocchio, Carlo Collodi
Carlo Collodi; si è voluto firmare così.
Con il nome di quel paese dove aveva trascorso lunghe e piacevoli giornate da bambino. Una cascata di case abbracciate allo straordinario giardino di Villa Garzoni. E chissà se è stato proprio tra quegli incantevoli viali dove giocano le ombre che nella sua mente si è fatta strada l'immagine del celebre burattino.

02/05/11

Un weekend "da favola"



Da Pierino e il Lupo a Pinocchio questo è stato decisamente un fine settimana da favola.
Note che volano, danzano, si intrecciano creando armonie nuove che danno vita a personaggi fantastici.
Un Museo, una voce, una grande orchestra jazz...
Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin