22/02/12

Miniguida di Vienna:Informazioni Pratiche


Se il più delle volte amo perdermi nella rappresentazione di  istanti nel tentativo di evidenziare l'incantesimo che è oltre il candido guardare del turista, è anche vero che dal punto di vista del viaggiatore pratico c'è bisogno di qualcosa di più oltre a  far innamorare qualche sognatore come me di una strada, una collina, un lago, un raro angolo di mondo.
In realtà ho sempre pensato che  le informazioni pratiche, si trovassero in abbondanza nelle guide, sui blog, nei siti e invece mi sono accorta che la maggior parte delle mail che ricevo in fondo aspirano proprio a quelle.
  Ok, siamo innamorati, ma ora?
Ecco quindi un intero post dedicato a tutti quei consigli di viaggio, notizie, links, siti, mete che possono essere utili nell'organizzazione di un viaggio a Vienna. Che dite cominciamo con la prima?
Come arrivare:
In auto
840 chilometri da Milano, 837 da Firenze, 587  da Venezia e solo 460 da Udine, Vienna è facilmente raggiungibile in auto specie per chi parte dal nord est e ha più giorni a disposizione. Viaggiare in auto ha diversi vantaggi sia pratici (niente valige da pesare, niente attese in aeroporto, niente code al check in) che psicologici nel senso che permette di arrivare alla meta facendosi conquistare dalla strada, assaporando i chilometri e i cambiamenti culturali, climatici, paesaggistici. 
Per chi viaggia con i bambini sul blog trovate un'infinità di giochi, libri e idee per intrattenere i piccoli in auto. Il mio consiglio è quello di programmare una o più tappe che siano particolarmente attraenti per i bambini, che permettano loro di alternare le ore fermi in auto ad attività piacevoli e divertenti. L'attesa sarà senz'altro più sopportabile se ad aspettarli c'è qualcosa di emozionante.Vorrei in ogni caso ritornare in seguito su questo argomento per approfondirlo.
Viamichelin è un sito utilissimo per calcolare chilometri, distanze, costi e progettare le vostre soste.
Tra le tappe intermedie che vanno dal confine fino alla capitale io vi consiglio:

Non solo è una cittadina davvero graziosa ma grazie ad un paio di affascinanti leggende può rivelarsi proprio quel piacevole diversivo di cui dicevamo sopra.  I bambini adoreranno andare a caccia del drago che si trova in Neuer Platz e non dimenticate l'omino del Worthersee in Kramergasse.


 Presso l'ufficio turistico davanti alla fontana del Lindwurm trovate una bella mappa della città con le curiosità e i luoghi di interesse (anche in italiano) e una brochure con un drago da colorare.
Graz: Capoluogo della Stiria in realtà più che una breve sosta meriterebbe almeno un weekend, tante sono le cose da fare e da vedere.  Tutte le informazioni pratiche le trovate sul post.
Friesach:

Avvicinandovi a Vienna trovate questo piccolo e affascinante paese circondato dalla natura e con un atmosfera decisamente medioevale.
 Monasteri, castelli e un Museo che senza dubbio piacerà ai bambini (purtroppo d'inverno è chiuso).
Die Spur des Einhors  è un Museo interattivo che fa viaggiare attraverso i grandi miti di Artù e del mondo magico. Pietre parlanti, unicorni e  labirinti per immergersi in un atmosfera incantata. Una tappa perfetta per l'intera la famiglia.
Autostrade: Per viaggiare sulle superstrade e autostrade austriache è necessario acquistare la vignette ovvero il bollino autostradale . Il costo è di 8 euro e la validità dieci giorni. 
I controlli sono severi e le multe salatissime perciò non passate il confine senza prima averla acquistata e attaccata al parabrezza.
In aereo: 
L'aeroporto di Vienna si trova circa a 16 chilometri ad est di Vienna. Il centro si può raggiungere facilmente con un taxi ma anche con i mezzi pubblici.
In 16 minuti con il treno, 25 minuti circa con la metro S7, in venti minuti con il bus navetta.
Non ci sono voli low cost per Vienna anche se in genere si possono trovare comunque delle buone offerte. Un'alternativa è quella di atterrare a Bratislava in Slovacchia dove si arriva con volo Ryanair e che dista dal centro di Vienna solo 65 chilometri. Potete poi raggiungere la capitale austriaca in treno o con il bus.
Questa  può essere un'ottima soluzione se non avete problemi di tempo. Bratislava è una bellissima città dove merita sicuramente restare qualche giorno ma che può rivelarsi anche una meta ideale peri un escursione da Vienna. Maggiori informazioni sul post Bratislava e la caccia alla statua.
In treno: Su Trenitalia trovate delle ottime offerte per raggiungere Vienna a partire da 29 euro.

Dove dormire:
A Vienna le possibilità di alloggio sono innumerevoli, dall'ostello più economico all'Hotel più lussuoso. In genere chi viaggia con dei bambini è portato a scegliere tra albergo e appartamento, quest'ultimo in particolare può rivelarsi la sistemazione ideale per una famiglia. Quali sono i vantaggi?
Tra i più ovvi la possibilità di preparare i pasti, specie se si hanno bambini molto piccoli. In secondo luogo lo spazio . Non sottovalutate il beneficio di avere più stanze a disposizione. Se dopo una giornata da turisti i bambini vanno a letto presto voi potete rilassarvi tranquillamente in salotto con vostro marito senza paura di svegliarli. Terzo e non ultimo l'indiscusso piacere di sentirvi  decisamente meno turisti. Vi assicuro che un mazzo di chiavi in mano e un appartamento in un normale condominio (magari anche un salto al supermercato che all'estero è anche divertente) hanno il pregio di regalarvi per qualche giorno la sensazione di vivere la città dall'interno.

Se siete in cerca di un buon sito dove prenotare appartamenti posso segnalarvi il nuovissimo Migoa che ho conosciuto da poco grazie all'iniziativa 15 blogger love Migoa.
Sempre per il principio di un diverso modo di comunicare con i turisti diretto  a raccontare esperienze vere e affidabili e che come sapete condivido pienamente mi è stato offerto di provare il sito prenotando un breve soggiorno in appartamento. 
Come funziona?
Una volta sul sito inserite la città che intendete visitare e le date relative al soggiorno. A questo punto si aprirà una pagina con un elenco di appartamenti disponibili completi di prezzo, foto e caratteristiche dell'alloggio.
Per prenotare è necessaria una carta di credito. Entro 24 ore dalla richiesta riceverete conferma e vi verranno inviati i documenti con tutte le informazioni necessarie compresi i numeri di telefono con il contatto che vi consegnerà le chiavi.  Mi raccomando di segnalare nelle note  qualunque necessità abbiate,se non parlate nessuna lingua straniera, se arrivate in treno, aereo e magari avete necessità che la consegna avvenga direttamente all'indirizzo e non in agenzia, ecc.
Nel nostro caso l'esperienza è stata assolutamente positiva. Tra l'altro l'appartamento era davvero a misura di bambino, con lettino, seggiolone stokke, giochi, ecc e dando un'occhiata al sito ho visto che sono numerosi gli appartamenti particolarmente indicati per famiglie. Il sito come ho detto è abbastanza nuovo e proprio grazie anche alle esperienze dei viaggiatori si arricchirà presto di ulteriori facilitazioni. Ad esempio tra breve gli appartamenti avranno anche le recensioni degli ospiti che ci hanno soggiornato.
Dove mangiare:
A Vienna si trova ogni genere di ristorante.
Se volete mangiare tipico indirizzatevi vero i Beisl e le Heuringen. 
I primi sono osterie-trattorie caratterizzate da tavoli di legno, arredamento accogliente e atmosfera allegra dove gustare piatti tipici viennesi e buona birra. Tra i tantissimi piaceranno sicuramente ai bambini i divertenti Centimeter  dove i piatti vengono serviti in modo insolito e anche il menù si srotola proprio come un metro...
Le Heurigen sono una vera antica istituzione viennese. Risalgono addirittura al medioevo e si possono riconoscere dalla corona o ramo verde appeso alla porta. Dentro sono veri gioielli da scoprire dove si respira la storia, si beve ottimo vino e si fa festa.

C'è sempre almeno un suonatore di fisarmonica e spesso anche un violinista.  Gli Schrammeln si fermano ad ogni tavolo e spesso si finisce a cantare tutti insieme...
Il cibo è ottimo (i dettagli nella seconda parte), potete ordinare al tavolo ma anche  all'ingresso scegliendo i piatti direttamente dalla vetrina.
Se volete avere l'imbarazzo della scelta visitate il bellissimo quartiere di Grinzing a Nord Ovest di Vienna dove si concentrano la maggior parte delle Heurigen (seguirà post con  i dettagli).
E' possibile mangiare anche nei celebri Caffè Viennesi.

continua...


Indice Miniguida di Vienna

18 commenti:

  1. Eccezionale come sempre! Sei una fonte di informazioni inesauribile. Mai pensato di scrivere una guida turistica ;-)?

    RispondiElimina
  2. ma sei eccezionaleeeeeeeee, che dirti? mi fai sempr entusiasmare

    ah volevo segnalarti che il nostro prossimo viaggio sarà con uno scambio casa...se pensi sia interessante come tematica p...fammi sapere! così ti riporterò l'esperienza

    RispondiElimina
  3. Splendido post, davvero utilissimo! Stavo proprio per chiederti su che sito avevi prenotato l'appartamento!

    RispondiElimina
  4. @serenamanonotroppo:Uh (brivido) chissà!:-)<3<3<3
    @Desea: Interessata? interessantissima! Si, si, mi raccomando aspetto tutti i dettagli!
    @Letizia: Grazie mia cara! Il nostro era proprio in una parallela dietro a MariaHilferstrasse a due passi dalla zona dei Musei e devo dire che salvo il parcheggio che a Vienna centro è piuttosto caro è risultato assolutamente ottimo per muoversi a piedi o al massimo con un paio di fermate di metro.

    RispondiElimina
  5. tutto ciò che ci serviva per la pasqua a vienna!!!! ed è pure l'anno di klimt
    viviana e morgana

    RispondiElimina
  6. @Viviana e Morgana: Felicissima! Mi hai dato anche una buonissima idea. Inserire nella seconda parte anche tutti i Musei dove vedere Klimt 8e quest0anno sono parecchi!:-)) Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Io quando sono andata a Vienna ci sono arrivata in aereo da Berlino...ma l'anno scorso sono andata fino a Monaco di Baviera in macchina e d'estate abbiamo fatto un tour on the road della Svizzera...è inutile...con l'aereo si risparmia tempo, ma in auto il viaggio diventa spettacolare! :-)
    Non conoscevo Klagenfurt...sembra una meta molto interessante...me le segnerò! ;-)

    RispondiElimina
  8. concordo sulle tappe! I piccoli che non amano troppo l'auto si distraggono, sono liberi dal seggiolino...e poi sono pronti x ricominciare il viaggio con lo spirito della partenza.
    Devo ringraziarti per il consiglio di passare da Cannes...ci siamo divertiti da morire e poi che ridere il nostro "francese"...ce la siamo cavata alla grandissima( grazie anche ai francesi che capivano quello che stavamo dicendo:-)
    Potrei provare a scrivere un pezzo per la tua sezione "viaggiare è anche il mio peccato"!

    RispondiElimina
  9. @Claudia: mi trovi pienamente d'accordo. Certo bisogna valutare i tempi a disposizione e molti altri fattori. però quando si comincia a viaggiare così non se ne può più fare a meno!
    @Simona:Volevo proprio chiedertelo e ne sono felicissima!! Bellissima idea, sono davvero curiosa di sapere tutto! Sono un po' indietro con i post della sezione ma da questo venerdì comincio a postarli ogni settimana perciò aspetto con ansia il tuo! C'er anche quest'anno l'area playmobil? Un bacione!

    RispondiElimina
  10. "Il Babbo canta O sole mio insieme al violinista!" Oh My god, siete uno spettacolo!!!!!

    RispondiElimina
  11. si...ci siamo fermati un sacco ed è stato bello vederle interagire (come solo un bambino riesce) con bimbi che parlano un altra lingua!
    Ci siamo poi fermati tantissimo anche ai giochi della Djeco...

    RispondiElimina
  12. @Marta:Ahahah ma grazie! Io sono morta dalle risate e tutta la gente che mangiava si è alzata e batteva le mani a ritmo. Una serata indimenticabile!
    @Simona: fantastico! Uh Djeco mon amour! Quest'anno non ce l'abbiamo fatta ma l'anno prossimo non mi sfugge! Aspetto il racconto, non vedo l'ora di leggerlo! un bacione!

    RispondiElimina
  13. Dovresti pubblicarla la mini guida...così com'è: meraviglia!

    RispondiElimina
  14. Sei fantastica!!! Adoro tuta la miniguida, ogni volta mi sembra di partire anche io!
    In questi giorni sto iniziando a pensare alle vacanze estive e come al solito sono molto indecisa, soprattutto sul fatto che vorrei fare 1 sett al mare ma non so dove. Mentre a settembre seguirò alcuni tuoi consigli o Danimarca o Francia o Austria!!!
    un abbraccio
    Laura

    RispondiElimina
  15. che dire??? perfetto tempismo per continuare a tentarmi con Vienna.....ora che ho anche le info pratiche devo subito trovare il tempo per programmare il viaggio!!!!
    poi vabbè....io ho un debole per il diario di AJ.....te l'ho detto vero che tra poco ti ruba il mestiere!?!?! ahahahah!!!!!!
    :)

    RispondiElimina
  16. Da Migoa ti ringraziamo per aver partecipato alla nostra iniziativa. Siamo contenti che la tua esperienza sia stata positiva. Il tuo blog è veramente completo e tutte le informazioni più imporanti per viaggiare nelle destinazioni trattate sono sempre incluse. Ti facciamo i nostri complimenti e siamo veramente felici di aver potuto collaborare con te...e speriamo ci saranno altre occasioni ;-).

    RispondiElimina
  17. @Sandra M:Grazie di cuore per l'incoraggiamento. Sei davvero un tesoro...
    @Laura: Ma grazie cara! mmmh una settimana al mare eh? Che ne dici della Provenza? O magari una settimana su un'isola greca... comunque penso ad altre idee e ti scrivo!
    @Raffaella: Uh Mamma devo iniziare a preoccuparmi!:-)Però di qualcuno che mi dà una mano a scrivere tutti i post che ho in arretrato avrei proprio bisogno.... :-)
    @Luca: Accidenti Luca ho dimenticato di scrivere "Un ringraziamento speciale a Luca Vidotto di Migoa per l'infinita pazienza con cui mi ha sopportato!":-) Un abbraccio Luca, è stato un piacere!

    RispondiElimina
  18. Bellissima Vienna e bellissimo post! Ho trascorso in questa città le mie ultime vacanze in Austria e mi sono divertita un mondo! Ho trovato un hotel splendido su http://www.vacanzeinaustria.com/ Lo consiglio a tutti!

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin